PS Now, i dieci migliori giochi disponibili oggi 25

Passiamo in rassegna quelli che a nostro avviso sono i dieci migliori titoli attualmente reperibili nel catalogo di PlayStation Now

SPECIALE di Davide Spotti —   26/05/2019

Indice

Dopo una lunga attesa PlayStation Now è da qualche mese sbarcato nei nostri territori e può essere regolarmente fruito anche dai giocatori italiani. Il servizio offre un catalogo di oltre 600 titoli suddivisi tra PlayStation 2, PlayStation 3 e PlayStation 4, per un costo mensile di 14,99 euro o 100 euro qualora si propenda per l'abbonamento annuale. Con un'offerta così vasta non è semplice selezionare un elenco dei migliori prodotti attualmente disponibili nel pacchetto, ma in questo pezzo abbiamo provato a selezionare dieci giochi che per un motivo o per l'altro reputiamo in cima alla lista in questo momento. Scopriamoli insieme.

DiRT Rally

Nel genere racing Codemasters è da sempre garanzia di qualità, ma la compagine britannica ha chiaramente alzato l'asticella quando si è messa in testa di creare un nuovo titolo di rally con velleità spiccatamente simulative. DiRT Rally è senz'altro un prodotto non adatto a tutti i palati, ma è anche il più fulgido esempio di come si possa trasformare una serie storicamente arcade in un autentico feticcio per i più strenui amanti della disciplina. Se siete estimatori del genere, se non temete la sfida estrema e da un videogioco vi aspettate anche che sappia stimolarvi a migliorare continuamente, questo è senza ombra di dubbio un titolo da non lasciarsi scappare.

Wasteland 2: Director’s Cut

Originariamente pubblicato su PC e poi approdato anche su console nel 2015, Wasteland 2: Director's Cut è l'ideale per i cultori del genere RPG vecchia scuola. Un titolo focalizzato su complessi combattimenti a turni dove è necessario destreggiarsi con attenzione e approccio strategico, dove la scarsità delle risorse e le ricche abilità da gestire sono inframezzate da interessanti scelte morali, una miriade di personaggi con i quali interagire e tonnellate di righe di testo. L'opera realizzata da inXile Entertainment racchiude questo e molte altre sorprese, da scoprire un passo per volta alla guida del proprio piccolo gruppo di ranger. Costretto a vedersela con predoni, filibustieri di ogni risma e fazioni in lotta tra loro, il giocatore viene reso partecipe di un mondo in declino in cui la minaccia radioattiva mette a repentaglio la sopravvivenza di chi ha resistito al disastro. Se avete apprezzato i giochi dei tempi che furono, Wasteland 2 ha tutte le carte in regola per tenervi incollati allo schermo decine di ore.

Metal Gear Solid V: The Phantom Pain

Metal Gear Solid V: The Phantom Pain è l'ultimo capitolo della saga ideata dal visionario designer giapponese Hideo Kojima prima della separazione da Konami. Un'opera mastodontica, soprattutto in virtù del nuovo approccio open world che la contraddistingue e differenzia dagli illustri predecessori, che non ha mancato di alimentare il dibattito degli appassionati anche ad anni di distanza dalla sua pubblicazione. Nei panni di Big Boss e si devono completare una moltitudine di incarichi principali e secondari, tenendo conto anche della costruzione e gestione della Mother Base, centro nevralgico dell'organizzazione mercenaria nota come Diamond Dogs. Con tante chicche tipiche dell'autore nipponico e un'atmosfera unica nel suo genere, Metal Gear Solid V: The Phantom Pain è senza dubbio uno dei titoli del catalogo PS Now che non possono passare inosservati.

XCOM 2

XCOM 2 prosegue la tradizione di Firaxis Games nel campo degli strategici a turni e lo fa all'insegna dell'eccellenza, offrendo un grado di sfida più che soddisfacente e un sistema di controllo che consente di sperimentare la campagna anche su console senza rimpiangere troppo un setup da scrivania con tanto di mouse e tastiera. In questa nuova avventura le forze di difesa terresti che pensavano di aver vinto la guerra contro gli alieni nel precedente capitolo si ritrovano a dover nuovamente combattere per la salvare il pianeta dalle grinfie dei temutissimi Advent. Ai giocatori spetta il non semplice compito di guidare la resistenza, in un viaggio ai quattro angoli del globo per recuperare risorse e portare a termine incarichi. Parliamo di un sequel che ha saputo tenere fede alle proprie radici, senza comunque disdegnare l'introduzione di svariate novità che lo rendono un must per tutti i giocatori interessati agli strategici a turni.

Prey

Sorto sulle ceneri del progetto mai nato di Human Head Studios, Prey di Arkane Studios è uno dei titoli più sottovalutati dell'attuale generazione. L'esperienza partorita dal team di Lione si caratterizza per la profondità narrativa, la qualità del level design e un'ambientazione spaziale che strizza l'occhio a titoli intoccabili come BioShock o System Shock, pur mantenendo un'identità propria e caratteristiche di gameplay che lo rendono una perla di inestimabile valore in un contesto come quello contemporaneo, dove di titoli con queste peculiarità se ne vedono purtroppo sempre meno. Se non lo avete recuperato all'epoca e apprezzate i titoli in cui non ci si limita a sparare ma dove contano anche pianificazione strategica e gestione dell'inventario, non avete davvero più scuse per lasciarvelo scappare.

God of War III Remastered

God of War III è un gioco che non ha davvero bisogno di grandi presentazioni, appartenendo a una saga che per gli appassionati del mondo PlayStation rappresenta un punto di riferimento ormai da quasi quindici anni a questa parte. La Remastered per PS4 dell'ottimo terzo capitolo della serie è un vero e proprio toccasana per lo spirito di qualsiasi giocatore. Ancora oggi può considerarsi il capitolo più intenso e brutale tra le sanguinose avventure che vedono come protagonista il burbero guerriero spartano Kratos; un'immane lotta senza quartiere alle divinità dell'Olimpo, culminato in uno degli scontri conclusivi più epici e dirompenti che si siano mai visti nel mondo dei videogiochi. Non recuperarlo nemmeno ora, a quasi dieci anni dalla pubblicazione della versione originale, sarebbe davvero imperdonabile.

Bloodborne

Bloodborne è tra le esclusive di maggior peso dell'attuale generazione. Pubblicato nel 2015, il capolavoro di From Software ha condotto gli appassionati in un oscuro viaggio nella città di Yharnam, ispirandosi dichiaratamente ai romanzi dell'autore statunitense H.P. Lovecraft. Appartenente alla categoria dei Soulslike e caratterizzato da un combat system più dinamico rispetto al cugino Dark Souls, il gioco vanta una realizzazione artistica di altissimo livello nonché un level design sopraffino, capace di esaltare l'esplorazione e la scoperta, anche in termini di lore. Ad accrescere la già notevole longevità dell'avventura principale ci pensano i Chalice Dungeon realizzati con criteri procedurali. Da provare almeno una volta nella vita, questo è poco ma sicuro.

The Last of Us

Come sappiamo PlayStation Now dà accesso anche a un nutrito catalogo di titoli PlayStation 3, perciò in una ipotetica top 10 complessiva non possiamo fare a meno di citare The Last of Us, opera di Naughty Dog che ha rappresentato una sorta di spartiacque per la narrazione applicata al mondo dei videogiochi nelle fasi conclusive della precedente generazione. Il viaggio di Joel e Ellie viene ricordato ancora oggi per la qualità del coinvolgimento che riesce a generare nel fruitore, nonché per l'ottima caratterizzazione dei personaggi e delle vicende che vengono rappresentate a schermo. In attesa di scoprire la data d'uscita dell'attesissimo sequel, è un grande classico che non può affatto mancare nell'esperienza pregressa di qualsiasi giocatore.

Bioshock Infinite

Tra i titoli più incisivi usciti in coda alla precedente generazione c'è anche BioShock Infinite, canto del cigno di Irrational Games nonché ultima opera partorita dal genio creativo di Ken Levine. Dopo le inquietanti vicissitudini di Rapture, è la volta di spiccare il volo per l'utopica Columbia. Il giocatore veste i panni di Booker DeWitt, un investigatore privato incaricato di recuperare una ragazza, Elizabeth, e di saldare così un debito che pende sulla sua testa. Pur non innovando dal punto di vista del gameplay, Infinite spicca ancora oggi per la capacità di coinvolgere il giocatore in un contesto narrativo avvincente e ricco di colpi di scena, nonché per la levatura artistica e la creazione di un immaginario ricco di spunti, citazioni e rimandi alla cultura americana. Difficile pensare che non l'abbiate ancora spolpato a più di sei anni dalla sua uscita, ma se è così fareste meglio a colmare quanto prima questa lacuna.

Red Dead Redemption

Chiudiamo la nostra breve rassegna con Red Dead Redemption di Rockstar Games, senza ombra di dubbio uno dei migliori titoli che siano mai stati realizzati nell'intera storia del nostro medium preferito. Il viaggio di John Marston in un West ormai quasi domato ci racconta di un percorso di redenzione dettato dall'avanzare del progresso e dalla voglia di voltare pagina dopo una vita di scorribande. Con un'attenta ricostruzione del periodo storico di riferimento, Red Dead Redemption è un sentito omaggio al cinema western americano, una cavalcata di circa trenta ore tra Stati Uniti e Messico, culminate con un finale tra i più potenti che siano mai stati realizzati per un videogioco.

#PlayStation Now

Il servizio di streaming per Sony PlayStation e PC.