Crytek rivela le tempistiche del passaggio al free-to-play 0

Entro cinque anni Crytek darà l'addio al modello classico di distribuzione e vendita

NOTIZIA di Mattia Armani —   08/02/2013

Il successo dell'FPS online Warface rappresenta, indubbiamente, una cartina tornasole per Crytek che ha deciso di dedicarsi interamente allo sviluppo di titoli free-to-play. L'idea, ha rivelato il CEO Cevat Yerli, è nata cinque o sei anni fa e il terreno è quasi pronto con i titoli free-to-play che si stanno avvicinando inesorabilmente alla qualità dei classici titoli retail.

Yerli, inoltre, ha finalmente trattato la questione delle tempistiche, evitata più volte durante alcune interviste relative all'argomento. La transizione, secondo il CEO di Crytek, dovrebbe avvenire in un lasso di tempo che va da due a cinque anni e inizialmente avverrà in relazione alla piattaforma PC. Le console, comunque, sono incluse nel progetto e l'ampiezza della finestra temporale stimata per il cambiamento dipente, molto probabilmente, anche dalla necessità di trovare i giusti accordi con Sony e Microsoft. Nel frattempo il team continuerà anche a lavorare su Gface, la piattaforma digitale che sarà un elemento portante della strategia free-to-play fornendo un network adatto al tipo di modello economico anche ad altri sviluppatori.

Fonte: VentureBeat