I giochi più attesi del 2019 - Le nuove proprietà intellettuali 51

È giunto il momento di riassumere le nuove proprietà intellettuali più interessanti in arrivo sul mercato nei prossimi dodici mesi: da Anthem a Sekiro, da Biomutant a Days Gone.

SPECIALE di Davide Spotti —   28/12/2018

Indice

Il 2018 è ormai agli sgoccioli. Dopo dodici mesi fatti di grandi giochi, il nuovo anno si preannuncia più ricco che mai, portando con sé un buon carico di progetti originali. Dopo aver elencato tutti i giochi in uscita nel 2019 vediamo dunque di concentrarci sulle dieci nuove proprietà intellettuali più promettenti dell'anno che verrà. Per tutta la copertura sul gioco dell'anno e sulle novità che ci aspettano nel 2019 potete visitazione la nostra pagina dedicata.

Ancestors: The Humankind Odyssey

Ancestors: The Humankind Odyssey è il nuovo progetto ideato da Patrice Désilets, il creatore della serie Assassin's Creed. Presentato con un trailer ai The Game Awards 2018, è un action in terza persona a mondo aperto con elementi survival molto accentuati, che metterà i giocatori nei panni di un primate nel suo insidioso cammino verso l'evoluzione in homo sapiens. A giudicare dalle premesse, l'idea sembrerebbe originale e interessante, ma rimane da capire se la realizzazione sarà all'altezza delle aspettative. Per il momento sappiamo che il gioco sfrutterà un sistema di controllo e un'interfaccia particolari, in grado di immergere gli appassionati tra le minacce e i paesaggi incontaminati dell'Africa del Neogene. Attualmente Ancestors: The Humankind Odyssey non ha ancora una data d'uscita.

Anthem

Per Electronic Arts e BioWare, Anthem rappresenta una tappa fondamentale nel 2019 e negli anni a venire. Quello che si è visto finora è però un action in terza persona con ottimi combattimenti e un sistema cooperativo molto promettente, che però dovrà dimostrare la varietà contenutistica di cui sarà capace e rifinirsi dal punto di vista tecnico. La data di lancio è fissata per il 22 febbraio su PC, PS4 e Xbox One. Gli sviluppatori hanno in programma di rilasciare una demo con qualche settimana di anticipo rispetto all'uscita. L'executive producer Mike Gamble ha confermato che non si tratterà di una beta ma di una vera e propria versione di prova estrapolata dall'edizione definitiva.

Biomutant

Biomutant straborda di idee, promettendo articolate meccaniche di gioco action RPG in un vasto mondo post-apocalittico, combattimenti che combinano l'uso di iperboliche armi da fuoco a frenetici combattimento corpo a corpo basati sulle arti marziali, oltre a una ricca varietà di animali antropomorfi tra cui il protagonista stesso dell'avventura. Finora ci è parso un titolo sopra le righe, che punta in modo preponderante su combattimenti avvincenti e incarichi secondari utili a stimolare l'esplorazione della mappa. Gli sviluppatori di Experiment 101 sembrano aver messo a punto un'esperienza di gioco che dà enorme libertà al giocatore e potrebbe davvero rivelarsi una delle grandi sorprese dell'anno che ci attende.

Code Vein

Originariamente previsto per quest'anno e poi rinviato al 2019, Code Vein punta a fondere più generi, traendo spunto da un gameplay di derivazione soulslike e un immaginario dai tratti tipicamente giapponesi. Nei panni di un Redivivo bisognerà contrastare la Grande Rovina, che ha pressoché annientato la maggior parte della popolazione mondiale. Come già sappiamo, il titolo offrirà anche una serie di funzionalità multiplayer già al lancio, con i giocatori che potranno inviare segnali di aiuto ed evocare nella loro partita altri utenti. Prevista anche l'opportunità di esplorare i dungeon a fianco di un compagno. Anche la meccanica del sangue, se ben implementata, potrebbe essere un'aggiunta molto interessante. Che dire, sarà senz'altro una bella scommessa per Bandai Namco. Rimaniamo in attesa di scoprire la data d'uscita.

Concrete Genie

Presentato lo scorso anno in esclusiva per PS4, anche Concrete Genie è stato posticipato al 2019, con il lancio genericamente fissato per il periodo primaverile. Come si evince dal trailer sottostante, è un'avventura piuttosto particolare, che pone l'accento sulle innate capacità artistiche del protagonista Ash. Grazie all'aiuto di un pennello magico, il ragazzo è in grado di dare vita a spettacolari disegni sui muri della sua città, che gli permetteranno di risolvere i vari enigmi in cui si imbatterà lungo il cammino. Basandosi su un concept originale e un'atmosfera coinvolgente, Concrete Genie si pone come una delle esclusive PS4 potenzialmente più interessanti del 2019.

Control

Se dai primi trailer Control sembrava un seguito non ufficiale di Quantum Break, nel corso dei mesi si è rivelato un progetto dotato di una propria personalità e in grado di camminare sulle proprie gambe. Recentemente mostrata in azione durante un nuovo live streaming, la nuova avventura di Remedy Entertainment ci condurrà in una realtà parallela molto sui generis. All'interno di un'agenzia governativa segreta si è infiltrata una minaccia ultraterrena, e spetterà a Jesse Faden cercare di riassumere il controllo della struttura. Le dinamiche adventure in single-player si focalizzeranno sull'esplorazione e la padronanza di poteri soprannaturali ed equipaggiamenti modificabili, tuttavia la vera chicca dovrebbe essere la struttura delle mappe ispirata allo stile dei metroidvania. Tenetelo d'occhio perché potrebbe valerne la pena.

Days Gone

Dopo aver subito ben due rinvii, Days Gone dovrebbe finalmente riuscire a fare capolino su PS4 la prossima primavera. L'open world a tinte horror firmato da Bend Studio strizza l'occhio a tipologia differenti di giocatore, alternando sequenze action e fasi da avventura dinamica. Nei panni di un motociclista fuorilegge, il giocatore dovrà cercare di sopravvivere a una pandemia globale che ha ormai sterminato buona parte del genere umano, trasformando i sopravvissuti in feroci orde di infetti pronte a spazzare via qualsiasi altro individuo ancora dotato di intelletto. A fare da sfondo alle vicende del gioco ci saranno i suggestivi paesaggi dell'entroterra americano. Ce la farà Days Gone a trovare un proprio spazio in mezzo ai tanti giochi a tema zombie che popolano il mercato?

Left Alive

Tattico e difficile, Left Alive lascia presagire una notevole libertà d'approccio all'azione. Unendo elementi survival e sparatutto, questo interessante spin-off della saga di Front Mission è stato di fatto considerato alla stregua di una nuova proprietà intellettuale. La storia del gioco seguirà le peripezie di tre personaggi impegnati a fuggire da una città in cui infuria una guerra senza quartiere, utilizzando tecniche di combattimento che prevedono l'uso di normali armi da fuoco, possenti mech chiamati Wanzer e tecniche d'ingaggio stealth, ma non mancheranno nemmeno elementi come il crafting degli oggetti. Insomma, pur non sembrando brillare sul piano squisitamente tecnico, il progetto sviluppato da Square Enix potrebbe rivelarsi particolarmente interessante da seguire.

Sekiro: Shadows Die Twice

Messo in archivio Deracine, From Software si appresta a portare in scena Sekiro: Shadows Die Twice, nuova avventura che pesca dal genere soulslike tanto caro alla casa di sviluppo nipponica, permettendosi una serie di variazioni di carattere strutturale e stilistico. Non sono dunque previste classi di personaggi né statistiche relative ad armi e armature, mentre dal punto di vista dell'interazione sono state introdotte una maggiore verticalità e l'uso di meccaniche stealth che dovrebbero permettere di variare non poco il proprio approccio alla partita. Allo stesso tempo sarà rappresentata una storia con personaggi e situazioni più delineate rispetto all'approccio ermetico di un Dark Souls o di un Bloodborne. Per sapere se From Software riuscirà a vincere anche questa scommessa non ci rimane che attendere il 22 marzo 2019, quando Sekiro: Shadows Die Twice irromperà nei nostri salotti su PC, PS4 e Xbox One.

The Outer Worlds

Presentato ufficialmente ai The Game Awards 2018, The Outer Worlds si propone di offrire agli appassionati dei giochi di ruolo un'esperienza ludica di spessore, ricca di personaggi interessanti, con un'ambientazione più contenuta rispetto a quella di Fallout: New Vegas ma comunque promettente. Obsidian Entertainment ha garantito che non saranno introdotte microtransazioni, mentre l'approccio di gioco permetterà di seguire un filo narrativo e al contempo di esplorare approfonditamente la mappa. Fondamentali le interazioni con i personaggi e la rete di relazioni instaurata con i companion, anche attraverso scelte morali capaci di influenzare in modo significativo l'andamento della storia. L'uscita di The Outer Worlds è fissata genericamente per il 2019 su PC, PS4 e Xbox One.

#GOTY

GotY