Nickelodeon All-Star Brawl: tutto quello che sappiamo del gioco con SpongeBob e le Tartarughe Ninja

Nickelodeon All-Star Brawl, il picchiaduro coi personaggi di Nickelodeon, sta per arrivare: ecco quello che sappiamo del gioco con SpongeBob e le Tartarughe Ninja!

ANTEPRIMA di Claudio Camboni   —   16/09/2021
17

Esiste un particolare genere di videogiochi che ancora non ha una collocazione di genere ben definita, limpida. A una prima occhiata paiono appartenere tutti a un filone comune, quello degli Smash Bros "like". Il popolare titolo di giapponese, uscito per la prima volta nel lontano 1999 su Nintendo 64 bit, fece da apripista a una serie di titoli che gli strizzavano più o meno l'occhio: mai come in questo caso un gioco rappresentava un intero genere.

In realtà l'idea di base è stata creata per l'anonimo Dragon King: The Fighting Game, ma poi fu poi trasformata nel picchiaduro ufficiale di Nintendo e il suo successo fu globale.

A questo filone appartiene anche Nickelodeon All-Star Brawl il gioco che andremo a scoprire oggi.

In bilico tra tecnicismo e accessibilità

Alcuni dei tanti personaggi di Nickelodeon All-Star Brawl combattono tra di loro.
Alcuni dei tanti personaggi di Nickelodeon All-Star Brawl combattono tra di loro.

Nonostante il gameplay possa apparire piuttosto semplificato, i video mostrati di Nickelodeon All-Star Brawl lasciano trasparire anche la sua incredibile complessità, probabilmente inedita per questo genere di giochi. Vedere Spongebob effettuare un wavedash è stato qualcosa di inaspettatamente divertente. La quantità di mosse, contromosse, movimenti, prese e controprese è infatti enorme e il gioco dovrà essere giocato molto attentamente per essere goduto fino in fondo. Laddove un gioco come Smash Bros privilegia da sempre l'accessibilità (pur con molti tecnicismi, ovviamente), Nickelodeon All-Star Brawl, nonostante lo stile ancora più colorato e divertente, appare immediatamente più articolato da padroneggiare.

Thaddeus Crews, character designer e programmatore di Ludosity (la software house a capo del progetto) ha mostrato online la giocabilità e tutte le mosse possibili dei protagonisti del suo titolo. Si parte dai classici colpi di media intensità, basso, medio e alto, passando a quelli più potenti. Le prese, sia terrestri che aeree. Infine le combo, le schivate, la possibilità di deviare, respingere e annullare gli attacchi a distanza aumentandone l'intensità. Il sistema di penalizzazione in caso di parata e la possibilità di cadere giù dal ring a causa dei colpi subiti. Insomma, di "ciccia" ce n'è tanta e va tutta scoperta.

Un potenziale da sfruttare

Anche Leonardo delle Tatarughe Ninja è presente in Nickelodeon All-Star Brawl.
Anche Leonardo delle Tatarughe Ninja è presente in Nickelodeon All-Star Brawl.

La licenza Nickelodeon è decisamente forte. Pensate che, oltre ai personaggi di SpongeBob, nel gioco saranno presenti le Tartarughe Ninja, Avatar, Ren & Stimpy, i Rugrats e tanti altri protagonisti dei famosi cartoni animati del Network americano. Secondo le prime informazioni il roster disponibile all'uscita conterà circa 20 personaggi. Decisamente meno rispetto alla quantità di lottatori presenti in Smash Bros, ma confidiamo nella qualità della realizzazione di ognuno di essi piuttosto che nel freddo numero.

L'importanza primaria di questo genere di videogiochi è infatti l'equilibrio nella giocabilità e nelle mosse di ogni combattente presente: nessuno deve avere super, combo o attacchi più efficaci degli altri per agevolare il più possibile il bilanciamento, soprattutto durante gli scontri online. Già, la componente competitiva è predominante in Nickelodeon All-Star Brawl. La comunità di giocatori online, dopo la delusione avuta negli ultimi tempi a causa dei "problemi" con il netcode di Smash Bros e il rapporto diciamo traballante con la scena eSports, pare avere grandi aspettative in questo titolo.

Dopo l'annuncio che Ludosity sfrutterà una particolare caratteristica di programmazione chiamata rollback netcode, in molti si sono dichiarati entusiasti di poter finalmente provare un picchiaduro melee con una componente online ben funzionante, anche se questo sarà tutto da verificare pad alla mano una volta uscito il gioco. Per rollback netcode si intende una particolare procedura di programmazione che prevede gli input del giocatore e, se correttamente intuiti, annulla il lag dato dalla connessione internet esattamente come se il gioco fosse online. Se invece il giocatore da al gioco un input diverso da quello immaginato dal netcode, i frame dell'animazione saltano direttamente al punto considerato più giusto. In questo modo si dovrebbe garantire un'esperienza molto più precisa, stabile e veloce, anche online.

Ludosity è un team talentuoso che può fare sicuramente bene con una licenza importante come questa. Il genere "smash-like" è ancora tutto da approfondire e la direzione molto tecnica intrapresa dal team piace a molti, soprattutto nell'ambiente della competizione online. Se i personaggi saranno ben equilibrati e il netcode (come pare) funzionerà senza particolari intoppi, Nickelodeon All-Star Brawl ha tutte le carte in regola per diventare un videogioco da tenere seriamente sott'occhio.

CERTEZZE

  • La profondità della sua giocabilità
  • Dovrebbe utilizzare un netcode efficiente
DUBBI
  • Il gioco va testato con mano
  • I personaggi dovranno essere bilanciati