Piccoli Sim crescono 58

Rivelato ufficialmente alla GamesCom 2013, abbiamo visto e giocato al quarto capitolo di The Sims

PROVATO di Lisa Gobbi —   03/09/2013

Indice

Alla GamesCom 2013 di Colonia è stato ufficialmente presentato The Sims 4, il quale si è mostrato dapprima con una presentazione a porte chiuse e poi all'interno di un campus organizzato da Electronic Arts per i fan della serie a cui abbiamo partecipato anche noi. La versione presentata era ancora in via di sviluppo ma, nonostante ciò, tante sono state le novità che gli sviluppatori di Maxis hanno voluto già rivelare. Durante la conferenza, il team ha risposto a parecchie domande ma ha preferito mantenere top secret alcuni aspetti del gioco, dichiarando che la fase di sviluppo potrebbe avere delle svolte non ancora immaginate. Nel corso del campus si sono susseguiti vari producer tra cui Ryan Vaughan, Grant Rodiek, Aaron Hants (il principale designer) e Marion Gothier (uno degli animatori), che hanno approfondito alcuni aspetti di questo nuovo capitolo.

Ma quante novità ci sono in questo The Sims 4? Vediamo di raccontarle e analizzarle in questo articolo

Le emozioni

Grande novità presente in The Sims 4 è la realizzazione di un vero e proprio sistema emozionale per i nostri Sim, in cui tutto è conseguenza delle emozioni. Per spiegare meglio il concetto, si può dire che ciascun Sim vive e prova in ogni momento degli stati d'animo che possono essere esternati in diversi modi e con diverse intensità così come avviene nella realtà. Lo stato del personaggio ha effetto sui suoi comportamenti e sull'interazione con gli oggetti e, viceversa, anche le interazioni con gli oggetti e con gli altri personaggi hanno conseguenze sull'emotività. Ciò consente di vivere un'esperienza di gioco più dinamica e divertente in cui si vengono a creare storie e relazioni con tante differenti sfumature.

L'ambiente è quindi ora capace di influenzare lo status emotivo: se si è depressi e si entra in una stanza arredata male o con un gusto cupo si diventerà ancora più depressi. Queste emozioni influenzano le attività che si possono svolgere e il modo in cui vengono svolte: se il nostro stato emotivo principale è triste e si decide di dipingere un quadro, si realizzeranno solo dipinti malinconici; se si è furiosi invece, si praticherà attività fisica molto più vigorosamente oppure si riuscirà a lavorare più velocemente. I nostri Sim si possono anche alzare con il piede sbagliato ed essere di cattivo umore per tutto il giorno conferendo all'esperienza un'ulteriore tocco di realismo. Quando poi stiamo chiacchierando con un altro Sim e ci si sente sicuri di sé, si potranno fare delle avances e altre azioni che altrimenti non sarebbero possibili come, per esempio, prendere la mano dell'altra e baciarla. Le donne incinte avranno emozioni diverse, mangeranno di più e saranno più nervose, oppure ancora, se si è demoralizzati, si potrà suonare una triste musica con il violino e trasmettere agli altri il proprio sconforto generando un malessere generale e quindi nuove conseguenze e situazioni.

I Sim potranno provare un ventaglio di quindici tipi di emozioni diverse, ognuna rappresentabile attraverso animazioni differenti, ma si potrà comprendere lo status di un personaggio semplicemente dal suo modo di porsi, di camminare e di parlare e ovviamente dal set di azioni disponibili in quel momento. Per la prima volta sarà possibile creare dei gruppi sociali, ovvero gruppi di conversazione composti da tre o più persone che daranno vita ad interazioni diverse e a conversazioni che coinvolgeranno tutti i Sim contemporaneamente. Se ad esempio uno di loro racconta una barzelletta all'interno di un gruppo, tutti i personaggi di quel gruppo aumenteranno il loro livello di felicità nello stesso momento. Altra interessante novità è il multitasking, cioè la possibilità di svolgere più azioni simultaneamente, accorgimento in grado di movimentare ancora di più la vita dei nostri personaggi. Si potrà parlare con un altro Sim mentre si beve un drink o si guarda la TV, oppure correre sul tapis roulant mentre si litiga con il proprio compagno. Lo svolgimento delle varie attività porta per la prima volta nella storia di The Sims al raggiungimento e allo sblocco di alcuni achievement che verranno resi noti nei prossimi mesi.

L'editor dei personaggi...

In questo capitolo di The Sims avremo a disposizione un editor molto più potente dei precedenti, che ci darà finalmente la possibilità di creare Sim di tutte le culture e di raggiungere una somiglianza incredibile con le persone reali. Nella schermata di creazione potremo far ruotare a 360 gradi il personaggio e determinare qualsiasi profilo e muscolo in modo intuitivo e veloce. Ovviamente si potrà partire da personaggi predefiniti e archetipi che semplificheranno la fase di personalizzazione. Ogni giocatore ha la facoltà di scegliere il tipo di personalità per il proprio Sim e stabilirne obiettivi di vita e pensieri. Tramite una manipolazione diretta delle forme del corpo, ogni singola parte può essere trasformata a proprio piacimento.

Si agirà principalmente sulla fisionomia e sui tratti del viso in un modo così minuzioso da arrivare addirittura a poter scegliere il colore e la grandezza delle pupille degli occhi. Possiamo decidere di allungare o allargare il naso, modificare l'altezza e la forma delle sopracciglia, delle labbra e delle orecchie e così via. Per quanto riguarda la personalizzazione del fisico, potremo decidere la quantità di ciccia e muscoli ma anche le dimensioni di parti del corpo come quelle dei fianchi, delle spalle, delle gambe e del seno in modo disgiunto rispetto alle altre. Tra le varie scelte da fare ci sarà anche quella della voce nonché del tipo di portamento del nostro Sim che potrà essere allegro, altezzoso o spavaldo per sottolinearne ulteriormente il carattere e l'emotività. Sarà presente un guardaroba molto più ampio in cui la stessa maglia sarà disponibile in diversi colori e fantasie, ma avremo anche la possibilità di indossare un cappello e di scegliere separatamente il taglio e il colore dei capelli, creando così numerose combinazioni. Tutti questi strumenti ci consentiranno di creare infiniti Sim diversi, garantendone allo stesso tempo l'unicità.

...e quello delle case

In The Sims 4 non ci troviamo di fronte ad un semplice editor di base per la costruzione delle abitazioni ma a qualcosa di molto più simile ad un vero software per architetti, in grado di creare case spettacolari per i nostri Sim sfruttando un'interfaccia semplice ed intuitiva. È un sistema molto flessibile e ricco di opzioni che mette a disposizione stanze con una forma prefissata ma che, una volta piazzate nell'area di gioco, possono essere ruotate, allargate, spostate e modificate alzando anche dei muri interni per suddividere gli ambienti in un attimo. Per facilitare la fase di decorazione delle pareti, le texture disponibili possono essere raggruppate per similarità di colore e in base ad altri parametri.

Con un solo clic possiamo adattare in modo automatico tutte le finestre attorno alle stanze poichè il software intuisce da solo come posizionarle al meglio, consentendo comunque successivamente di spostarle come meglio ci aggrada. Le fondamenta possono essere modificate al volo per alzare il livello della casa anche alla fine della progettazione, senza che ciò modifichi qualcosa all'interno della stessa. Sono disponibili anche tre diverse altezze per le pareti, che potranno essere modificate anche se avremo già costruito sopra altri piani. I quadri e gli oggetti sono collocabili a qualunque altezza della parete e i mobili si possono clonare, ruotare e spostare ovunque. La potenza di questo editor si può notare anche dai particolari più stravaganti: se infatti si pone una finestra sulla parete opposta a quella in cui è presente uno specchio, nel riflesso di quest'ultimo si potrà osservare addirittura l'ambiente all'esterno. In questo capitolo della serie non ci sarà ancora la possibilità di creare pareti curve, ma gli sviluppatori hanno voluto venire incontro ai propri fan introducendo per la prima volta terrazze e ringhiere esterne concave e connesse e lasciando aperta l'eventualità che le tanto agognate pareti rotonde possano essere incluse in un qualche aggiornamento futuro.

Ci è stato dimostrato che non è necessario essere veri designer d'interni per avere una bella casa: quelli che hanno meno pazienza e abilità possono fare comunque un bel lavoro dal momento che Maxis ci mette a disposizione cataloghi di giornali di arredamento in stile Ikea da cui scegliere intere camere già pronte in diversi colori e stili o comprare solo alcuni elementi del set. Le stanze si potranno poi spostare e allungare con tutti i mobili dentro, senza che la loro disposizione venga scombussolata. Per i più perfezionisti, invece, nella zona alta e centrale dello schermata dell'editor ci sarà un piccolo tasto che se premuto consentirà di cambiare istantaneamente l'ora del giorno e di vedere come appare la nostra casa di sera con gli effetti di luce prodotti dai lampadari o di giorno quando è illuminata dalla luce del sole. Grande lavoro è stato fatto anche per rendere la realizzazione dei tetti più semplice e allo stesso tempo completa: ora sono allungabili fino a terra, hanno varie dimensioni, sono curvabili, possono essere concavi o convessi e persino interrotti da abbaini. Potremo scegliere tra diversi pannelli e cornici e decorare i soffitti esterni aggiungendo colonne, lampade e molto altro ancora. Infine, sono state rivelate alcune componenti stravaganti che da sempre caratterizzano la serie The Sims: in questo capitolo sarà infatti possibile costruire veri missili spaziali in giardino con cui far fare "Woo-hoo!" alle coppiette innamorate, oppure piazzare barche dei pirati che funzioneranno come giochi da esterno in cui i nostri Sim bambini potranno divertirsi.

In conclusione

Quest'ultima fatica di Maxis introduce grandi e importanti innovazioni nel genere che, siamo sicuri, non passano inosservate al popolo dei videogiocatori e che renderanno sicuramente felicissimi i fan più sfegatati della serie. Probabilmente qualche novità riuscirà anche a suscitare l'attenzione di quei giocatori alla ricerca di un life simulator non banale ma, al contrario, molto coinvolgente sia nelle sue parti di creazione dei personaggi e delle abitazioni sia nelle fasi di sviluppo della storia. Il titolo non arriverà sul mercato prima del 2014 inoltrato, e a quanto pare solo su PC per il momento, e le migliorie e il potenziamento del gameplay che sono stati svelati alla GamesCom - e tutte le ulteriori aggiunte che saranno introdotte nei prossimi mesi e di cui ancora siamo all'oscuro - potrebbero rendere questo The Sims 4 il capitolo definitivo della serie. Ogni cosa immaginabile sarà realizzabile nel gioco con un bilanciamento tra realtà ed esagerazione che saremo noi stessi a stabilire.

CERTEZZE

  • I nuovi editori dei personaggi e delle case sono intuitivi e profondi
  • La gestione delle emozioni aggiunge un nuovo strato di divertimento alla serie
  • Finalmente i Sim possono fare più cose contemporaneamente

DUBBI

  • Abbiamo visto ancora troppo poco del gioco