Adam Orth ha lasciato Microsoft 38

Dal deal with it al licenziamento

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   11/04/2013

Ricordate la questione sulla nuova Xbox, la necessità di rimanere sempre connessi e il "deal with it" da parte del creative director Microsoft? Ebbene, la faccenda sembra aver preso una piega alquanto drastica.

Qualche giorno fa, Adam Orth aveva espresso il suo stupore, su Twitter, per tutto il clamore emerso dalle voci di corridoio sulla possibilità che la nuova Xbox potesse richiedere una connessione a internet costante, giudicando tale necessità come "normale", e un fatto a cui tutti si dovrebbero adattare. Ovviamente, la faccenda ha fatto scatenare un putiferio, anche perché Orth ci ha messo dentro pure qualche considerazione poco carina su luoghi non proprio facilmente connessi degli USA che gli venivano fatti presenti come ostacoli alla politica di connessione di Microsoft.

Insomma, nonostante si trattasse di considerazioni private di Orth, quantunque filtrate da ironia o chissà cos'altro, non sono passate inosservate al quartier generale di Redmond. Secondo quanto riportato da alcune misteriose fonti anonime a GameInformer, Adam Orth ha lasciato Microsoft, sembra proprio a causa delle dichiarazioni in questione. Resta da capire se si sia trattato di una decisione volontaria o forzata dalla compagnia.

Fonte: GameInformer