Crowsworn: anteprima di un metroidvania ispirato a Hollow Knight, Devil May Cry e Donkey Kong

Ecco la nostra anteprima di Crowsworn, un nuovo metroidvania ispirato a Hollow Knight, Devil May Cry e Donkey Kong. Ecco i dettagli.

ANTEPRIMA di Nicola Armondi   —   08/01/2022
55

A partire dalla scorsa generazione, sono stati anni d'oro per i metroidvania nel mondo indipendente. Grandi opere come Hollow Knight, Ender Lilies, Salt and Sanctuary, Blasphemous e Ori and the Blind Forest (solo per citare pochi nomi) sono state in grado di dare nuova vita a un genere senza tempo, tutte a proprio modo. Non stupisce quindi che sempre più team si sentano spinti a tentare questa strada: Mongoose Rodeo è uno di questi ed è ora al lavoro su Crowsworn.

Dopo aver raccolto 1,258 milioni di dollari canadesi, ovvero circa 874.500 euro, ed essersi così garantito tutto il supporto necessario, il team di sviluppo è pronto per sviluppatore Crowsworn su PC, Nintendo Switch, PS4 e PS5, con anche una versione fisica in arrivo grazie a Fangamer. Con una data di uscita fissata per la fine del 2023, lo studio con sede a London (Canada) dovrà dimostrare di aver meritato la fiducia data. Anche rimanendo oggettivi e volendo attendere le prime demo per dare un primo vero giudizio, però, dobbiamo ammettere che le premesse sono molto intriganti: scoprite con noi tutti i dettagli nella nostra anteprima di Crowsworn.

Trama

Il protagonista di Crowsworn parla con un NPC, il Pastore Pete
Il protagonista di Crowsworn parla con un NPC, il Pastore Pete

Crowsworn è ambientato nell'oscuro e oppressivo mondo del Fearanndal, "dove anche l'aria sembra avere un peso". Il nostro protagonista, un uomo con una maschera di corvo e un elegante cilindro e mantello rosso, si sveglia dal più lungo dei sonni: quello eterno. Ci ritroviamo infatti all'interno di una bara, in una tomba senza nome, in un luogo che non riconosciamo. Cosa ci è successo? Cosa è accaduto al mondo? Non lo sappiamo e, per questo, iniziamo ad avventurarci nei territori limitrofi.

Troveremo quindi Angsthel, un piccolo villaggio in rovina, popolato da strani personaggi che ci raccontano cosa è accaduto: il mondo è stato maledetto da un dio oscuro, che ha deciso di punire il mondo in eterno in seguito a non meglio definiti peccati commessi dagli uomini. Il nostro compito sarà svelare i segreti di questa maledizione.

La narrazione, come ci si può aspettare viste le fonti di ispirazione, avverrà (anche) tramite l'ambiente, che ci racconterà la storia di ogni luogo, delle persone che lo hanno abitato e di cosa sia accaduto loro. Il Fearanndal è popolato da creature mostruose, sopravvissuti ed esseri meccanici, per un totale di 120 nemici comuni e 30 boss unici.

Oltre alla narrazione principale, inoltre, saranno incluse circa una dozzina di missioni secondarie che permetteranno di scoprire tanti dettagli sulla lore del Fearanndal.

Combattimento

Il guerriero di Crowsworn combatte contro un nemico
Il guerriero di Crowsworn combatte contro un nemico

Per quanto la trama possa essere interessante, sappiamo però bene che i fan dei metroidvania vogliono prima di tutto sapere come sarà il gameplay. Crowsworn sembra promettere bene anche in tal senso. Come ci si aspetta dal genere, il Fearanndal sarà strutturato come un grande mondo interconnesso, esplorabile tramite sequenze platform e sezioni di combattimento corpo a corpo e dalla distanza.

Il protagonista è assolutamente in grado di difendersi, grazie a tre principali strumenti: la falce, le pistole e i poteri magici corvini. L'arma da taglio sarà la nostra alleata principale per il combattimento ravvicinato: non consumerà alcuna risorsa e ci permetterà anche di attivare elementi ambientali, come interruttori.

Le pistole rappresentano la nostra arma da distanza e dispongono di un certo numero di proiettili in ogni caricatore. La ricarica non consuma risorse, quindi non dovremo preoccuparci di avere sempre con noi dei proiettili, ma il tempo richiesto per eseguire l'azione non è poco, quindi sarà meglio farlo fuori dal combattimento.

Il protagonista di Crowsworn ha varie mosse d'attacco a disposizione
Il protagonista di Crowsworn ha varie mosse d'attacco a disposizione

Infine, i poteri corvini sono pensati in quanto via di mezzo tra il combattimento dalla distanza e quello ravvicinato. Potremo ad esempio sparare colpi magici, creare esplosioni ad area, ma anche attirare verso di noi i nostri nemici con una mano gigante fatta d'ombra. Queste capacità richiedono però il consumo di "Malice" (letteralmente la "malizia"), che viene generata durante il combattimento quando facciamo danni.

Il sistema di combattimento permetterà quindi di usare un mix di queste abilità, sommate a capacità classiche come la schivata in rotolata, per eseguire combinazioni di colpi: un esempio interessante è il fatto che è possibile lanciare la falce contro il nemico e farla rimbalzare tra di noi e l'avversario sparando contro la nostra stessa arma con le pistole. L'obiettivo degli autori di Crowsworn è di realizzare un gioco veloce e dinamico, con controlli reattivi e un feeling simile a un Devil May Cry.

Platform

Il personaggio di Crowsworn potrà saltare, schivare i colpi in rotolata e non solo
Il personaggio di Crowsworn potrà saltare, schivare i colpi in rotolata e non solo

Come detto, Crowsword non mancherà di includere sezioni platform, realizzate prendendo ispirazione da giochi classici come Donkey Kong Country.

Il guerriero corvino è in grado di sfruttare molteplici abilità per esplorare il mondo di gioco. Potremo saltare, ovviamente, ma anche sfruttare un uno scatto magico che ci trasforma in una nuvola di fumo, che può entrare ad esempio all'interno di lanterne spirituali, dalle quali si può eseguire un nuovo scatto e raggiungere distanze maggiori. Inoltre, potremo usare la nostra falce per "rimbalzare" contro oggetti pericolosi come spuntoni e lame metalliche che si trasformano così in (mortali) piattaforme aggiuntive.

L'impressione è che si tratti di sezioni platform intense e veloci, dove i riflessi saranno importanti e dovremo combinare più capacità del nostro personaggio per avere salva la pelle.

Potenziamenti e non solo

Il sistema di potenziamento tramite costellazioni di Crowsworn
Il sistema di potenziamento tramite costellazioni di Crowsworn

In un metroidvania non si passa il tempo solo a esplorare e combattere. Non mancheranno infatti NPC (doppiati in inglese) con i quali parlare e con i quali commerciare. Per poterlo fare dovremo raccogliere "frammenti di Animus", la principale valuta del Fearanndal.

Più interessanti, però, sono altri oggetti che potremo trovare, come le Rune. Queste permettono di potenziare il nostro personaggio e sono divise in tre diversi elementi: Spirito, Sangue e Carne. Le rune possono essere inserite nelle armi, modificandone così le proprietà.

Inoltre, le rune forniscono effetti aggiuntivi a seconda dell'elemento delle altre rune equipaggiate: si dovrà quindi usare questi potenziamenti in modo tattico, per massimizzarne l'effetto. Questi bonus extra saranno "semplici" aumenti di danno o di raggio d'azione delle armi, ma anche effetti più vistosi come proiettili esplosivi.

Non è però finita qui. Oltre ai frammenti di Animus e alle Rune, potremo anche trovare frammenti di stella, che possono alterare o potenziare le abilità del personaggio in modo unico. Queste andranno equipaggiate all'interno delle (letterali) costellazioni che determinano le capacità del guerriero corvino di Crowsworn.

Anche in termini di personalizzazione, quindi, non sembrano mancare le idee e le possibilità. Più in generale, Crowsworn sembra avere le idee chiare sul tipo di opera che vuole essere, anche se si dovrà capire quanto originale e quanto consistente sarà nel corso dell'intera avventura.

Lo stile grafico ricorda facilmente Hollow Knight, il che potrebbe essere ritenuto positivo da alcuni ma negativo da altri. Abbiamo affrontato moltissimi mondi oscuri e decadenti, quindi Mongoose Rodeo dovrà dimostrare che il proprio sarà in grado di spiccare tra i molti.

Perlomeno, il team si è garantito il supporto di un team di animazione esterno, Vulture Head Studio (che ha già collaborato con il team di Children of Morta e non solo), che realizzerà le sequenze animate del gioco, come quella del trailer che potete vedere qui sotto.

Ciò di cui possiamo essere certi è che il supporto di Kickstarter ha garantito al gioco tutta una serie di extra, come una modalità Boss Rush, una modalità Incubo (ovvero difficoltà maggiore), un area "Colosseo" chiamata "Tribunale dei dannati" dove combattere gruppi di nemici, e anche un DLC gratuito per tutti i giocatori - "Isola di Vladar" - che esplorerà le origini del mondo di gioco. Inoltre, Crowsworn avrà anche un finale alternativo, con boss aggiuntivi, NPC dedicati e meccaniche uniche.

Crowsworn è un metroidvania realizzato da un nuovo team che dovrà dimostrare di aver meritato l'attenzione e il supporto economico ricevuto. Le premesse, però, sono positive, grazie a idee di gameplay che fondono combattimenti dinamici e rapidi con sezioni platform ed esplorative che potrebbero essere piacevolmente impegnative. Mancano ancora due anni, come minimo, all'uscita, ma per il momento possiamo affermare di essere intrigati da quanto Mongoose Rodeo vuole realizzare. Attendiamo speranzosi.

CERTEZZE

  • I combattimenti e le sezioni platform sembrano dinamiche
  • Il sistema di potenziamento pare dare grande libertà di personalizzazione
  • La campagna Kickstarter di successo ha garantito i fondi per tante aree e modalità extra
DUBBI
  • Graficamente saprà essere consistente in termini qualitativi?
  • La narrazione sarà originale?