Per Barak Obama le scuole dovrebbero insegnare ai bambini a programmare videogiochi 116

In Italia invece, se dici che lavori nell'industria dei videogiochi ti chiedono se non era meglio drogarsi

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   18/02/2013

Il presidente Barak Obama ha dichiarato in un intervento pubblico in videoconferenza (il video in fondo alla notizia) che tutti i bambini dovrebbero essere introdotti alla programmazione dalle scuole, sin dalla più tenera età. Questo in virtù del grande interesse che ruota intorno al mondo dei videogiochi, uno dei principali settori capaci di creare nuovi posti di lavoro.

Questo aiuterebbe i ragazzi a trovare lavoro una volta raggiunta l'età adatta, vista la crescita del settore (uno dei meno toccati dalla crisi). Il presidente ha preso il papà di Facebook come esempio e si è impegnato a lavorare con le scuole per rendere importante per il futuro il percorso formativo affrontato, predisponendo dei corsi appositi finalizzati a permettere a tutti di realizzare videogiochi.

Letta questa notizia e andando a vedere i temi principali della campagna elettorale nostrana, ci è venuta un po' di tristezza.

Fonte: VG247