I dieci giochi Android per cui vale la pena spendere

Siete alla ricerca di un ottimo titolo premium per il vostro dispositivo Android? Ecco i nostri suggerimenti

SPECIALE di Tommaso Pugliese   —   22/12/2017
13

Da qualche tempo effettuare acquisti su Google Play è ancora più semplice, grazie alla funzionalità che consente di utilizzare anche il credito telefonico a tal fine, come per Wind e 3. Ci sembrava dunque una buona idea stilare una lista dei dieci giochi Android per cui vale la pena spendere: se proprio volete fumarvi l'ultima ricarica, meglio farlo con produzioni meritevoli! Alcuni dei titoli presenti nell'elenco non sono magari le ultimissime novità, ma il loro valore ci sembrava indiscutibile, specie all'interno del relativo genere di appartenenza. E così, dalle avventure di Telltale Games alle più recenti incarnazioni di Bridge Constructor, dai migliori manageriali di calcio ai picchiaduro gestuali, dagli RPG tradizionali ai survival a cubetti, passando per storie fantastiche, simulatori di guida e velocissimi platform, ecco i nostri suggerimenti.

I dieci giochi Android per cui vale la pena spendere

Con Wind e 3 puoi acquistare con credito telefonico i contenuti che ami su Google Play Store

Per i clienti Wind e clienti 3 che utilizzano un dispositivo Android avere giochi, app, musica e tanto altro è ancora più facile e divertente. Su Google Play Store, infatti, è possibile ottenere i contenuti pagandoli con il credito residuo della propria SIM oppure tramite il proprio conto telefonico postpagato. Per farlo è sufficiente scegliere "Addebita sul conto Wind" oppure "Attiva Fatturazione Wind" come metodo di pagamento del proprio account Google. È possibile effettuare questa configurazione anche poco prima di acquistare un qualsiasi contenuto, accedendo al menu accanto al prezzo del contenuto che si sta per acquistare per cambiare metodo di pagamento. Per maggiori dettagli e per scoprire la promozioni attiva è possibile visitare questo link per Wind e questo link per 3.

Batman: The Enemy Within

L'ultima avventura episodica di Telltale Games ha due grandi pregi: da un lato racconta un'interessante storia con protagonista l'Uomo Pipistrello, dall'altro utilizza le più recenti meccaniche adventure messe a punto dal celebre team di sviluppo. È possibile acquistare i singoli capitoli o il Season Pass, a partire da 4,99 euro, e godere della medesima esperienza disponibile su PC e console, ottimizzata in questo caso per i comandi touch e per funzionare in maniera fluida anche sui dispositivi Android di fascia media. Dal punto di vista narrativo, naturalmente il nostro consiglio è quello di procedere per gradi, cominciando dunque con Batman: The Telltale Series, che introduce i personaggi e il background, per poi proseguire per l'appunto con The Enemy Within. Gli autori sono riusciti a raccontare una trama convincente, caratterizzando al meglio il protagonista, con la sua duplice personalità, ma anche i comprimari e gli immancabili villain. L'unico ostacolo può essere rappresentato dalla presenza della sola lingua inglese, ma se scoprite di esser fan delle avventure targate Telltale è certamente il caso di provare anche i loro lavori precedenti, disponibili su Google Play con la medesima formula a episodi: The Walking Dead: Season One, The Walking Dead: Season Two, The Wolf Among Us e Game of Thrones.

Bridge Constructor Portal

Appena lanciato su Google Play, disponibile al prezzo di 5,49 euro, Bridge Constructor Portal unisce l'ormai storica serie simulativa di Clockstone Software, con i suoi ponti sempre più complessi, al fascino e alla popolarità di una licenza come quella di Portal, l'action puzzle creato da Valve. Nel gioco il nostro obiettivo è sempre il solito: costruire dei passaggi sicuri per fare in modo che una serie di veicoli possano attraversarli in sicurezza. Stavolta però viene introdotta un'ulteriore meccanica, quella dei portali, che possono produrre risultati imprevedibili: un veicolo che vi finisce dentro può spuntare a tutta velocità in un'altra posizione, costringendoci ad apportare modifiche strutturali al volo perché la nostra costruzione regga. Proprio per questo i sessanta livelli che compongono la campagna del gioco vanno spesso affrontati due volte, nell'ottica di una progressione che fa del trial & error un ingrediente fondamentale. Niente paura, però: a fornirci qualche utile suggerimento troveremo nientemeno che GlaDOS...

Football Manager Mobile 2018

SEGA e Sports Interactive giocano sul sicuro con Football Manager Mobile 2018, ultima edizione della famosa serie manageriale che ci permette di vestire i panni dell'allenatore, prendere in mano una squadra e portarla alla vittoria in campionato e nelle competizioni internazionali. Disponibile su Google Play al prezzo di 9,99 euro, il gioco include diciassette paesi differenti e i relativi campionati, un avanzato sistema di trasferimenti e calciomercato, ma anche meccaniche profonde e sfaccettate che riguardano i punti di forza e di debolezza del team, i rapporti con la dirigenza, la gestione dell'entusiasmo e della motivazione negli spogliatoi, gli allenamenti, le infrastrutture e la reputazione del nostro alter ego. Riusciremo a spuntare un contratto migliore? Otterremo i rinforzi necessari per fare un girone da protagonisti? Sapremo intervenire prontamente per raddrizzare le partite più difficili? Domande a cui Football Manager Mobile 2018 fornirà senz'altro una risposta, per la gioia degli appassionati del genere manageriale.

Injustice 2

Lanciato in contemporanea con la versione "maggiore" per PlayStation 4 e Xbox One, Injustice 2 propone il tradizionale modello freemium con download gratuito, sebbene un set di microtransazioni a partire da 2,09 euro consentano di ottenere il massimo dall'esperienza targata Warner Bros. Il gioco si presenta come la più recente incarnazione dei picchiaduro gestuali, con spettacolari combattimenti tre-contro-tre ambientati nell'universo alternativo in cui Superman è impazzito e ha creato un nuovo ordine mondiale, costringendo Batman e altri eroi a ribellarsi a questa visione totalitaria. Nel sequel le cose però si complicano ulteriormente quando il malvagio Brainiac giunge sul pianeta Terra per annientarlo, come fatto tempo prima con Krypton, e i più celebri personaggi DC devono dunque unire le proprie forze per contrastarlo. Dotato delle stesse, ottime cutscene viste su PC e console, Injustice 2 utilizza sui dispositivi Android un sistema di controllo touch molto preciso e reattivo, che consente di eseguire manovre devastanti, incluse le incredibili special con cui potremo annientare i nostri nemici scagliandoli a distanze siderali e lanciandogli addosso di tutto.

Mobius Final Fantasy

Disegnato da Square Enix appositamente per il mercato mobile, Mobius Final Fantasy utilizza il modello freemium e può dunque essere scaricato gratuitamente da Google Play, sebbene siano presenti delle microtransazioni a partire da 99 centesimi per poter godere di una progressione più rapida e limitare la fase di grinding. Nei panni di un protagonista affetto da amnesia, ma destinato a diventare l'eroe di cui parlano le leggende, in questo riuscito RPG il nostro compito sarà difendere il pianeta Palamecia dall'attacco dell'armata di Chaos, un malvagio dio conquistatore. Dovremo dunque cimentarci con un gran numero di combattimenti, utilizzando un interessante sistema a turni intimamente legato alle caratteristiche del nostro personaggio, alla sua classe di appartenenza e all'elemento casuale delle carte, fattori che vanno migliorati laddove possibile per poter ambire al successo. L'impianto funziona, possiede risvolti strategici accattivanti e la componente ruolistica risulta ben curata, sebbene l'esperienza rischi in più di un'occasione di diventare un po' ripetitiva. Parliamo in ogni caso dell'ultima fatica di Square Enix, che su Google Play ha già portato svariati RPG di grande qualità che dovreste tenere d'occhio, qualora vi piaccia il genere.

Minecraft

Il fenomeno globale creato da Mojang ha totalizzato svariati milioni di download fin dal lancio, trasformandosi in un titolo di culto specialmente fra gli utenti più giovani, attratti dalla sua originale estetica a base di voxel. Nel corso del tempo, però, l'intera esperienza mobile di Minecraft è stata sostanzialmente migliorata, giustificando ampiamente i 6,99 euro richiesti per l'acquisto del gioco su Google Play. Catapultati in un ambiente casuale e potenzialmente ostile, utilizzando una visuale in prima persona, il nostro obiettivo nella modalità principale sarà quello di sopravvivere utilizzando le risorse che troveremo all'interno dello scenario per costruire strutture sempre più complesse e difenderci dall'attacco delle creature che popolano questo mondo cubettoso. Per riuscire nell'impresa avremo la possibilità di forgiare armi e corazze, e grazie alle più recenti novità introdotte dagli sviluppatori potremo confrontarci anche in multiplayer con altri utenti, vivendo insieme grandi avventure e cercando di carpire dai giocatori più esperti la formula perfetta per sopravvivere con stile.

Monument Valley 2

Arricchendo di idee e situazioni originali l'eccellente formula del debutto, Monument Valley 2 (5,49 euro) è arrivato praticamente a sorpresa, visto che gli stessi autori del gioco non immaginavano di realizzare un sequel dopo la prima, emozionante avventura. Ispirato anche in questo caso ai quadri dell'artista olandese M.C. Escher, il titolo di Ustwo gioca con la prospettiva e le illusioni per chiederci di volta in volta di creare un percorso che i protagonisti possano percorrere per arrivare all'uscita dello stage e procedere verso lo scenario successivo. Come detto, però, non mancano gli spunti innovativi: alcuni puzzle utilizzano la luce, altri mettono insieme più livelli di profondità, e al termine di ogni livello bisogna anche comporre uno specifico simbolo con gli strumenti a disposizione. Ad accompagnare l'azione troviamo inoltre una trama interessante e carica di atmosfere suggestive, che parla del rapporto fra una madre e una figlia nell'ambito di una progressione che porterà entrambe a crescere e a cambiare, influenzando in maniera diretta l'architettura delle location così che possano anch'esse riflettere specifiche emozioni. Il risultato è ancora una volta straordinario, ma se non avete ancora provato il primo Monument Valley (2,99 euro) il nostro consiglio è senz'altro quello di recuperarlo prima di cimentarvi con il sequel.

Real Racing 3

Nell'attesa che GRID Autosport debutti anche su Android, Real Racing 3 rimane il gioco di guida di riferimento su Google Play, scaricabile gratuitamente ma dotato di microtransazioni che partono da 1,09 euro e che servono anche in questo caso a velocizzare la progressione. I tantissimi miglioramenti apportati all'esperienza hanno tuttavia ottimizzato anche questo aspetto del titolo targato Firemonkeys, che dal punto di vista grafico è ancora in grado di sorprendere grazie ai modelli poligonali dettagliati, a un'effettistica di ottima qualità e alle ventidue vetture in pista contemporaneamente. La forza di questa produzione sta però soprattutto nei suoi numeri, grazie alle quattromila gare disponibili su quasi quaranta circuiti e un parco auto composto da oltre centoquaranta modelli. Cifre da capogiro, costruite nel corso di anni di continuo supporto, che non a caso hanno portato Real Racing 3 a superare i duecento milioni di download. È però l'azione in pista a convincere più di tutto il resto, con il suo gameplay solido e verosimile, coinvolgente e impegnativo, che non mancherà di conquistare i fan dei racing game.

Sonic Runners Adventure

La nuova avventura di Sonic, sviluppata per l'occasione da Gameloft, riesce nel non semplice compito di rendere al meglio la velocità tipica del personaggio (e dei suoi amici) in un contesto platform ricco e sfaccettato. Il bello di Sonic Runners Adventure (2,99 euro) sta infatti nei tanti scenari disponibili, divisi in quattro grandi mondi, ma anche e soprattutto nelle differenze fra i personaggi che potremo utilizzare nel gioco: quelli appartenenti alla classe "velocità" possono spiccare tripli salti fondamentali per evitare trappole, eliminare nemici e raccogliere gli importantissimi anelli; quelli della classe "volo" hanno la capacità di rimanere in aria più a lungo e di raggiungere zone inaccessibili agli altri; e infine i personaggi della classe "potenza" possono effettuare una carica al doppio salto che gli permette di sfondare mura ed eliminare minacce al fine di restare sospesi in aria e continuare la propria corsa. Gli sviluppatori hanno insomma imparato dagli errori del passato e messo a punto un titolo frenetico, impegnativo e molto bello da vedere, che pur con armi diverse riesce a dare del filo da torcere al blockbuster di cui parliamo fra pochissimo.

Super Mario Run

L'acquisto di Super Mario Run richiede 10,99 euro, ma si tratta di una cifra decisamente meritata per lo straordinario debutto dell'idraulico baffuto sui dispositivi Android. Se infatti all'esordio il gioco non vantava chissà quali contenuti, il supporto post-lancio da parte di Nintendo ha introdotto tante nuove feature e modalità, così da arricchire in modo sostanziale la formula originale. Il gameplay messo a punto dagli sviluppatori si sposa alla perfezione con i comandi touch, utilizzando uno scrolling automatico e una serie di soluzioni molto immediate e indovinate per gestire le azioni di Mario, come ad esempio i blocchi che permettono al personaggio di fermarsi e calcolare i tempi dell'azione successiva, evitando eventuali trappole o contatti indesiderati. A rendere irresistibile l'esperienza è però la straordinaria qualità del level design, con scenari molto ben caratterizzati e diversificati, ognuno dotato di idee originali ed entusiasmanti variazioni sul tema. Un mobile game di riferimento, insomma, a metà fra tradizione e innovazione, che non dovreste davvero perdervi.