Marvel Ultimate Alliance 3: la componente GDR 20

Il nuovo titolo ispirato ai fumetti Marvel non è solo un gioco d'azione: scopriamo insieme le meccaniche GDR che lo contraddistinguono

SPECIALE di Christian Colli   —   14/07/2019

Indice

Ancora pochi giorni e sapremo se Marvel Ultimate Alliance 3 è l'esclusiva Switch che i fan dei fumetti della Casa delle Idee aspettavano da tempo. Ammettiamolo: sulla carta, è un action game in cui è possibile controllare più di trenta supereroi, dotati ciascuno di diverse abilità, magari insieme a uno, due o tre amici seduti sul divano accanto a noi. A guardarlo sembra anche un po' caotico, un button mashing pieno di esplosioni e raggi laser, ma il titolo sviluppato da Team Ninja nasconde alcune interessanti dinamiche da gioco di ruolo che non si limitano al classico level up e al potenziamento degli attacchi speciali, e che vi spiegheremo approfonditamente nelle prossime righe.

I parametri e il potenziamento alleanza

Ogni eroe è contraddistinto da una serie di parametri che determinano le sue capacità in combattimento. Essi sono la forza (FOR) che aumenta i danni inflitti di tipo fisico; la durabilità (DUR) che indica la resistenza agli attacchi fisici; la maestria (MAE) che influenza la potenza degli attacchi speciali; la resistenza (RES) che riduce i danni di tipo etereo o energia; la vitalità (VIT) che si traduce nei tradizionali punti vita; l'energia (ENE) consumata dagli attacchi speciali che si ricarica nel tempo o con i globi azzurri che lasciano cadere i nemici. I valori di questi parametri ci dicono quando un eroe è più portato per il combattimento in mischia o quello a distanza, inoltre ci aiutano a scegliere la squadra giusta quando affrontiamo determinati tipi di nemici, come per esempio qualche boss che usa soprattutto attacchi a energia o simili. Ci sono vari modi per influenzare manualmente questi parametri. Il primo consiste nel formare un gruppo costituito da eroi appartenenti a squadre specifiche. Per esempio, selezionando almeno due eroi appartenenti alla squadra dei Guerrieri ragno, si ottiene un bonus alla resistenza per tutto il gruppo.

C'è poi un altro modo per migliorare i parametri di tutto il gruppo, e non del singolo eroe. Una volta sbloccato il Laboratorio, è possibile spendere i crediti guadagnati combattendo e i punti potenziamento accumulati a ogni level-up per comprare dei bonus fissi che influenzano i vari parametri. Questi bonus sono disposti su un esagono: partirete dal centro e man mano che vi allontanate da esso, i vari bonus costano sempre di più. L'esagono è diviso idealmente in vari settori, uno per ogni tipo di parametro, e una volta raggiunto il perimetro si sblocca un nuovo esagono adiacente che consente di migliorare ulteriormente il parametro corrispondente, acquisendo bonus sempre più ingenti e sofisticati. Una volta completato un intero esagono, è finalmente possibile sbloccare il super bonus al suo centro. Questo meccanismo si chiama potenziamento alleanza proprio perché influenza sempre il gruppo formato dal giocatore, a prescindere dagli eroi selezionati e dai loro livelli individuali.

I cristalli Iso-8

I cristalli Iso-8 si cominciano a trovare nelle mappe e sconfiggendo i nemici solo da un certo punto della campagna in poi. Ogni eroe può equipaggiare inizialmente un solo cristallo Iso-8, ma aumentando di livello si sbloccano fino a un massimo di quattro slot per personaggio; inoltre, bisogna raggiungere un certo livello per poter equipaggiare i cristalli Iso-8 più potenti. Gli Iso-8 si dividono in varie categorie, coi colori che richiamano i parametri di cui vi abbiamo già parlato. L'unica eccezione sono gli Iso-8 bianchi che garantiscono una diversa tipologia di bonus e aumentano, per esempio, i crediti trovati esplorando e combattendo. Gli Iso-8 generalmente aumentano i parametri in percentuali che dipendono dalla potenza del cristallo, ma alcuni Iso-8 garantiscono bonus più specifici. Alcuni, per esempio, aumentano i danni inflitti ai nemici storditi; altri migliorano sensibilmente un parametro, riducendone un altro e così via.

Certi Iso-8 potenziano specifiche categorie di attacchi speciali oppure conferiscono bonus situazionali che possono cambiare drasticamente le sorti di un combattimento particolarmente arduo. Gli Iso-8, infatti, possono fare davvero la differenza specialmente nelle prove Infinity, sfide speciali facoltative che ricompensano i giocatori con fiumi di premi e punti esperienza. Per questo motivo, se trovate un Iso-8 che vi piace particolarmente e che migliora soprattutto gli eroi che preferite giocare, è meglio metterlo da parte e assicurarsi di contrassegnarlo come preferito nel menù apposito. I vecchi Iso-8 che non servono più, invece, si possono scomporre in materiali specifici da spendere, insieme ai crediti, per potenziare gli altri cristalli Iso-8, migliorandoli ulteriormente.

Altri elementi GDR

La personalizzazione dei parametri e gli Iso-8 sono gli elementi ruolistici che spiccano nelle meccaniche di Marvel Ultimate Alliance 3, ma non sono gli unici e ce ne sono alcuni che bisogna comunque tenere in considerazione quando il gioco si fa veramente duro. Ogni eroe possiede capacità individuali che possono renderlo più o meno vulnerabile a certe categorie di attacchi: per esempio, alcuni subiscono meno danni di tipo fuoco, altri ne subiscono di più di tipo energia, e così via. Quando si affrontano certi stage e determinati boss, può essere utile formare il gruppo tenendo a mente queste caratteristiche, e non solo scegliendo gli eroi che piacciono di più. Allo stesso modo, infatti, alcuni eroi impiegano attacchi speciali appartenenti a categorie diverse che possono infliggere più o meno danni ai nemici di turno. Insomma, è importante cambiare la formazione e spendere i Punti tecnica e i materiali accumulati per potenziare gli attacchi speciali più utili in una determinata situazione, specialmente se si combinano in ottime sinergie col resto del gruppo.

Questo significa che alcuni eroi potrebbero restare in panchina a lungo e che potrebbe verificarsi una discrepanza di livelli tra quelli che selezioniamo più spesso e quelli che magari ci piacciono meno. I cubi ESP servono esattamente a questo. Si trovano spesso e in diversa misura (S, M, L, XL e XXL) e conferiscono una quantità proporzionale di punti esperienza all'eroe su cui si usano. In questo modo è possibile aumentare di livello istantaneamente un eroe che non selezionavamo da tempo e che era rimasto indietro, ma che magari ci serve per affrontare un certo boss oppure semplicemente perché vogliamo utilizzarlo un po'. Se i cubi finiscono, inoltre, è facile racimolarli completando e ricompletando le prove Infinity, che peraltro pagano gli eroi che le affrontano con una generosa quantità di punti esperienza a fine missione. Due piccioni con una fava, insomma.