Grossi problemi in vista per Thief? 59

Lo sviluppo del gioco sembra non procedere al meglio

NOTIZIA di Tommaso Pugliese   —   27/04/2013

Sono emersi alcuni preoccupanti rumor circa lo sviluppo di Thief, dovuti in particolare all'avvicendamento di varie persone negli studi di Eidos Montreal e a un'apparente discordanza sulla visione globale di questa nuova produzione.

Secondo quanto riportato da Polygon, ci sarebbero non pochi screzi all'interno del team di sviluppo e la cosa non sarebbe per nulla mitigata dal fatto che, per una questione di turnover, le persone che si avvicinano al progetto sembrano avere il vizio di cestinare le idee su cui si era fino ad allora lavorato per introdurne di nuove. Si parla anche di una situazione stressante dovuta all'obbligo di realizzare una demo promozionale in tempo per il coverage di Game Informer.

Le testimonianze di chi lavora al progetto non promettono nulla di buono. Si parla infatti di un titolo che ricorda a malapena quello che era il concept iniziale, con grossi problemi di natura tecnica dovuti alla versione modificata dell'Unreal Engine 3. La mancata presentazione del gioco alla GDC di marzo non ha fatto presagire nulla di buono per Thief, in tal senso.

Quanto alle defezioni e agli avvicendamenti nel team di sviluppo, ci sono stati l'abbandono dell'audio director e compositore Paul Wir, del lead level designer Adam Alim e di quello che lo ha preceduto, Pierre-Olivier Clement. Non solo: due senior concept artist hanno abbandonato Eidos e il progetto, un senior technical level designer se n'è andato il mese scorso, un senior animator è tornato a lavorare in Ubisoft a settembre e infine un senior level designer si è allontanato ad agosto.

Fonte: Kotaku