Rogue Company, il provato 19

Hi-Rez ci prova con uno sparatutto tattico d'azione in terza persona a squadre, sulle orme di Valorant. Il nostro provato di Rogue Company

PROVATO di Tommaso Valentini   —   20/07/2020

Indice

Hi-Rez ha quell'assurda capacità di stare a guardare l'evoluzione del mercato tranquillamente, capire i trend e poi buttarsi a capofitto cercando di creare una valida alternativa ai top player del momento, riuscendo spesso nell'intento. Gli è andata bene con SMITE, capace di portare un'alternativa valida ai MOBA grazie al saggio uso della terza persona, non è andata male nemmeno con Paladins, che ha saputo cavalcare egregiamente l'onda di Overwatch. Ora che Valorant ha provato a farsi valere nel campo degli sparatutto tattici, ecco che un nuovo spiraglio di luce si apre anche per Hi-Rez che, quasi dal nulla, si presenta a spron battuto con la sua visione personalissima degli shooter tattici, Rogue Company. Abbiamo avuto modo di vedere il titolo e fare quattro chiacchiere con gli sviluppatori, scoprendo qualche dettaglio in più sulla produzione, e oggi ne possiamo finalmente parlare.

Guerra senza frontiere

Rogue Company è uno sparatutto tattico d'azione in terza persona a squadre e a prima vista il sapore fluttua tra qualcosa di già sperimentato e un prodotto che farà decisamente fatica a decollare. Insomma, se alle spalle di Rogue company ci fosse qualsiasi altro publisher ci avremmo già messo una croce sopra ma, vista la capacità di Hi-Rez nel fare miracoli e tenersi buona la community, uno spiraglio positivo di apertura ci sentiamo comunque in dovere di lasciarlo. Eppure sarà come sempre un'impresa spostare la massa dei giocatori sull'ennesimo titolo free to play ma il fatto che Rogue Company arriverà al lancio contemporaneamente su Nintendo Switch, Xbox One, Playstation 4 e PC potrebbe essere la scintilla utile per far divampare la popolarità di uno shooter che su console non ha molti rivali. Curiosa in questi termini la decisione di non far approdare il gioco su Steam ma di affidarsi unicamente all'Epic Game store, probabilmente proprio nella speranza di andare a raccogliere parte della community di Fortnite che già utilizza il launcher.

D'altronde la libreria dello store digitale di Epic inizia ad essere già bella ricca e trovarsi un titolo di questo genere da giocare gratuitamente potrebbe comunque spingere più di qualche curioso a provarlo. Rogue Company si presta ad attirare l'attenzione grazie a uno stile esagerato, con personaggi che sembrano presi di peso da fumetti e film d'azione e gettati nella mischia dove esplosioni e tamarrate la fanno da padrone. C'è chi può usare la katana come arma da lancio richiamandola velocemente, chi gioca con bombe ed esplosivi e chi invece si affida ad un semplice revolver precisissimo per ottenere le uccisioni. Insomma, se da una parte non c'è davvero nulla che faccia gridare al miracolo, dall'altra abbiamo una riconoscibilità immediata dei personaggi e un certo fascino degli stessi, perfetti per creare quel trambusto utile a farsi notare.

Rogue Company 00001

Silenzioso come un caccia bombardiere

Al momento sono stati rivelati dodici rogue ma con il passare del tempo ne verranno sicuramente aggiunti altri per rimpolpare i ranghi. Un volta formata la squadra non vi resterà che gettarvi a capofitto nella mischia con altri tre vostri compagni per battaglie veloci, frenetiche e dalla durata di circa quindici minuti, un tempo estremamente ridotto se pensiamo agli altri baluardi del genere. Scegliere il vostro alter ego con cura è importante, non solo perché ci sarà la necessità di cercare sinergia con i commilitoni, ma soprattutto perché ogni Rogue è dotato di due armi principali, due secondarie e un'arma da corpo a corpo, in combinazioni uniche rispetto a tutti gli altri rogue. Cosa vuol dire questo? Che se per esempio amate una determinata tipologia di bocca da fuoco solo determinati personaggi potranno imbracciarla. Allo stesso modo i gadget disponibili renderanno unici i personaggi specializzandoli in assaltatori, medici o difensori. Le partite si svolgono al meglio dei quindici round e la velocità dei match viene garantita dalla mancanza di respawn ma anche di un time to kill piuttosto basso.

Non dimentichiamoci infatti che, nonostante l'aria caciarona, Rogue Company punta a voler essere il più competitivo possibile con hitbox precise e mappe studiate per dare linee di tiro chiare. Nonostante la terza persona però non sono presenti coperture attive come ci si potrebbe aspettare ed è stata anche implementata la possibilità di cambiare spalla in qualsiasi momento per non avere squilibri a seconda della posizione di gioco. I combattimenti sono frenetici e pieni di effetti, in netto contrasto con quelli di Valorant e ogni Rogue è dotato di una rotolata laterale per spostarsi velocemente da una copertura all'altra o tentare di schivare i colpi in arrivo. Ad aumentare il caos a schermo ci si mettono i traccianti dei colpi, presenti su quasi tutte le armi ma anche la parziale distruttibilità dello scenario, con cristalli che vanno in frantumi facendo saltare le paratie di difesa.

L'unica modalità al momento disponibile in alpha è Search and Destroy con la necessità classica di piazzare la bomba e attendere una manciata di secondi prima che questa esploda per completare l'obiettivo. La cosa più interessante e originale avviene però negli intermezzi dei round quando i giocatori avranno la possibilità di accedere all'armeria. Qui, come dicevamo avremo un preset di armi tra cui scegliere ma con i soldi guadagnati nel round precedente potrete potenziare i vostri equipaggiamenti, o addirittura comprare dei perk da poter sfruttare poi nel round successivo. Avrete la possibilità di aumentare il danno delle armi, di aumentare la capienza ei caricatori ma anche di allargare il raggio di esplosione delle granate o ridurre il cooldown per la rigenerazione della vita. Altra cosa fondamentale da sapere prima di gettarsi a testa bassa nei match è che su Rogue company la vostra salute tenderà a ripristinarsi dopo pochi secondi fuori dal combattimento e che dovrete essere eliminati con un'esecuzione finale prima di essere abbattuti del tutto, dando così possibilità ai vostri compagni di rimettervi in sesto durante qualsiasi momento della battaglia, in modo molto similare a quanto visto nella serie di Gears of War.

Rogue Company 00002

Interessante esperimento quello di Hi-Rez che rischia di schiantarsi come hanno fatto prima di lui Bleeding Edge, Lawbreakers e tanti altri. La differenza questa volta la potrebbe fare il cross platform su tutte le piattaforme ma anche una community particolarmente legata agli sviluppatori che negli anni ha seguito i vari progetti della compagnia senza battere ciglio, aumentando addirittura i proseliti. Di sicuro, Rogue Company è un titolo che andremo a provare vista la sua gratuità non appena verrà lanciato sul mercato. Di elementi buoni e interessanti ce ne sono, ma sarà il risultato della loro amalgama a stabilire il successo di questo nuovo sparatutto tattico.

CERTEZZE

  • Alcune dinamiche di gioco interessanti
  • La terza persona lo rende decisamente più accessibile
  • Struttura classica di gioco

DUBBI

  • C'è ancora spazio per un altro sparatutto competitivo?
  • Nessuna modalità di gioco originale, per ora