SteamWorld Build, il provato di un'esperienza totalmente diversa dal resto della serie

Bentornati nel provato di SteamWorld Build, il nuovo capitolo di una serie steampunk che dal 2010 continua a reinventare sé stessa e sempre con ottimi risultati.

SteamWorld Build, il provato di un'esperienza totalmente diversa dal resto della serie
PROVATO di Francesco Serino   —   23/01/2023
17

Prima di immergerci nel provato di SteamWorld Build, forse è il caso di ripercorrere velocemente la storia di questa serie. SteamWorld è in circolazione dal 2010, da quando il gioco SteamWorld Tower Defense debuttò su Nintendo DS.

Quel gioco non andò benissimo, né convinse appieno la critica, quel che riuscì a fare è presentare al pubblico un mondo che sarebbe presto diventato l'ambientazione contenitore per tutte le future idee del team di sviluppo. Tre anni dopo è il turno di SteamWorld Dig, non un Tower Defence come il precedente bensì un platform con diversi elementi presi da gioconi come Mr.Driller e Spelunky, ai quali viene accostata una prepotente struttura da metroidvania. SteamWorld Dig e seguito, grazie al loro ipnotico gameplay, raccolsero entrambi ottimi voti e un positivo responso dal pubblico. Per i cowboy robot protagonisti del gioco è la definitiva consacrazione, ma gli svedesi di Image & Form (ora parte del nuovo Thunderful Group) non si accontentano e nel 2015 rilanciano: è il turno di SteamWorld Heist. Stessa ambientazione, ma questa volta il gameplay si trasforma in quello che possiamo definire un irresistibile ibrido tra Worms e Rolling Thunder. E ora è il turno di SteamWorld Build, un'altra rivoluzione visto che questa volta la serie, per mano del team The Station, ha deciso di mettersi alla prova niente di meno che con un city builder.

Questione d'ambientazione...

SteamWorld Build: il treno passa in stazione ciclicamente, precisamente ogni cinque minuti e serve per commerciare con l'esterno
SteamWorld Build: il treno passa in stazione ciclicamente, precisamente ogni cinque minuti e serve per commerciare con l'esterno

Ci vuole un certo coraggio, ma il collante fornito da un'ambientazione oramai associata a prodotti di qualità, fornisce effettivamente un'efficace rete di sicurezza. Vi diciamo di più: non sarebbe bello che anche altre software house stabilissero una "lore" per crearci attorno titoli di diverso genere? Molti giochi hanno fatto il salto di specie diventando altro, Halo e Halo Wars per esempio, ma non sono molti i progetti che nascono proprio con questo obiettivo, come sembra aver deciso il team di SteamWorld e con grandi risultati. Più ci si pensa, più ha senso: con questo approccio si potrebbe anche eliminare quella contaminazione che rende le grandi serie così ripetitive nelle meccaniche, per permettergli di dare il meglio in ogni categoria. Ribaltando l'approccio, avremmo un Assassin's Creed stealth e uno action, quello gioco di ruolo fino in fondo e quello strategico... e a volte anche quello ibrido, perché no?

Costruisci e scava

SteamWorld Build: graficamente è molto piacevole, anche se forse manca un ulteriore strato di dettaglio
SteamWorld Build: graficamente è molto piacevole, anche se forse manca un ulteriore strato di dettaglio

Questo insomma è l'approccio forse rivoluzionario adottato da Image & Form per SteamWorld, serie che questa volta, come dicevamo, stupisce prendendo le sembianze di un city builder non proprio originalissimo nelle meccaniche, ma comunque dotato di una personalità così marcata da lasciare inevitabilmente il segno. Le fondamenta di SteamWorld Build sono costruite prendendo ispirazione da un caposaldo del genere: la serie Anno di Ubisoft. Di conseguenza, oltre a costruire una città, dovremo anche creare delle catene produttive che permettano di creare merci e servizi e di erogarli alla popolazione. Se le richieste di un nucleo abitativo verranno rispettate, questo potrà evolversi divenendo parte della successiva e più ricca classe sociale il cui benessere, di conseguenza, richiederà nuove e più difficile filiere. Nel caso di SteamWorld Build, la prima classe sociale e quella più semplice da soddisfare è composta dai lavoratori, la seconda dagli ingegneri e la terza dagli Aristobot. Non sappiamo al momento se ne esistano altre, ma è molto probabile che possa esistere una quarta, se non addirittura una quinta, categoria.

La differenza più marcata con Anno è che SteamWorld Build è più semplice da capire e da gestire, non vuole essere il simulatore socioeconomico definitivo come la serie Ubisoft, inoltre il suo gameplay prevede anche un'originale sorpresa perfettamente in linea con l'universo di cui fa parte: metà del gameplay si svolge nel sottosuolo. Ben presto si viene infatti a scoprire che molte delle risorse necessarie per fa funzionare la città sono reperibili solo sotto terra, dove riusciremo ad andare quando avremo finalmente abbastanza ingegneri e risorse per riparare l'ascensore che porta alle vecchie miniere. Qui dovremo esplorare e scavare le diverse tipologie di terreno, mettere al sicuro da eventuali crolli le misteriose grotte, creare trivelle automatiche in modo da estrarre senza pause le risorse presenti, costruire ponti e suddividere la forza lavoro in base alle necessità. Come la città avrà bisogno delle risorse proveniente dalle miniere, chi lavora nelle miniere avrà bisogno di beni e miglioramenti che è possibile produrre solo in città. L'obiettivo è quello di creare due gameplay distinti che per progredire si appoggiano l'uno all'altro.

Adesso stop!

SteamWorld Build: il quartiere industriale della città, in alto a destra potete vedere l'ascensore per le miniere che andrà restaurato
SteamWorld Build: il quartiere industriale della città, in alto a destra potete vedere l'ascensore per le miniere che andrà restaurato

SteamWorld Build ha anche una trama e questa prevede una presunta e imminente minaccia, oltre a un razzo da ricostruire i cui pezzi sono però sparpagliati nelle miniere e andranno quindi prima ritrovati. Ci siamo imbattuti nei primi due pezzi di razzo nel livello meno profondo del sottosuolo; attivando un porta chiusa elettronicamente, dopo averne seguito i fili che ci hanno portato ai rispettivi terminali, abbiamo però scoperto che ne esiste anche un secondo dove tra l'altro la minaccia già più volte nominata sembra farsi più concreta (AGGIORNAMENTO: i nemici sono stati mostrati, quindi confermati, all'evento dedicato, ma come combatterli rimane un mistero). Questo però è anche il momento nel quale abbiamo dovuto smettere di giocare: niente più occhi indiscreti da qui in poi! Come al solito, anche in questo caso ci hanno fermato sul più bello, nel momento di svolta che ci avrebbe fatto intuire le reali potenzialità del gioco.

Misteri in quantità?

SteamWorld Build: trovati i primi pezzi dell'astronave nella miniera, automaticamente inizierà la costruzione di questa struttura
SteamWorld Build: trovati i primi pezzi dell'astronave nella miniera, automaticamente inizierà la costruzione di questa struttura

SteamWorld Build sembra un progetto davvero interessante, forse meno fresco dei precedenti giochi vista la somiglianza estrema con la serie Anno ma comunque in grado di offrire stuzzicanti novità, almeno potenzialmente. Non sappiamo ancora se ci sarà quell'elemento da tower defense che ci è sembrato di intravedere (si parla di torrette difensive in uno degli upgrade che è possibile acquistare alla stazione, dove un treno passerà ciclicamente a ritirare le merci che avremo venduto), né abbiamo idea di cosa ci aspetta nei livelli più profondi delle miniere, o una volta trovati tutti i pezzi del razzo. Il gioco include cinque diverse ambientazioni oltre a quella desertica che abbiamo potuto provare e mostrarvi, chissà se ognuna avrà una sua storia o se la stessa storia verrà adattata ad ogni scenario. Quali altre sorprese di gameplay ci nasconde SteamWorld Build? E saranno sufficienti a distanziare questo gioco dal grande gestionale al quale si è ispirato? Per le risposte alle domande più importanti, dovremo aspettare ancora un po'...

SteamWorld Build è la sorpresa che non ti aspetti. Il nuovo gioco parte da una base gestionale ottima e prova a costruirci letteralmente sotto un nuovo strato di gameplay, le miniere, i cui contorni però sono al momento ancora un po' troppo vaghi. Tecnicamente già molto raffinato e graficamente ben centrato, SteamWorld Build è senza dubbio uno di quei prodotti da tenere d'occhio. Per sbilanciarci davvero, dobbiamo prima capire se sarà più iterazione (un Anno semplificato avrebbe senso?) o più rivoluzione (vogliamo sapere cosa c'è in quelle miniere!).

CERTEZZE

  • Già sorprendentemente rifinito
  • Gameplay già rodato ma qui ben maneggiato
  • Le miniere sono molto interessanti!

DUBBI

  • Graficamente colorato ma un po' povero di dettagli
  • Il livello di sfida ci è sembrato piuttosto basso
  • Le miniere promettono sorprese, ma ci saranno davvero?