Neon Abyss, la recensione 17

Un nuovo, interessante roguelike arriva sul mercato: ecco la recensione di Neon Abyss

RECENSIONE di Tommaso Valentini   —   20/07/2020

Indice

I Roguelike negli ultimi anni hanno avuto un'esplosione gigantesca e non passa mese che non spunti fuori qualche nuova produzione. La formula, reiterata all'infinito, è sempre la stessa ma le soluzioni per renderla interessante sono i punti di forza che distinguono un titolo dall'altro. Ci hanno fatto vedere grandi cose con Dead Cells, con Binding of Isaac, ci hanno stupito aggiungendo le carte in Slay the Spire e ultimamente hanno spinto sull'acceleratore ibridando roguelike e hack 'n' slash con Hades e Curse of the Dead Gods. Il genere insomma è davvero strapieno di piccoli capolavori e oltre la manciata di titoli appena citati vi è un intero sottobosco di altri roguelike capaci di soddisfare i gusti più disparati.

La cosa incredibile, in tutto questo, è che i giocatori non sembrano ancora esserne sazi e ad ogni nuova uscita ci si gettano a capofitto consumando ore su ore senza nemmeno accorgersene. Se il sistema ciclico di "gioca - muori - ripeti" funziona e attrae, pensate allora cosa potrebbe succedere se un prodotto del genere arrivasse in maniera gratuita, magari appoggiandosi all'escalation del Game Pass di Microsoft. La recensione di Neon Abyss parla di un titolo che sceglie proprio quella strada per farsi conoscere, con un'uscita gratuita per gli abbonati e sfruttabile sia da Xbox sia da PC attraverso il Microsoft Store. Noi, per non farci mancare nulla abbiamo passato gran parte delle nostre ultime giornate su entrambe le versioni e oggi siamo pronti per lanciare il verdetto finale: abbiamo un altro capolavoro tra le mani?

Faccio l’ultima!

Ancora una e poi smetto, giuro. Questa è la frase ricorrente che chiunque si sia cimentato con i roguelike si è ripetuto più spesso e insomma, il valore di questo tipo di giochi arriva proprio dalla loro capacità di tenerci incollati allo schermo per ore e ore nella vana speranza che la run successiva sia quella perfetta. Neon Abyss raggiunge questo obiettivo, ci teniamo a dirlo, e diventa quindi complesso valutare il titolo perché a fronte di un traguardo importante come questo raggiunto e superato con slancio, dentro di noi ad ogni nuova partita vocine fastidiose ci sottolineavano come qualcosa invece non fosse al proprio posto, cosa di preciso però è difficile dirlo. Iniziamo allora dalla storia, scontata e quasi per nulla interessante con la Titan che va fermata a tutti i costi e una manciata di personaggi, prima da sbloccare e poi da controllare, decisi a completare i pericolosi dungeon che ci attendono.

Ss Ed51Ddc0Ed8A6Eef54234B8E2C6E4953D577B8C9600X338

Neon Abyss si presenta in due dimensioni, con una grafica colorata e un sistema di controllo ripreso pari pari dai twin stick shooter, con l'unica differenza del grilletto sinistro utilizzato per effettuare salti. Ciò che vi aspetta in Neon Abyss è una serie di stanze quadrate popolate da nemici pronti a farvi saltare per aria le cervella. Occhi demoniaci con le ali, bestie spinate, orsetti killer e altre creature sono pronte a comparire dal nulla per bloccare la vostra avanzata, con una ripetitività che purtroppo si palesa dopo pochissime run. Quello che infatti proprio non siamo riusciti a digerire del titolo di VEEWO GAMES è la poca varietà di nemici e di ambientazioni, spesso ripetute con sole variazioni di colori e con una generazione procedurale delle stesse che si affida a troppi pochi seed di creazione, dando un forte senso di deja vù che abbassa di moltissimo la rigiocabilità. Saprete infatti l'esatta posizione delle piattaforme, dell'ubicazione delle stanze segrete e di tutti quei piccoli trucchetti che negli altri roguelike vengono sfruttati come leva per spingere il giocatore ad esplorare e a sentirsi ad ogni partita travolto da nuovi stimoli. In questo Neon Abyss fallisce pesantemente non riuscendo a rinfrescarsi e dovendosi così appoggiare unicamente sul proprio gameplay.

Ss 1Be304C2D5E7F2556Ba25Dcbf6862435Abaea93F600X338

Tosto al punto giusto

Fortunatamente però il gameplay è solido e ben strutturato, con salti precisi e bonus e power up donati in gran quantità al giocatore. I potenziamenti base servono ad aumentare principalmente il numero di proiettili sparati o i danni dell'arma ma sono i vari power up estremi a diversificare lo stile di gioco e a far desiderare di averne ancora e ancora. Non mancano bonus fantasiosi grazie ai quali dimenticarsi delle fasi platform e più semplicemente volare, altri che impediscono di subire danni dalle, poche, trappole ambientali e altri, quelli fondamentali per procedere spediti che vi permettono di sparare missili e granate in libertà. Le esplosioni in Neon Abyss sono infatti di fondamentale importanza sia per il loro danno esagerato sia perché vi permettono di sfondare muri nascosti e distruggere blocchi di pietra che spesso nascondono casse, cuori di salute o uova. Una volta raccolto un uovo questo vi seguirà fedelmente per le stanze fino a che non sarà stato covato abbastanza da schiudersi e rivelare una mascotte al suo interno, anch'essa una mera utility che serve a superare i livelli più agilmente.

Ss 783E95B9F704C3E5E69730Af88E57A2F62Ce6Be1600X338

Buona la varietà delle armi anche se nessuna ci è rimasta particolarmente impressa visto che il loro bilanciamento lascia quantomeno a desiderare. Neon Abyss insomma il suo lo fa senza strafare, in un compito riuscito ma che poteva davvero diventare qualcosa in più. C'è una buona gestione delle risorse, divise in cuori, monete e cristalli, indispensabili per ottenere l'accesso a diverse stanze e anche piccoli minigiochi segreti celati in aree speciali che spingono ad esplorare a fondo i piuttosto contenuti dungeon. Parliamo infatti di una decina di stanze al massimo prima di passare allo stage successivo, con una curva di difficoltà che ovviamente oscilla pesantemente a seconda dei power up trovati con run che possono sembrare l'inferno sceso in terra quando non scoverete potenziamenti adatti ed altre invece su cui passerete senza il minimo sforzo. La rigiocabilità viene comunque amplificata da oggetti extra lasciati cadere dai boss di fine livello che potranno essere utilizzati per sbloccare bonus ulteriori e nuovi eroi attraverso un semplice sistema di crescita a rami. Per quanto riguarda la durata delle partite, infine potete aspettarvi run che andranno da una trentina di minuti fino a sessioni da più di un'ora visto che ogni volta che ucciderete un boss di fine dungeon uno nuovo si aggiungerà alla lista per la vostra successiva run, moltiplicando così continuamente le stanze da affrontare prima di chiudere la sfida.

Ss 3B4Ac2Bf5Bd02B750382D61E79338D9B4Aa72167600X338
Versione testata
PC Windows
Digital Delivery
PlayStation Store, Xbox Store, Nintendo eShop
Multiplayer.it

7.0

Lettori (9)

7.7

Il tuo voto

Neon Abyss prende a piene mani da roguelike simili e ne esce con una formula vincente ma priva, secondo noi, di quel pizzico di creatività aggiuntiva necessario a farlo restare nell'olimpo dei giochi del genere. Certo, se siete in possesso di un Game Pass Xbox One o PC questo è uno di quei giochi che vi consigliamo spassionatamente, ma se dovete spenderci sopra degli Euro, insomma ci sono tanti altri validi esponenti là fuori che forse ne valgono maggiormente il prezzo. Qualche perplessità rimane anche sulle performance, con grossi cali di frame rate su Xbox One nelle situazioni più concitate che rischiano di farvi buttare al vento tutta la vostra run.

PRO

  • Gameplay solido
  • Gratuito con il gamepass sia su PC sia su Xbox One
  • Decine e decine di bonus e power up

CONTRO

  • Ambientazione e nemici poco vari
  • Performance non sempre al top
  • Manca un pizzico di originalità