Tomb Raider - La next gen porta avanti la nuova Lara, niente Guardian of Light 32

Un vero nuovo inizio

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   06/03/2013

In un'intervista pubblicata da OXM, il creative director di Crystal Dynamics, Noah Hughes, ha spiegato la visione che il team ha del futuro di Tomb Raider.

Il reboot, come si conviene ad un nuovo inizio, rappresenta la partenza di una nuova serie, rinnovata e legata al particolare stile adottato per il Tomb Raider appena uscito sul mercato. Non c'è spazio, almeno per il momento, per Guardian of Light, lo spin-off che ha rappresentato "una grande opportunità per esplorare cose che non avevamo mai fatto in precedenza, come il multiplayer cooperativo", ha spiegato Hughes, "non ci sono piani per continuare quella serie ma è stata un'ottima occasione per sperimentare qualcosa di nuovo".

"Senza sapere ancora esattamente come si svilupperà la storia, la nostra intenzione è partire dal capitolo appena uscito. Dopo aver ripreso le origini, ci piacerebbe portare avanti la sua storia da dove siamo arrivati". Un elemento ricorrente, tra le altre cose, sarà la compresenza di ambientazioni e personaggi realistici con caratteristiche soprannaturali.

Fonte: OXM