Radeon RX 570 Mech 2: la recensione della nuova serie MSI

La Radeon RX 570 Mech 2 è frutto di un lavoro di redesign che combina lo stile MSI Gaming con una componentistica di alto livello

RECENSIONE di Mattia Armani —   07/08/2018
23

Indice

Prima dell'arrivo di nuove Radeon potrebbero volerci diversi mesi, ma nel frattempo AMD continuerà a puntare sulle soluzioni attualmente disponibili, rese più appetibili da rifiniture e nuovi sistemi di raffreddamento che promettono sensibili incrementi prestazionali. Ed è questo il caso della nuova MSI Radeon RX 570 Mech 2 da 8GB, una scheda di fascia media caratterizzata da un design rosso e nero molto simile a quello della serie Gaming destinata alle GPU NVIDIA, scritta MSI illuminata a LED inclusa. Nel caso delle varianti AMD, però, la denominazione diventa Mech 2 mentre il look del backplate in metallo cambia, reso più appariscente da una lucida superficie nera decorata da forme stilizzate rosse. Il risultato è un look aggressivo per una scheda sempre vincolata ai 14 nanometri del chip Polaris 20 XL, ma che si rinnova grazie al PCB ridisegnato, alla componentistica Military Class 4 e alla pasta termina di qualità superiore che collega il chip a un generoso dissipatore in rame con piastra da 6mm placcata in nichel sopra al quale troviamo le due ventole del sistema Torx 2.0. Il frutto di tutto questo è una Radeon RX 570 overclockata che dovrebbe risultare sensibilmente più fredda dei modelli precedenti, sfornando al contempo prestazioni superiori del 18% rispetto a quelle della versione di riferimento.

Msi Radeon Rx 570 Mech 2 04

Prestazioni e temperature di una RX 570 che si crede una RX 580

Equipaggiata con 8GB di GDDR5 a 7Gbps, la nuova MSI Radeon RX 570 Mech 2 ha bisogno di un connettore ausiliario da 8-pin per esprimere tutta la sua potenza che, come anticipato, dovrebbe avvicinarsi a quella di una Radeon RX 580 reference. Un risultato niente male, senza alcun dubbio sufficiente per il gaming in 1080p a framerate decisamente sostenuti, anche se prima di indugiare in folli festeggiamenti abbiamo preferito mettere alla prova le promesse di MSI. E lo abbiamo fatto partendo con video e applicativi leggeri che non hanno fatto scattare le ventole, immobili fino a quando la GPU non raggiunge i 60 gradi. Ma la soglia di rumore è rimasta decisamente bassa anche lanciando qualche benchmark, con le ventole difficilmente spinte dal sistema a più del 30% di velocità anche passando dalla frequenza di 2144MHz della modalità silenziosa ai 1293 di quella overclock. La questione è diventata inevitabilmente più rumorosa spingendo le ventole al massimo con Afterburner, cosa che abbiamo fatto giusto per testare i limiti del sistema di raffreddamento, ma abbiamo sentito di peggio e con temperature in gioco decisamente superiori rispetto ai 60 gradi di minimo che siamo riusciti a toccare Radeon RX 570 Mech 2. Ed è bene ricordare che siamo in piena estate, con una temperatura ambientale di 30 gradi che non aiuta di certo la dissipazione. Ma come anticipato la scheda MSI è frutto di un redesign quasi completo, un lavoro di rifinitura che punta a prestazioni da Radeon RX 580 senza bisogno di toccare le frequenze, con i 1281MHz della modalità gaming che hanno permesso alla scheda di quota 13620 punti in 3DMark Firestrike. Un punteggio ottimo che passando al gaming in risoluzione 1080p si è tradotto in circa 50fps in No Man's Sky con quasi tutte le impostazioni al massimo. Non sono invece serviti compromessi per mantenere frame elevati con The Witcher 3: Wild Hunt e Deus Ex: Makind Divided che ci hanno fatto rispettivamente registrare 56 e 66 immagini per secondo, mentre Overwatch si è mantenuto intorno ai 75 in qualità ultra, al netto delle inevitabili fluttuazioni di framerate di un gioco estremamente veloce, caotico e caratterizzato da mappe dalla complessità estetica decisamente differente. Vale però la pena sottolineare come portare le impostazioni grafiche a livello medio ci abbia permesso di giocare stabilmente a 144fps, consentendo alla MSI Radeon RX 570 Mech 2 di sfruttare monitor a 144Hz che possono fare davvero comodo con uno sparatutto in prima persona. Il tutto senza limiti grazie alla presenza di due connettori HDMI, di due DisplayPort e di una DVI che risulta decisamente utile per chi possiede pannelli come il BenQ XL2411.

Msi Radeon Rx 570 Mech 2 03

Margini di overclock ed effetti sulle prestazioni

Le performance della Radeon RX 570 Mech 2 sono all'incirca quelle promesse da MSI, ma sono solo la punta dell'iceberg di una scheda pensata per spingersi a frequenze ben più alte di quelle preimpostate. Sfruttando la semplicissima interfaccia di MSI Afterburner è possibile alterare sovra o sottoalimentazione, temperatura massima della GPU, core del clock e clock della memoria ed è proprio quello che abbiamo fatto puntando dapprima a 1350MHz per la GPU e 1800MHz per la memoria. La temperatura in gioco è passata a circa 67 gradi, superandoli in Overwatch che come sappiamo mette sotto torchio le GPU, ma le ventole sono rimaste tranquille e silenziose, consentendoci di celebrare in pace l'aumento di circa 3fps con Deus Ex: Mankind Divided e di 2 nel caso di The Witcher 3: Wild Hunt. Incoraggiati dagli ottimi risultati siamo quindi passati a 1400MHz per il core e 1850MHz per la memoria, toccando 14584 punti in 3D Mark Firestrike che ci hanno consentito di avvicinare i valori toccati da svariate Radeon RX 580 spinte alle medesime frequenze. Abbiamo inoltre raggiunto quota 60fps con The Witcher 3: Wild Hunt e quota 71fps con Deus Ex: Mankind: Divided, senza alcuna preoccupazione per la rumorosità delle ventole, ancora una volta mantenute dal sistema all'incirca al 35% di velocità, o per le temperature, raramente superiori ai 70 gradi in gioco. Inutile dire che con rilevazioni del genere abbiamo sentito l'obbligo di salire fino a 1450MHz, ottenendo così 14897 punti in Fire Strike, altri due frame in più in Deus Ex: Mankind Divided e un paio di gradi in più che non ci hanno dato grossi problemi, ma la nostra ascesa si è purtroppo fermata tentando di arrivare a 1500MHz, laddove ci siamo trovati di fronte a qualche problema di stabilità. Sappiamo però che le GPU AMD possono spingersi ben più in alto e siamo sicuri che qualche altro MHz sia alla portata del sistema di raffreddamento della Radeon RX 570 Mech 2, spina dorsale di una scheda chiaramente sviluppata per sfruttare a fondo il chip Polaris 20 XL. Ed è un compito che porta a termine egregiamente grazie a una componentistica di alto livello che potrebbe però tradursi in un prezzo piuttosto alto. Purtroppo non abbiamo ancora sotto mano cifre definitive, ma abbiamo sentito parlare di circa 300 dollari di prezzo consigliato per la Radeon RX 570 e di ben 350 per la Radeon RX 580 e la cosa non ci ha lasciato indifferenti. Sia chiaro, i numeri sono in linea con i prezzi attualmente applicati dalla grande distribuzione alle GPU già in circolazione, e qui parliamo di due schede video pensate per superare sensibilmente le prestazioni dei modelli precedenti, ma le cifre attuali sono state gonfiate dalla scarsa reperibilità che ha segnato il mercato delle GPU negli ultimi mesi.

Msi Radeon Rx 570 Mech 2 05
Multiplayer.it

8.5

Dotata di componentistica di alto livello e di sistema di raffreddamento decisamente efficace, la Radeon RX 570 Mech 2 eredita parte del design della serie Gaming mettendolo al servizio di un'ottima scheda video di fascia media. Una scheda perfetta per il 1080p che è capace di affiancare e superare in overclock le prestazioni di una Radeon RX 580 reference nonostante le temperature e la rumorosità si mantengano su livelli decisamente contenuti. Per questo ci auguriamo prezzi convenienti anche se le prime informazioni non sono incoraggianti e lo sono ancora meno per l'altrettanto interessante RX 580 Mech 2.

PRO

  • Prestazioni eccellenti
  • Fresca, robusta e silenziosa
  • Look aggressivo che si fa notare

CONTRO

  • Non si conoscono ancora i prezzi ufficiali
  • La nuova serie NVIDIA è dietro l'angolo e promette soluzioni di fascia media sensibilmente superiori