Microsoft sta cambiando per vincere la console war 73

Meno console e più servizi per tutti, anche per i competitor. Ecco come Microsoft sta provando a vincere la console war anche senza vedere più console della concorrenza.

VIDEO di Francesco Serino —   04/08/2019

Un tempo era più facile: chi vendeva il maggior numero console era anche il vincitore della generazione. Le cose però stanno velocemente cambiando e, nel prossimo futuro, firmare l'hardware più popolare potrebbe non bastare. Microsoft sembra essersene accorta prima di tutti gli altri, ma in caso contrario chi avrebbe potuto fornire gli stessi servizi del gigante di Redmond?

È già da qualche tempo che Xbox non è più soltanto una console da gioco, ma un brand trasversale sinonimo di intrattenimento elettronico. Da qualche tempo, e il rapporto si farà sempre più simbiotico, anche qualsiasi Pc con Windows 10 come sistema operativo è potenzialmente un Xbox. Un hardware che diventa servizio lo fa per allargare i propri orizzonti, non per restringerli, e infatti Microsoft è stata già molto chiara al riguardo ed è chiaro che sei mai arrivasse l'ok da parte dei competitor, ci ritroveremmo con un app ufficiale su tutte le console in circolazione. E poi ci sono i server Azure, ovvero il cloud secondo Microsoft che sta riscuotendo un ottimo successo in campo professionale e si appresta a fare la differenza anche nel gaming. Con la prossima generazione anche Sony, il rivale storico di Microsoft, utilizzerà l'infrastruttura Azure per le funzioni avanzate di Playstation 5 e per servizi come Playstation Now che infatti, ve ne sarete accorti, ha ancora diversi problemi da risolvere per dirsi davvero perfetto. Google può fornire servizi simili, ma secondo voi per una software house qualsiasi è preferibile andare dove sono i principali produttori di contenuti e di hardware, o verso chi sta sì lanciando Stadia, ma che per quel che riguarda i videogame è totalmente privo di un know-how all'altezza delle sempre più alte esigenze degli sviluppatori? La risposta potete darvela da soli

Naturalmente non finisce qui, perché alle idee future il prossimo Xbox affiancherà una potenziata sfilza di sviluppatori che renderanno il suo ecosistema ancor più ghiotto, trasformandolo in "moneta di scambio" di straordinaria potenza. Microsoft non sta cambiando per vincere la console war; sta cambiando per vincere in ogni caso.

#Microsoft

Microsoft