Turtle Beach Recon 500, recensione delle cuffie da gaming compatibili con PC e console

Le Turtle Beach Recon 500 sono ottime cuffie per chi desidera un prodotto universale con un buon rapporto tra qualità e prezzo. Ecco la nostra recensione

RECENSIONE di Peter Vogric —   04/08/2021
8

Siamo finalmente pronti per raccontarvi tutto sulle nuove cuffie Turtle Beach Recon 500. Questo prodotto di fascia media ha da subito catturato la nostra attenzione per il suo prezzo particolarmente competitivo e per alcune caratteristiche sulla carta davvero interessanti. I suoi driver da 60 millimetri sono una vera innovazione per il mercato delle cuffie over-ear, racchiusi in comodi padiglioni in memory foam. Sono inoltre particolarmente adatte a chi cerca un prodotto multipiattaforma, adatto a qualsiasi console, PC o altri dispositivi grazie alla presenza del collegamento via cavo jack da 3,5 millimetri.

Le cuffie non sono dotate di connettività wireless e hanno poche opzioni di personalizzazione, ma complessivamente offrono un'esperienza predefinita ben bilanciata per il suo costo di circa 80€ su Amazon. Vi basterà infatti tirarle fuori dalla confezione, collegarle in un attimo e godervi l'esperienza audio che cercheremo di raccontarvi in questa nostra recensione delle Turtle Beach Recon 500.

Specifiche tecniche

Il driver da 60 millimetri della Turtle Beach Recon 500
Il driver da 60 millimetri della Turtle Beach Recon 500

Le Turtle Beach Recon 500 racchiudono nei loro padiglioni degli Eclipse Dual Drivers da 60 millimetri; sono le prime cuffie al mondo ad adottare questa tecnologia. Con i loro woofer e tweeter dedicati riescono a ricreare un suono stereo molto avvolgente con una buona distinzione tra bassi, medi e alti. Il range di frequenza coperto è quello classico che va da 20 Hz ai 20 kHz. Il collegamento con i dispositivi avviene esclusivamente mediante il cavo jack da 3,5 millimetri, garantendo dunque una compatibilità pressoché universale con le moderne macchine da gioco.

Le Turtle Beach Recon 500 sono delle cuffie stereo, prive del suono surround 5.1 o 7.1. Il loro materiale in pasta di legno riesce ad offrire una buona resa sonora, dovuta anche alla forma generosa dei padiglioni. Nonostante le loro dimensioni, il peso totale delle cuffie è di 360 grammi, quindi risultano essere leggere per una sessione prolungata di utilizzo.

Totalmente assente invece la cancellazione attiva del rumore, sostituita in parte da quella passiva. Il materiale in memory foam dei padiglioni offre infatti un buon grado d'isolamento dai disturbi esterni. Il microfono invece viene collegato alle cuffie via cavo jack da 2,5 millimetri e dispone della cancellazione attiva del rumore per poter catturare nitidamente la nostra voce.

Scheda tecnica

  • Tipologia: cuffie over-ear
  • Driver: 60 millimetri
  • Frequenze: 20 Hz - 20 kHz
  • Canali: stereo
  • Microfono: rimovibile con connessione jack 2,5 millimetri
  • Collegamento: cavo jack 3,5 millimetri
  • Peso: 360 grammi
  • Colorazione: nera, camo ghiaccio
  • Prezzo: 79,99€ su Amazon

Design

Le due colorazioni delle Turtle Beach Recon 500
Le due colorazioni delle Turtle Beach Recon 500

Partendo dal presupposto che si tratta di un prodotto di fascia media, il primo contatto fisico con le Turtle Beach Recon 500 è stato positivo. La scelta conservativa dei materiali in fase di progettazione ha comunque portato all'assemblaggio di un dispositivo elegante e robusto. Disponibili in due colorazioni, nera e camo ghiaccio, entrambe presentano un ottimo bilanciamento dei colori tra i molteplici materiali presenti. Nella versione nera le cuffie risultano eleganti anche per l'uso in ufficio. Non sono inoltre presenti LED colorati o altri tipici abbellimenti caratteristici del moderno mercato gaming. Turtle Beach ha voluto quindi realizzare un prodotto sobrio, in modo da potersi adeguare a molteplici utilizzi.

L'archetto regolabile con meccanismo a scatto risulta essere il pezzo più debole in termini di design e scelta dei materiali. La plastica adottata è rigida e al tatto trasmette una sensazione tipica delle cuffie più economiche. Nella parte inferiore troviamo però un cuscinetto in similpelle veramente comodo una volta indossate le cuffie.

I padiglioni sono grandi e possiedono un grado di mobilità sufficiente per adeguarsi bene a qualsiasi cranio. Possono anche ruotare di 90 gradi per poter appoggiare le cuffie su una superficie piana quando vogliamo toglierle dalla testa tra un utilizzo e l'altro. Scelta discutibile anche quella di implementare il cavo in tessuto per il collegamento tra i padiglioni, che oltre ad essere poco elegante, alla lunga potrebbe presentare qualche disturbo dovuto all'usura causata dai movimenti dei padiglioni.

Tasto di accensione del microfono e rotella del volume
Tasto di accensione del microfono e rotella del volume

Internamente i padiglioni sono stati realizzati in materiale composito con pasta di legno, la quale garantisce un'acustica ottimale ed un audio realistico. La superficie esterna, anch'essa in plastica, è ben rifinita con linee eleganti ed una buona combinazione dei materiali. I cuscinetti invece sono realizzati in memory foam, rivestiti in tessuto tecnico che offre una buona comodità e freschezza anche nelle sessioni più prolungate.

Le orecchie difficilmente entreranno in contatto con l'auricolare interno, avendo uno spazio sufficiente per poter rimanere comodamente racchiuse dal materiale in memory foam. Quest'ultimo è stato progettato con una particolare attenzione a coloro che indossano gli occhiali, per poter offrire il massimo confort per tutti. Una scelta economica riguarda invece l'implementazione della rotella di regolazione del volume, che risulta essere funzionale ma anche poco precisa per le sue dimensioni ridotte. Oltre ad essa c'è solamente un altro tasto per l'accensione e lo spegnimento del microfono. Situato sulla superficie esterna del padiglione sinistro, è quindi raggiungibile in qualsiasi situazione di gioco. Il microfono inoltre, può essere inserito a piacimento sul padiglione sinistro. L'asta è lunga 11,5 centimetri ed è realizzata in gomma rigida ma flessibile, in grado di mantenere la forma una volta piegata a piacimento.

Le Turtle Beach Recon 500 si connettono ai dispositivi esclusivamente tramite il cavo jack lungo 135 centimetri; una dimensione che potrebbe non essere sufficiente per determinati usi.

Esperienza d’uso

Turtle Beach Recon 500 comode anche con gli occhiali
Turtle Beach Recon 500 comode anche con gli occhiali

Durante la nostra prova, abbiamo messo sotto stress le Turtle Beach Recon 500 con numerosi dispositivi. Essendo delle cuffie praticamente universali, grazie al collegamento tramite cavo jack, le abbiamo usate con tutte le moderne console da gioco, PC e anche con i dispositivi mobili come smartphone e tablet.

Il collegamento con PS4, PS5 e la famiglia Xbox avviene direttamente tramite la porta presente sui pad da gioco. Su Nintendo Switch, PC e dispositivi mobili invece vanno connesse direttamente all'hardware principale per poter essere utilizzate. Indossando le Turtle Beach Recon 500 siamo rimasti piacevolmente stupiti dall'isolamento passivo garantito dai padiglioni ricoperti con il materiale in memory foam. Le cuffie a contatto con il nostro cranio non scaldano e sono ottime anche per delle sessioni prolungate di utilizzo. Una volta regolato l'archetto con l'apposito meccanismo a scatto si indossano con piacere, senza sentire fastidi sia nella parte superiore della testa che attorno alle orecchie. Nonostante l'assenza della tecnologia 7.1, il suono che fuoriesce da queste Turtle Beach Recon 500 è veramente avvolgente e piacevole, merito forse del materiale utilizzato per la realizzazione dei padiglioni.

Provandole in alcuni dei più popolari sparatutto moderni abbiamo potuto apprezzare degli ottimi bassi, grazie agli imponenti driver da 60 millimetri. Spesso però abbiamo notato come le cuffie diano una precedenza ai suoni medi e alti, rendendo l'impatto sonoro poco uniforme e confusionario quando subentrano anche queste frequenze. Negli sparatutto vi consigliamo quindi di impostare una configurazione audio che prediliga i toni bassi, sia per una resa migliore che per sentire anche i più sottili passi in lontananza.

Microfono flessibile delle Turtle Beach Recon 500
Microfono flessibile delle Turtle Beach Recon 500

Nelle situazioni di gioco più complesse, dove bisogna poter sentire una ampia varietà di suoni, le cuffie non ci hanno soddisfatto appieno. Giocando ad esempio con un gioco d'azione o un complesso gioco di ruolo dove nei combattimenti più dinamici vengono generati numerosi suoni contemporaneamente, l'equalizzazione delle cuffie non ci ha permesso di distinguere bene l'audio dei vari effetti sonori.

Il volume massimo disponibile non è elevato come ci aspettavamo da questi driver, ma al contempo restituisce un buon sonoro senza distorsioni. Collegandole a PS5 invece abbiamo percepito l'avanzato Audio 3D simulato presente nei giochi di nuova generazione, semplicemente attivandolo nei menu della console. La resa tridimensionale dell'audio è simulata bene, con un ottimo posizionamento delle fonti acustiche negli scenari di gioco. Su PC le Turtle Beach Recon 500 non dispongono di un'applicazione apposita per regolare l'equalizzazione. Veramente un peccato, perché secondo noi si poteva ottenere un bilanciamento migliore rispetto alla configurazione predefinita offerta dal prodotto Turtle Beach.

Solida invece la capsula del microfono, in grado di catturare nitidamente la nostra voce isolandola dai disturbi esterni tramite la funzione di cancellazione del rumore. Potendo piegare il microfono a nostro piacimento abbiamo trovato subito la posizione ideale per catturare la voce in maniera pulita, senza involontari disturbi dovuti al respiro. Non aspettatevi però una registrazione audio eccellente, perché si tratta comunque di un prodotto di fascia media con una qualità e delle dimensioni della capsula non ottimali.

TurtleBeach Recon 500 nelle due colorazioni
TurtleBeach Recon 500 nelle due colorazioni

Nonostante il prodotto Turtle Beach sia stato pensato principalmente per l'utilizzo nell'ambito gaming, è chiaramente possibile sfruttare le cuffie per l'ascolto di brani musicali. Come detto in precedenza, il volume di riproduzione complessivo non è troppo elevato. Anche in questo caso, quando il brano ascoltato possiede principalmente dei toni bassi, la resa audio è veramente buona. Quando invece andiamo ad ascoltare tracce musicalmente più complesse con la presenza di varie frequenze, vengono mischiate insieme per una qualità complessiva solamente discreta. In generale l'equalizzazione audio di default delle cuffie poteva essere migliorata, dando la possibilità all'utente di modificarla almeno su PC con un apposito programma.

Abbiamo sperimentato una situazione simile anche per quanto riguarda la visione di film e serie TV. Utilizzando le cuffie Turtle Beach Recon 500 abbiamo riscontrato un feedback al di sotto delle nostre aspettative, in quanto, nelle situazioni dove veniamo bombardati da un'ampia varietà di suoni, le cuffie non ci hanno permesso di distinguerli con sufficiente dettaglio, rendendo l'esperienza d'ascolto non ottimale.

Commento

Prezzo 79,99 €

Multiplayer.it

8.5

Le Turtle Beach Recon 500 ci hanno stupito per la loro comodità e gli imponenti bassi soprattutto tenendo conto della fascia di prezzo del prodotto. I padiglioni grandi e comodi si adattano perfettamente a qualsiasi cranio per garantire un'ottima resa nelle lunghe sessioni di utilizzo, dando un buon senso d'immersione pur essendo delle semplici cuffie stereo. Purtroppo l'equalizzazione complessiva non è tra le migliori, perché non riesce a gestire con nitidezza la presenza di alti, medi e bassi simultaneamente. Le consigliamo assolutamente a chi desidera un prodotto poco costoso che non sacrifichi eccessivamente qualità audio e materiali di costruzione oppure a chi cerca un secondo paio di cuffie da poter maneggiare con disinvoltura.

PRO

  • Bassi veramente ben riprodotti
  • Rapporto qualità/prezzo ottimo
  • Comode da utilizzare nelle sessioni prolungate
CONTRO
  • Alcuni materiali sono economici
  • Il cavo jack potrebbe essere non abbastanza lungo per alcune esigenze
  • Equalizzazione complessiva migliorabile