Ubisoft Montreal è piacevolmente sorpresa dallo sviluppo su PlayStation 4 76

Un'architettura familiare

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   08/04/2013

Il CEO di Ubisoft Montreal, Yannis Mallat, si è detto piacevolmente sorpreso dall'ambiente di sviluppo offerto da PlayStation 4, che grazie alla sua architettura così vicina alla struttura dei PC rappresenta un passaggio veramente "developer-friendly" alla next gen.

Si tratta di un "cambiamento radicale" rispetto a quanto è accaduto finora con le console, in particolare le piattaforme Sony. Per fare un esempio con il passato, Mallat ha raccontato l'aneddoto di un programmatore che, all'epoca dello sviluppo di Prince of Persia: Sands of Time, ha voluto prendere lezioni di giapponese per poter decifrare un enorme volume in lingua nipponica che rappresentava la documentazione di supporto per PlayStation 2.

"Quel giorno ho capito quanto fosse complesso sviluppare su PlayStation 2", ha affermato Mallat, "dunque attendevamo con impazienza di vedere cosa PlayStation 3 avrebbe potuto portare in termini di architettura, ed era più o meno la stessa situazione di prima se non peggio, con una maggiore complessità". E dunque "PlayStation 4 arriva davvero come una piacevole sorpresa perché si tratta certamente di un'architettura familiare".

Fonte: CVG