Corse Creative  11

Abbiamo messo le mani su una versione preliminare del prossimo capitolo ispirato ad una delle saghe racing più longeve delle storia. Scoprite insieme a noi le principali caratteristiche del gioco

PROVATO di Roberto Vicario —   15/12/2011

Versione testata: Xbox 360

L'uscita di LittleBigPlanet ha avuto la grandissima importanza di sdoganare l'editing su console. Una modalità che seppur già presente in diversi titoli, era sempre rimasta in penombra o in secondo piano nell'economia del gioco. La possibilità di personalizzare qualsiasi elemento, e soprattutto poter condividere su internet i livelli creati, scaricando quelli realizzati da altri utenti della community, è stata un'idea poi ripresa da altri titoli anche di genere totalmente diverso.

La saga di Ridge Racer e Bugbear Entertainment, il team di sviluppo a capo del progetto, forti di questa nuova realtà, hanno deciso di introdurre lo stesso meccanismo all'interno del prossimo capitolo della saga, che a detta dello sviluppatore accorso alla presentazione rappresenta più uno spin off creativo che un vero e proprio sequel.

Tutta mia la città

La presentazione del gioco infatti si è incentrata principalmente su quella che dovrebbe rivelarsi la caratteristica principale del gioco, il City Editor. Selezionata questa voce si apre una sorta di scacchiera composta da circa sessantaquattro quadrati sulla quale si può predisporre una porzione del tracciato. Ogni quadrato potrà contenere una sezione di pista selezionabile tra una moltitudine di varianti: curve strette, rettilinei, curve a U, incroci e molto altro. Questi blocchi inoltre saranno divisi per aree tematiche come il centro città, il cantiere, la periferia e molto altro dando la possibilità al giocatore di mischiare più tematiche diverse all'interno della pista e cercando di collegarle tra di loro.

Come ha sottolineato più volte lo sviluppatore: "Quello che abbiamo cercato di realizzare è un editor che riuscisse a mettere il giocatore nella condizione di realizzare un tracciato in un tempo abbastanza limitato, evitando però che questa direzione inficiasse sulla profondità e qualità del prodotto finale". La particolarità di questa modalità sta però nelle variazioni permesse dalla voce Advance, che una volta completato il circuito, ci darà la possibilità di girovagare con una visuale fantasma in prima persona attraverso la nostra creazione per piazzare rampe, loops, gimkane, barili esplosivi e oggetti decorativi che andranno a variare sensibilmente la guidabilità sul tracciato. "Ovviamente questa sarà una scelta a discrezione del giocatore, e se questi vorrà creare una gara semplice senza fronzoli gli basterà non accedere alla sezione Advance" sottolinea uno dei ragazzi di Bugbear Entertainment. Oltre a quelli già accennati ci saranno altri filtri di scelta come l'ora del giorno, la modalità da giocare su quella mappa, la quantità di traffico e il numero di macchine controllate dalla intelligenza artificiale che comporranno il parco avversari nella gara. Una volta realizzata la nostra opera, potremo darle un nome e metterla in condivisione su internet dando così la possibilità ad altri giocatori di scaricare il nostro ultimo progetto e giocarci.

Non solo creatività

Oltre all'editor sarà presente all'interno del titolo il classico comparto singolo giocatore, che vedrà la presenza di una città divisa in settori che farà da sfondo alle diverse sfide a cui verrà sottoposto il giocatore. La meccanica è quella classica e prevede il superamento di diverse richieste, chiamate awards, che man mano che verranno raggiunte sbloccheranno nuovi tracciati e zone di gioco.

Le modalità saranno diverse e andranno dalla classica Domination in cui dovremo arrivare per primi al tracciato, alle sfide di Drift, passando per la particolarissima Frag Attack in cui si dovrà utilizzare un camion al posto delle classiche auto da corsa per distruggere il maggior numero di auto della polizia che regalano tempo extra per permettere di arrivare alla fine della gara prima che il conto alla rovescia raggiunga lo zero. Oltre a questo il titolo aggiunge delle piccole variazioni al gameplay come la presenza di una sorta di "takedown" che si ottiene facendo a sportellate con le altre auto per mandarle in mille pezzi, oppure la presenza di un consistente numero di scorciatoie, con alcune che si potranno scoprire solo distruggendo particolari sezioni del tracciato con l'utilizzo dell'ormai classico Nos. Tolte queste piccole novità abbiamo però constatato come il gameplay tipicamente arcade della serie fatto di derapate lunghissime sia rimasto tutto sommato intatto, cosa che farà sicuramente piacere agli amanti della serie. Non mancherà sicuramente neanche il comparto multiplayer, ma del quale purtroppo per il momento non vi possiamo parlare.

Una città deserta

Notizie meno esaltanti arrivano dal comparto tecnico del gioco che nella versione da noi visionata ha sofferto di qualche problema tecnico abbastanza evidente. Quello sicuramente che più è saltato all'occhio è un filtro blu leggero ma fastidioso, che copre tutta la porzione dell'immagine distorcendone così i colori. Problema che gli sviluppatori presenti sul posto hanno tenuto a sottolineare essere completamente estraneo alla normale versione di testing del gioco e quindi probabilmente legato alla configurazione audio-video della postazione. Inoltre abbiamo notato diversi problemi di pop up e pop in che però visto il margine di tempo che separa il titolo dall'uscita nei negozi possono essere tranquillamente risolti dagli sviluppatori.

Decisamente migliori i modelli delle nuove auto che compongono il parco macchine a disposizione del giocatore, caratterizzate da un'ottima carrozzeria e degli effetti di luce dinamici più che convincenti. Da migliorare invece il traffico della città per rendere le diverse sfide più cariche di adrenalina e allo stesso tempo donare un pò di vita al contesto di gioco. In definitiva quindi Ridge Racer Unbounded può sfruttare diverse caratteristiche interessanti e abbastanza inedite per questo genere di giochi su console per conquistare (o riconquistare) l'interesse dei fan della saga o dei titoli racing in generale, soprattutto sfruttando l'uscita prevista per il 1° marzo 2012 in cui non vi saranno uscite di concorrenti diretti. A patto ovviamente che vengano sistemati i diversi problemi tecnici evidenziati nella nostra prova. Ricordandovi che il titolo sarà disponibile per Xbox360, PlayStation 3 e per la prima volta assoluta anche per PC, vi invitiamo a rimanere sintonizzati sulle nostre pagine per ulteriori aggiornamenti riguardanti il nuovo Ridge Racer.

Scarica il Video

CERTEZZE

  • L'editor è intuitivo e molto divertente da usare
  • Qualche innovazione in termini di gameplay

DUBBI

  • Diversi problemi tecnici da risolvere
  • Multiplayer e longevità ancora da valutare
  • I puristi potrebbero storcere un po' il naso