The Sims 4 Star Wars: Viaggio a Batuu, il provato

I nostri Sim sono pronti per imbarcarsi verso il pianeta Batuu: la fusione tra l'universo di Star Wars e quello di The Sims ci convince?

PROVATO di Giordana Moroni   —   03/09/2020
20

Indice

Di tutti i sodalizi possibili, quello tra Star Wars e The Sims 4 è forse uno dei più inaspettati di quest'anno... ma del resto stiamo parlando del 2020, no? Così nasce The Sims 4: Star Wars - Viaggio a Batuu, il nuovo Game Pack in arrivo l'8 settembre su PC e console, che amplia le avventure dei nostri Sim e li trasporta nella galassia lontana lontana. I ragazzi di Maxis si aggiungono al nutrito gruppo di sviluppatori Electronic Arts alle prese con Star Wars e dopo l'uscita di numerosi giochi su licenza dedicati al brand, sappiamo tutti molto bene quali sono le difficoltà nell'approcciare un prodotto simile: l'abbiamo visto con i due Star Wars: Battlefront, con Star Wars Jedi: Fallen Order e a breve con Star Wars: Squadrons. Se per i team di Dice, Respawn Entertainment e Motive Studios la sfida più grande è stata quella di creare un'esperienza pura e senza compromessi ambientata nell'universo di Star Wars, dal canto suo Maxis non aveva un compito più semplice, anzi: perché Viaggio a Batuu è sì interamente dedicato a Star Wars ma comunque immerso nel mondo di The Sims, e quando si devono far coesistere due brand così diversi e ben distinti nello stesso prodotto, l'impresa non è così banale. Un mash-up che mette insieme, per altro, due community molto attive, schiette e parecchio esigenti. Qual è il risultato finale? Continuate a leggere il nostro provato.

Aspirazione: Star Wars

Abbiamo potuto provare Viaggio a Batuu grazie ad un hands-on molto approfondito, preceduto da un live event dove il producer Antonio Romeo ha illustrato le feature più importanti del game pack. Prima di iniziare con la presentazione è stato detto in modo esplicito che i fix sulle carnagioni tanto richiesti dalla community sono in arrivo: lo sviluppatore ha sottolineato con grande enfasi come il team sia sempre al lavoro per migliorare e ampliare costantemente l'esperienza di gioco.

Copy Of Ts4 Screens Meetcharacters 4K 3840 2160

E con Vaggio a Batuu l'ampliamento c'è eccome, perché la densità di contenuti di questo Game Pack è davvero notevole, forse addirittura sbilanciata per essere racchiusa in un'espansione di questo tipo... ma mettiamo da parte questa riflessione, ci torneremo più tardi.

Il modo in cui Batuu è stato inserito all'interno del mondo di gioco è alquanto ingegnoso e permette al giocatore di tenere ben distinte le esperienze starwarsiane con la vita di tutti giorni. Il pianeta dell'Orlo Esterno infatti è raggiungibile solo come meta vacanziera: per farlo bisognerà accedere all'opzione "Prenditi una vacanza" dallo smartphone e selezionare Batuu. Tranquilli: non sono richiesti pacchetti aggiuntivi come Vita sull'isola o altre mete di villeggiatura, l'opzione sarà accessibile anche se avete solo l'espansione base. Batuu si configura quindi come un mondo a sé e non come un quartiere extra con lotti vuoti; inutile dire che nella modalità Costruisci i giocatori avranno accesso ad un consistente numero di oggetti a tema per costruire le proprie case a tema Star Wars. Qui si avverte forse uno dei pochi limiti del pacchetto, condiviso con altri presenti nel catalogo: essendo un'espansione fortemente brandizzata e legata ad un tema preciso, le opzioni di costruzione ed arredo non si sposano bene con creazioni più contemporanee, ma del resto capita così anche per espansioni come Regno della Magia o Vampiri. Nota di merito per la sezione illuminazione, con lampade dal sapore esotico, e per qualche complemento d'arredo come mensole e sgabelli, che trovano un loro senso in un contesto moderno e industriale, abbinabili in modo ottimale con i loft di Vita in Città.

Copy Of Ts4 Screens Choose Path 4K 3840 2160

Si arricchisce anche la modalità CUS (Crea un Sim) dove sono stati aggiunti vestiti, tute da pilota, armature e make-up a tema; i nostri Sim potranno anche assumere l'aspetto di diversi alieni presenti nella saga stellare ma solo attraverso l'utilizzo di copricapi. Potranno quindi sfoggiare lunghi tentacoli da Twi'Lek o un bel visino da Bith (più un'altra manciata di razze) ma sarà solo una customizzazione estetica che quindi non fa parte della natura del Sim come Vampiri, Sirene o Vegesim. Che diventerà parte del nostro Sim sono invece uno dei due tratti aspirazione selezionabili durante la creazione del Sim, ovvero Speranza contro Ordine e Corsaro Galattico. La scelta dell'aspirazione andrà, come facilmente intuibile, a modificare desideri e missioni del nostro Sim all'interno di Batuu.

Vacanze a Batuu

A questo punto, dopo aver chiamato un taxi intergalattico ed essere arrivati Batuu, cosa possono fare i nostri Sim? Prima di tutto andrà scelta una delle tre zone dove poter atterrare: Batuu infatti è un quartiere vacanza che si suddivide in tre aree distinte. A sinistra si trova l'Accampamento della Resistenza, a destra il Quartiere del Primo Ordine e al centro, come zona franca, l'Avamposto della Giungla Nera. Se a prima vista la conformazione di Batuu vi sembra famigliare, come se l'aveste già vista da qualche parte, non vi state sbagliando: la maggior parte dell'esperienza offerta dal Game Pack è basata su Galaxy Edge, il parco a tema inaugurato nel maggio 2019, ma con una connotazione più immersiva per i nostri Sim. Arrivati a Batuu la barra di stato a destra della schermata cambia leggermente, aggiornandosi: rimangono invariati i bisogni, le relazioni e l'inventario mentre cambiano Simologia, lavoro e aspirazione. Quest'ultima, che svetta all'inizio della riga di menù, elencherà gli obiettivi per soddisfare i desideri del Sim e procedere nella nostra avventura su Batuu. Nel lavoro comparirà invece un altro set di compiti da portare a termine legati al luogo mentre la Simologia riporterà in tempo reale la reputazione del nostro Sim con le tre fazioni che vivono su Batuu; come intuibile già dalla ripartizione delle zone del quartiere, le tre fazioni presenti sono Resistenza, Primo Ordine e Canaglie e la reputazione varierà in base alle nostre amicizie e a quante missioni storia completeremo per quella fazione. Su Batuu infatti è possibile seguire una serie di missioni dall'impatto narrativo, unendole alle attività comuni di The Sims.

Copy Of Ts4 Screens World Batuu 4K 3840 2160

Tra una dormita e una mangiata infatti potremo parlare con la gente del luogo bisognosa dei nostri servigi, innescando così una serie di attività legate tra loro da un filo narrativo che ci porterà ad incontrare personaggi dell'universo di Star Wars come Kylo Ren, Rey e Vi Moradi. Il primo che ci aggancerà però è Hondo Ohnaka che, dopo qualche mano a Sabacc alla Cantina e una chiacchiera sulla sua "legittima ditta di spedizioni", ci chiederà di recuperare un oggetto per lui appartenente al Primo Ordine. Non andiamo oltre con il racconto perché vi toglieremo il bello dell'esplorazione ma possiamo aggiungere qualche dettaglio extra, no spoiler.

Completare le missioni per le fazioni è molto importante non solo al fine della progressione della trama e i relativi achievement correlati (come oggetti o abiti) ma anche per guadagnare denaro. A Batuu infatti viene utilizzato il Credito Galattico al posto dei Simoleon e dovrete guadagnarveli. Il cheat "motherlode" nel nostro caso non ha funzionato ma potrete usare il "testingcheat true" e, cliccando sul Sim premendo Maiusc, utilizzare il trucco per ottenere tutti gli oggetti collezionabili nell'inventario e venderli; con lo stesso cheat potete assegnare anche punti esperienza alle fazioni. E a proposito di inventario. Quando viaggerete per la prima volta su Batuu, tutto quello che avrete nell'inventario verrà temporaneamente disabilitato ma tutto quello che otterrete a Batuu potrete portarlo a casa. Sono diversi infatti i negozi di gadget dove potrete comprare decorazioni da esporre in casa al vostro ritorno o regalare ad altri Sim. E si, ci sono anche i peluches dei Porg... non sappiamo però se mettendoli vicino alla miniatura di The Child (Baby Yoda per gli amici) il gioco esploda per un eccesso di tenerezza, nel caso, Sim avvisati.

Spade laser e droidi

Altre due cose molto importanti che Viaggio a Batuu permette di fare sono creare una spada laser e costruire un droide. La creazione delle spade laser funziona esattamente come l'esperienza di Galaxy Edge: recandovi da Savi potrete comprare un cristallo (a scelta tra rosso, blu, verde viola e nero), un'impugnatura e unendoli nell'inventario creare la vostra spada laser.

Copy Of Ts4 Screens Lightsaber Training 1920 1080

Potrete creare quante spade vorrete e regalarle anche ai Sim che non hanno visitato Batuu una volta di ritorno; in questo modo quando due Sim possiedono una spada laser a testa possono sfidarsi in un duello. Più il vostro Sim sarà in forma più sarà bravo a duellare ed eseguire acrobazie in combattimento: non aspettatevi evoluzioni alla Jedi: Fallen Order, si tratta pur sempre di The Sims. Molto carina l'opzione di poter creare anche spade laser a misura di bambino.

Altra attività molto importante è la creazione di un droide che, mentre sarete a Batuu, vi seguirà come companion rivelandosi parecchio utile in determinate circostanze. La creazione di un droide sarà possibile solo se disporrete della giusta quantità di Crediti Galattici e di rottami di metallo (acquistabili o recuperabili interagendo con specifiche aree dell'ambiente); a quel punto recandovi da Mubo potrete creare il vostro droide scegliendo tra un modello della serie R o BB. Una volta assemblato, potrete dare un nome al vostro droide e accedere alle sue opzioni di interazione. Con i droidi potrete innanzitutto parlarci e ascoltarlo, lamentarvi con lui di una fazione o chiedere informazioni sulle stesse, oppure armeggiarci, guadagnando punti abilità. Al vostro droide potrete anche ordinare di seguirvi, aspettare in un punto o di distrarre i passanti, nel caso voleste sgattaiolare indisturbati da qualche parte. L'opzione manutenzione invece permetterà di accedere agli upgrade del droide, migliorandolo delle sue abilità di comunicazione, esplorazione, protocolli e battaglia. Quest'ultimo molto importante, perché tra le attività che verranno richieste ai nostri Sim ci saranno dei viaggi spaziali: non vivremo l'esplorazione in tempo reale ma vedremo le navi decollare e seguiremo l'esplorazione attraverso finestre testuali che chiederanno al giocatore di fare delle scelte. All'inizio molte di queste non saranno accessibili perché avrete bisogno di oggetti specifici nell'inventario (come delle armi per combattere) o, appunto, dei droidi per perlustrare rottami o fuggire a grande velocità da un inseguimento. Ovviamente a tutte attività si deve aggiungere tutto il nutrito corollario di azioni classiche "alla The Sims" e vi troverete spesso a ciondolare in giro senza seguire una meta precisa ma lasciandovi guidare dalla semplice curiosità di esplorare.

It's a trap...?

Dopo questo sguardo alla moltitudine di contenuti che offre il Game Pack, vanno tirate le dovute somme e presi in considerazione anche i feedback della community di The Sims dopo l'annuncio di Viaggio a Batuu, che tutto si aspettavano tranne un'espansione a tema Star Wars. Il malcontento dei fan, è bene precisarlo, non è indirizzato nei confronti di Star Wars ma verso la scelta del team di dedicare del tempo allo sviluppo di questa espansione rispetto ad altre. The Sims è infatti uno dei pochissimi esempi di gioco come servizio che funziona ed è economicamente sostenibile, lasciando massima libertà agli utenti su come personalizzare la propria esperienza di gioco in base ai loro gusti e possibilità economiche (aiutando spesso e volentieri con bundle e sconti). Quindi, se non si è interessati a Viaggio a Batuu non lo si compra, caso chiuso; ciò non toglie però che il team ha speso del tempo per sviluppare questa espansione a fronte magari di esperienze richieste a gran voce come la vita in fattoria o l'introduzione di auto e hotel. Punto per la community.

Copy Of Ts4 Screens Bring Home Star Wars 1920 1080

D'altro canto però, quello che offre Maxis con Viaggio a Batuu è un Game Pack così denso che va quasi in perdita rispetto all'offerta. Il taglio Expansion, Game e Stuff Pack è rispettivamente di 39.99, 19.99 e 9.99 euro e per la mole di contenuto questo DLC si configura quasi più come un Expansion che Game Pack. L'idea poi di ricalcare quasi in toto l'esperienza di Galaxy Edge si rivela una mossa doppiamente intelligente che da una parte, abbiamo la forte convinzione (non confermata dai diretti interessati), ha alleggerito non poco il carico di responsabilità posto sulle spalle di Maxis, perché con una mappa piena di attrazioni già pensate e approvate da Disney, le scelte fatte da zero sono state davvero poche; dall'altra Viaggio a Batuu diventa un mini tour di Galaxy Edge, un modo senz'altro economico per avere un assaggino del parco divertimenti... e non escludiamo che la pandemia globale e relativa chiusura di Disneyland abbia magari avuto un suo peso sul perché realizzare un'espansione di questo tipo proprio ora.  La scelta di usare il taglio economico di mezzo (nonostante il 39.99 fosse giustificabile e legittimo) deriva probabilmente da una consapevolezza maturata, attraverso esperienze pregresse assai spiacevoli, dal il publisher che, ormai, ha imparato che non si può tirare troppo la corda, specialmente con i contenuti a pagamento a tema Star Wars. Se quindi non siete assolutamente interessati a Star Wars, Viaggio a Batuu potrà sembrare una battuta d'arresto, una finestra di lancio che non ha generato nulla, chi invece non vede l'ora di farsi una vacanza nella Galassia Lontana Lontana troverà pane per i suoi denti. La nostra impressione è che The Sims 4 ha ancora molto da dare ed è probabile che il cambio generazionale di console possa non impattare sul gioco; certo, sarà interessante vedere come verrà gestita l'uscita dei prossimi DLC a ricambio generazionale effettuato ma contando che lo zoccolo duro della community è su PC può anche darsi che la quarta edizione del gioco continui a prosperare ancora per un po'.

Viaggio a Batuu è senz'altro un'espansione per The Sims 4 che i fan di Star Wars dovrebbero avere, una piacevole divagazione in un quartiere che sembra più essere la versione Sim del parco a tema Galaxy Edge. Coloro che invece non sono interessati la salteranno come qualsiasi altro pack che non suscita interesse. Le lamentele della community sono comprensibili ma, se è corretto supporre che The Sims 4 avrà ancora vita lunga, non c'è motivo di allarmarsi perché è probabile che presto o tardi i contenuti richiesti a gran voce arriveranno, e chi non è interessato a duellare con le spade laser potrà godersi auto, alberghi e fattorie.

CERTEZZE

  • Grande quantità di contenuti
  • L'esperienza di Galaxy Edge in miniatura
  • Esteticamente fedele sia a Star Wars che a The Sims

DUBBI

  • Limitato nell'opzione Costruisci
  • Razze aliene solo come opzione estetica
  • Non proprio quello che la community sperava