Warhammer: Vermintide 2 - Chaos Wastes provato su PC

La nuova espansione gratuita di Warhammer: Vermintide 2 ci conduce in un luogo arido e inquietante, teatro di una feroce battaglia: abbiamo provato Chaos Wastes

PROVATO di Tommaso Pugliese   —   20/04/2021
14

Sono passati esattamente tre anni dal debutto di Warhammer: Vermintide 2: il gioco ha appassionato fin da subito tanto i fan della serie quanto i nuovi utenti, e gli sviluppatori di Fatshark non hanno mai smesso di supportarlo in maniera convinta, come dimostra l'uscita di questa espansione gratuita.

Disponibile dal 20 aprile su PC e in arrivo prossimamente anche su PS4 e Xbox One, il pacchetto introduce una modalità inedita dai tratti roguelite che ci conduce all'interno di uno scenario inedito e inquietante. Abbiamo provato Chaos Wastes, ed ecco le nostre impressioni.

Ambientazione

Chaos Wastes, uno scorcio di una delle prime mappe.
Chaos Wastes, uno scorcio di una delle prime mappe.

Le Distese del Caos sono l'ambientazione che fa da sfondo a Warhammer: Vermintide 2 - Chaos Wastes, nell'ambito di una nuova missione in cui ritroveremo il mercenario Markus Kruber, il ranger nano Bardin Goreksson, l'arciera elfica Kerillian, il cacciatore di streghe Victor Saltzpyre e la maga guerriera Sienna Fuegonasus.

I cinque eroi decidono di mettersi alla prova con un percorso che li condurrà attraverso un totale di quindici nuovi scenari, alla disperata ricerca della Cittadella dell'Eternità. Inutile dire che raggiungere l'obiettivo finale non sarà facile: quattro antichi dei influenzeranno il viaggio in vari modi, con le loro benedizioni e le loro maledizioni, al fine di rendere ogni tentativo diverso dall'altro.

Struttura

Chaos Wastes, alcuni dei potenziamenti disponibili presso le "stazioni" sulla mappa.
Chaos Wastes, alcuni dei potenziamenti disponibili presso le "stazioni" sulla mappa.

Installata l'espansione Chaos Wastes, si nota un nuovo portone accessibile all'interno della fortezza: dopo averlo varcato è possibile consultare la tradizionale mappa per selezionare le varie opzioni (partita veloce o personalizzata, pubblica o privata) e cimentarsi con uno fra i quattro percorsi sbloccabili, legati alle già citate divinità.

Ogni percorso è personalizzabile, nel senso che avremo modo di scegliere man mano la destinazione successiva, che si tratti di una missione o una stazione presso cui spendere le risorse ottenute fino a quel punto per ottenere dei potenziamenti. La novità principale di questa modalità risiede infatti nel suo approccio roguelite, con una progressione che parte ogni volta da zero.

Gameplay

Chaos Wastes, una frenetica sequenza di combattimento.
Chaos Wastes, una frenetica sequenza di combattimento.

Chaos Wastes mette insomma sul tavolo una variazione sul tema molto interessante, specie per chi ha ampiamente completato la campagna di base di Warhammer: Vermintide 2, ha sbloccato tutti e tre i mestieri di ogni singolo personaggio ed è dunque alla ricerca di nuovi stimoli. Da questo punto di vista, non c'è dubbio, l'espansione offre tanti contenuti e lo fa in maniera del tutto gratuita.

Lato gameplay, l'impianto è quello che conosciamo già molto bene: un action in prima persona cooperativo alla Left 4 Dead in cui si combatte alternando armi da taglio e da botta ma anche fucili, pistole e incantesimi basati sul fuoco. Contro di noi troveremo una quantità virtualmente infinita di nemici fra ratti, Marauder e Ungor, soldati d'elite, avversari speciali e cinque diversi tipi di boss.

Chaos Wastes, Sienna può controllare il fuoco e attaccare dalla distanza con la propria energia spirutuale.
Chaos Wastes, Sienna può controllare il fuoco e attaccare dalla distanza con la propria energia spirutuale.

Collaborare è la chiave per il successo, specie ai livelli di difficoltà più alti: le ondate compaiono all'improvviso e in momenti del tutto casuali, rendendo ogni spedizione differente; i nemici speciali possono catturarci o soggiogarci, richiedendo per forza di cose l'intervento dei nostri compagni; e si sprecano le situazioni in cui bisogna difendere una posizione per un determinato periodo di tempo, mentre le unità ostili arrivano a sciami da ogni direzione.

La differenza in Chaos Wastes è data dai bonus e dai malus di ogni percorso, dalla progressione che va portata avanti nell'ambito del singolo tentativo (laddove si incorra nel game over, infatti, si tornerà al punto di partenza, perdendo quanto ottenuto nella missione non completata) e dalle stazioni che è possibile trovare lungo il tragitto per ottenere nuove armi, potenziare quelle in nostro possesso e sbloccare upgrade di vario genere, che possano aiutarci ad arrivare fino in fondo, spesso posti come ricompensa di una sfida speciale.

Realizzazione tecnica

Chaos Wastes, uno scenario forestale pieno zeppo di nemici.
Chaos Wastes, uno scenario forestale pieno zeppo di nemici.

Sul piano della realizzazione tecnica, Chaos Wastes introduce come detto quindici nuovi scenari, alcuni dei quali davvero interessanti sul piano del design. Ci troveremo infatti a percorrere le infinite scale di pietra, apparentemente sospese nel vuoto, di una roccaforte in rovina, oppure attraverseremo paludi piene di nemici che a un certo punto ci inseguiranno in gran numero.

Diciamo che i punti di forza e la visione artistica di Warhammer: Vermintide 2 vengono ribaditi convintamente in questa espansione, insieme però ad alcuni limiti tecnici legati a specifici elementi dello scenario: acqua, fuoco, effettistica in generale. Rispetto al lancio, tuttavia, sono praticamente stati azzerati i glitch relativi alla fisica dei cadaveri.

Le prestazioni sono fortemente legate a una caratteristica peculiare del gioco, ovverosia le enormi ondate di nemici che ci si trova ad affrontare durante le missioni. Con una RTX 3070 il gioco gira a 4K e 60 fps con tutti gli effetti al massimo, ma durante queste specifiche battaglie il frame rate scende anche della metà. Le opzioni per scalare la grafica tuttavia non mancano, e in ogni caso passando ai 1440p senza diminuire alcun preset è possibile godere di 60 fotogrammi stabili in ogni situazione.

Il DLC Forgotten Relics

Contestualmente all'uscita di Chaos Wastes, Fatshark ha pensato bene di pubblicare anche un nuovo DLC (a pagamento, in questo caso) che include cinque nuove armi per i protagonisti di Warhammer: Vermintide 2. Si tratta del Trollhammer Torpedo per Bardin, di un set di lancia e scudo per Kruber, dell'Arco Moonfire per Kerillian, della pistola Griffonfoot per Saltzpyre e della Coruscation Staff per Sienna.

Chaos Wastes è un contenuto di grande valore per Warhammer: Vermintide 2, un'espansione gratuita piena di sostanza e di divertimento per chi era alla ricerca di nuovi stimoli con l'action cooperativo di Fatshark. L'universo creato da Games Workshop continua dunque a consegnarci ambientazioni inquietanti e suggestive, e la qualità di quest'ultima eperienza fa decisamente ben sperare in vista dell'uscita di Darktide.

CERTEZZE

  • Espansione gratuita con tanti contenuti
  • La formula funziona ancora benissimo
  • Interessanti variazioni sul tema
DUBBI
  • Sistema di combattimento a tratti inconsistente
  • Alcuni elementi grafici sotto tono
  • Qualche legnosità dell'interfaccia