Più golfino per tutti

La prima versione di Everybody's Golf per PlayStation 4 arriverà tra pochi mesi: diamogli un'occhiata

PROVATO di Rosario Salatiello   —   29/05/2017
6

Se non conoscete Everybody's Golf, ignorate un bel pezzo di storia del mondo PlayStation. Si tratta infatti di una serie che affonda le sue radici fino al primissimo modello di console targato Sony, visto che il titolo che dà il nome al franchise è uscito nel lontano 1997. Proprio quest'anno si festeggia dunque il ventennio di attività per Everybody's Golf, la cui ultima apparizione risale invece al 2012, quando Everybody's Golf 6 è arrivato su PlayStation 3 e PlayStation Vita. A distanza di cinque anni da allora, quello che era finora conosciuto come New Everybody's Golf si appresta ad arrivare su PlayStation 4, portando con sé l'immediatezza di sempre unita a una serie di novità che strizzano l'occhio all'esperienza online del giocatore. A dire la verità manca ancora diverso tempo, visto che salvo imprevisti la data d'uscita di Everybody's Golf è prevista per il 30 agosto 2017: per il momento, abbiamo approfittato della Closed Beta tenutasi durante l'ultimo fine settimana per farci un'idea più chiara di quello che vedremo.

Quote

Un tuffo nella Closed Beta di Everybody's Golf per PlayStation 4, con cui la serie festeggerà vent'anni!

Il golf è solo l’inizio

Dal punto di vista stilistico Everybody's Golf ha sempre avuto una propria identità, conquistando anche grazie al suo tratto da cartone animato una vasta schiera di fan. Per la versione PlayStation 4 il team Clap Hanz ha tuttavia deciso di virare un po' rispetto alla rotta percorsa in precedenza, come hanno dimostrato i filmati in cui i personaggi sembravano uscire un po' meno da un cartone animato rispetto ad altre versioni. Parlare di stravolgimenti è comunque esagerato, ma si sa che ai fan spesso anche un piccolo cambiamento può andare storto. Da quello che abbiamo avuto modo di appurare attraverso l'editor dei personaggi, il giocatore sembra essere invitato a dare al proprio alter ego virtuale una veste un po' meno caricaturale, anche se le influenze della terra d'origine (la sede di Clap Hanz è a Yokohama) di Everybody's Golf sono sempre piuttosto presenti. Il tratto resta quello morbido di sempre, accompagnato dalla possibilità di personalizzare il proprio personaggio in tantissimi modi, grazie a una serie di elementi acquistabili attraverso il negozio di Everybody's Golf.

Più golfino per tutti

Sono presenti anche diverse caratteristiche fisiche, giocando con le quali resta comunque possibile avvicinarsi alle sembianze super deformed viste nei titoli precedenti della serie. Nell'era in cui l'esperienza online fa parte ormai di tutti quanti i videogiochi, Clap Hanz ha pensato di dotare il proprio titolo golfistico di una serie di elementi che lo avvicinano al mondo dei giochi massivi online, proponendo diverse attività collaterali a quella che comunque resta (e ci mancherebbe) l'attività principale di Everybody's Golf. Ne abbiamo potuto assaggiare un pezzettino, girovagando tra le nove buche del campo proposto all'interno della beta: tra un par e l'altro, è possibile correre tra i prati saltando ostacoli, oppure tuffarsi e nuotare nei laghetti disseminati sulla mappa. In queste stesse attività ci hanno accompagnato gli avatar delle altre persone collegate insieme a noi, impegnate anche a raccogliere monete da usare nel negozio di Everybody's Golf e oggetti segreti, con cui dare un tocco di originalità al proprio personaggio nel modo che dicevamo qualche riga più su. Sono presenti naturalmente diverse opzioni per comunicare con gli altri, un po' come se fossimo all'interno di PlayStation Home, ma a quanto pare questa è solo la punta dell'iceberg rispetto a quello che vedremo nella versione finale del gioco: le anticipazioni fornite da Clap Hanz parlano infatti della possibilità di pescare negli stessi laghi in cui ora abbiamo nuotato, oppure di cimentarsi in vere e proprie gare di corsa svolte a bordo dei cart da golf. Per il momento, gran parte di queste attività di contorno resta dunque solo abbozzata, dandoci appuntamento al 30 agosto per capirne di più.

Tre clic per domarli

Quello che assolutamente non è abbozzato è l'esperienza di gioco arcade che sta al cuore di Everybody's Golf, rappresentando il principale punto di forza di questo franchise. L'impronta della serie resta chiara anche all'interno di questa nuova versione per PlayStation 4, che conserva le dinamiche di gioco improntate sul cosiddetto triplo clic: uno per dare il via al tiro, uno per settare la potenza su una barra che aumenta e diminuisce da sola, più un ultimo per dare al tiro la giusta precisione. A conti fatti, c'è davvero poco altro da sapere per iniziare a giocare da Everybody's Golf, facendosi prendere dalla straordinaria immediatezza di questo titolo. In pochi minuti è infatti possibile essere su una buca a tentare di stare sotto al par, ma come sicuramente sapranno i più esperti della serie in realtà Everybody's Golf ha qualche carta da riservare anche a chi cerca un'esperienza più simulativa. Il tiro perfetto deve infatti fare i conti con folate di vento di cui tenere necessariamente conto, con la possibilità d'imprimere effetti di vario tipo alla pallina per dar vita a tiri tanto spettacolari quanto efficaci. Soprattutto sul green, chi intende scalare le classifiche deve tenere ben presente l'inclinazione del terreno, imprimendo forza e direzione al punto giusto per andare in buca senza delusioni. Nella beta che abbiamo provato erano presenti solo due modalità. La prima era di tipo singolo, ma comunque collegata alla rete: una serie di nove buche ci ha infatti permesso di concorrere per primeggiare all'interno della speciale classifica online, accompagnata da statistiche e altri dati che faranno la gioia di chi vorrà competere col resto del mondo in Everybody's Golf. La seconda tipologia di gioco ci ha calati invece all'interno di una sfida tra due squadre, impegnate a "conquistare" buche tra le nove della beta.

Più golfino per tutti

In soldoni i giocatori devono completare quante più buche possibili nel tempo messo a loro disposizione, correndo per questo motivo come forsennati tra l'una e l'altra al fine di aumentare il punteggio della propria squadra. Un'esperienza di sicuro più frenetica rispetto a quella classica, arricchita però con un pizzico di strategia per impedire eventualmente all'altro team di andare avanti con le conquiste. Avremo di sicuro modo di approfondire questa tipologia di gioco in sede di recensione, così come ci sarà da valutare l'impatto nelle partite multigiocatore della funzionalità che permette al nostro personaggio di acquisire abilità nell'uso delle varie mazze semplicemente usandole. Tirando di potenza con un legno si fa per esempio in modo che questo aumenti progressivamente la distanza coperta, creando quindi possibili problemi di bilanciamento tra i giocatori con qualche ora in più alle spalle rispetto a quelli appena arrivati. Dal punto di vista visivo resta qualche dubbio legato al cambio di piattaforma, in particolare per quanto riguarda il modo in cui Everybody's Golf sfrutterà l'hardware di PlayStation 4 e del suo modello Pro. Anche se esistono alcune punte di qualità come la realizzazione dell'acqua, in generale quello che abbiamo visto sembra più vicino alla generazione precedente che a quella attuale, portandoci quindi a sperare che i prossimi mesi possano servire a Clap Hanz anche per migliorare Everybody's Golf in termini d'impatto visivo. Le dinamiche di gioco, del resto, ci sono già tutte e come avrete ormai capito abbiamo avuto anche modo di apprezzarle. Gli elementi grazie ai quali questo nuovo capitolo potrà soddisfare i fan della serie ci sono dunque tutti, ma bisognerà vedere come gli sviluppatori gestiranno alla fine le varie novità proposte sulla carta. Ne riparleremo tra tre mesi.

Più golfino per tutti

CERTEZZE

  • La stessa immediatezza di sempre
  • L'idea di avvicinarsi al mondo dei giochi massivi online sembra funzionare...
DUBBI
  • ...ma andrà a discapito dei contenuti principali?
  • Visivamente migliorabile