Outriders Worldslayer, scopriamo qualcosa in più sull'endgame dell'espansione del looter shooter

A distanza di diverse settimane dal nostro test di Outriders Worldslayer abbiamo avuto modo di scoprire qualcosa in più sull'endgame del gioco di People Can Fly

ANTEPRIMA di Emanuele Gregori   —   10/06/2022
12

Giusto una manciata di settimane fa abbiamo provato Outriders Worldslayer, la prima corposa espansione del looter shooter di People Can Fly. In arrivo il prossimo 30 giugno, in una giornata colma di uscite, il nuovo pacchetto a pagamento si porterà in dote una nuova campagna, nuove zone, nuovi nemici e tonnellate di nuovo loot. Come tutti gli appartenenti al genere però, la parte più succosa per i giocatori è sempre quella legata all'endgame, unica componente che ci era stata preclusa nel corso dello scorso evento.

A colmare questa mancanza ci ha pensato l'ultimo Outriders Broadcast, evento in streaming che ha finalmente svelato, seppur a grandi linee, la struttura delle Trial of Tarya Gratar. In attesa di poter testare con mano in maniera intensiva tutta l'espansione, cerchiamo di fare il punto della situazione sul nuovo endgame di Outriders Worldslayer in questa anteprima.

Tutto nuovo, tutto grosso

Outriders Worldslayer - Enoch è sempre suggestivo
Outriders Worldslayer - Enoch è sempre suggestivo

Come già detto e ripetuto Worldslayer si presenta in tutto e per tutto come una vera e propria espansione. Il pianeta Enoch è ben lontano dall'essere al sicuro e noi con lui, motivo per il quale ci ritroviamo catapultati in un nuovo disastro legato all'Anomalia con la conseguente necessità di esplorare nuove zone impervie e sconosciute di questa ostile Terra Promessa. Tarya Gratar sembrerebbe posizionarsi come l'ultima meta di questo nuovo viaggio, una cittadella in tutto e per tutto, che alla fine della nuova campagna sembrerebbe tramutarsi in un hub da quale gestire un po' tutto.

Girovagando per il livello troveremo i negozianti, l'accesso alle vecchie spedizioni di alto grado, il tavolo per il crafting e, ovviamente, l'entrata alle prove finali del gioco. Questo concetto sembra richiamare a grandi linee quanto già fatto nel gioco originale, con l'hub rappresentato dall'accampamento vicino all'Anomalia e con le spedizioni che aggiungevano ulteriore lore alla trama portata avanti nel corso dell'avventura. A impreziosire l'ambiente, già sufficientemente suggestivo, troveremo anche un meteo variabile, elemento sempre ben accetto per donare quel pizzico di brio a ogni nostro nuovo ritorno.

Loot, loot e ancora loot

Outriders Worldslayer - nuovo loot, non ci serve altro
Outriders Worldslayer - nuovo loot, non ci serve altro

Per quanto scontato possa sembrare è giusto ricordare che l'endgame di Worldslayer aggiungerà al gioco una smodata quantità di nuove armi e set di equipaggiamento tutti recuperabili solo nel corso delle prove finali, previo completamento delle stesse e dopo aver affrontato tonnellate di nemici di alto grado. Sotto questo aspetto People Can Fly sembra essersi spesa nel rinnovare anche alcune meccaniche, come nel caso delle Shadowbeast, ovvero dei mostri che riprendono nel design alcuni di quelli già conosciuti, ma che aggiungono all'equazione sia la caratteristica di potersi rendere invisibili, sia quella ancora più insidiosa d'infliggere uno stato "silence" - simile al classico "blind" dei Final Fantasy - che inibisce l'uso delle abilità. Chiunque abbia giocato Outriders sa bene come questo malus possa risultare fatale considerata la necessità di spendere proprio le skill di ognuna delle quattro classi anche solo per recuperare salute.

Outriders Worldslayer - scopriremo qualcosa in più sul passato di Enoch?
Outriders Worldslayer - scopriremo qualcosa in più sul passato di Enoch?

Loot abbiamo detto, e il loot proprio non sembra mancare. Tra nuovi set specifici per ognuna delle classi e armi di alto livello recuperabili come bottino alla fine delle prove, Worldslayer promette di regalare davvero tante ore alla ricerca della migliore build, tenendo bene a mente anche la necessità di gestire al meglio i punti abilità spesi, che ancor più del passato si legano a doppia mandata con l'equipaggiamento.

Skill e build

Ovviamente non abbiamo avuto modo di formulare alcun tipo di giudizio per quanto riguarda le migliori combinazioni per creare build fatali. Quel che però abbiamo potuto notare durante la visione del broadcast è che Outriders Worldslayer è pensato proprio per regalare ai giocatori più attenti e appassionati una sorta di gioco nel gioco. La quasi totalità dei nuovi set e delle armi aggiunge infatti perk totalmente originali, che ne caso del Pyromancer sono in grado di generare combinazioni distruttive così da mettere il giocatore nella condizione di affrontare al meglio il nuovo endgame. Come se non bastasse anche una parte dei vecchi equipaggiamenti è stato rimaneggiato, in modo tale da non rendere vane le ore e la fatica spese per migliorare il proprio personaggio fino a questo punto.

La struttura delle prove

Outriders Worldslayer - I nuovi boss ci faranno penare?
Outriders Worldslayer - I nuovi boss ci faranno penare?

L'evento streaming di Outriders Worldslayer è stato utile anche per comprendere meglio la struttura delle prove stesse. Oltre ai nuovi nemici e ai boss originali, anche la progressione nel corso dell'attività sarà totalmente appannaggio del giocatore. Tra una stanza e l'altra infatti sarà possibile individuare strade alternative, stanze opzionabili con nemici ancor più insidiosi e, immaginiamo, anche piccoli anfratti in cui recuperare nuove e più dettagliate informazioni sulla lore.

Una volta arrivati al boss si scopriranno inoltre nuove meccaniche, utili anche a differenziare il gameplay rispetto al passato. Questo aspetto potrebbe davvero rappresentare quel valore aggiunto che approfondisce il gameplay e che genera quell'assuefazione che un puro e semplice more of the same non sarebbe in grado di regalare.

Outriders Worldslayer - le combinazioni di skill sembrano succose
Outriders Worldslayer - le combinazioni di skill sembrano succose

Una volta completate le varie sezioni delle prove sarà possibile raggiungere le ricompense, che cambieranno in tipologia e qualità in base all'altare che si deciderà di riscattare. Una sorta di versione alternativa dei precedenti pod delle spedizioni.

Outiriders Worldslayer sembra davvero ricco di contenuti. In attesa di provarlo con mano, magari anche tramite la versione early access che dà accesso al gioco due giorni prima della sua release ufficiale. People Can Fly ha pensato a tutti. Sul mercato troveremo infatti sia la versione completa anche di gioco originale, sia il semplice update, così da accontentare chiunque. Non vediamo l'ora di lanciarci a capofitto nella nuova campagna e nelle trial, curiosi di scoprirne la profondità in vista del nostro giudizio definitivo.

CERTEZZE

  • Tanta carne al fuoco
  • Le prove sembrano ben strutturate
  • L'approfondimento delle build appare gustoso
DUBBI
  • Riuscirà a fare ancora breccia in nuovi e vecchi giocatori?
  • Non abbiamo ancora provato con mano la qualità dell'endgame
  • La durata e la qualità della nuova campagna son tutte da scoprire