Metal Gear Solid V - Svelati i segreti del Fox Engine 49

Ottimizzazione dello sviluppo e luci next gen

NOTIZIA di Mattia Armani —   27/03/2013

Dopo aver svelato alcuni i segreti di Metal Gear Solid V, Kojima ha finalmente rivelato diversi dettagli relativi al Fox Engine.

Il motore, mostrato su un PC di fascia alta, include il rendering in tempo reale degli elementi e delle modifiche introdotte in un gioco, consentendo agli sviluppatori di verificare in tempo reale ogni modifica. Oltre a garantire un risparmio di tempo e soldi, questo tipo di lavorazione, consentita anche dall'Unreal Engine 4, dovrebbe consentire un maggiore controllo sulla resa estetica. Resa davvero ottima come vediamo nel video in calce, stralcio della conferenza Konami della GDC 2013 dedicato alla resa dei materiali e alla modellazione.

Gli elementi di punta del Fox Engine sono l'illuminazione e la resa delle texture che in alcuni casi risultano assolutamente fotorealistici. Per quanto riguarda la luce il motore tiene conto della direzione dei riflessi, della temperatura del colore, dell'attenuazione della luce, di parametri di livello fotografico e della differenza tra luce naturale e artificiale. In sostganza gli elementi principali non sono dissimili da quelli promessi da altri motori di nuova concezione, anche se resta in sospeso la questione della scalabilità.



Multiplayer.it è presente alla GDC 2013 con i propri inviati per proporvi un coverage completo dei titoli in fiera. Per tutti i dettagli sulla copertura e gli appuntamenti in superdiretta, cliccate qui.