Grazie a un bug, possibili matrimoni gay nell'ultimo titolo di Nintendo 92

Si parla del giapponesissimo Tomodachi Collection: New Life

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   09/05/2013

A quanto pare in Tomodachi Collection: New Life, titolo di Nintendo da poche settimane pubblicato in Giappone e che difficilmente vedrà la via dell'occidente, è possibile, grazie a un bug, far sposare due avatar uomini. Le coppie omosessuali del gioco possono quindi compiere insieme tutte quelle attività concesse alle coppie eterosessuali, compreso crescere dei figli.

La notizia ha dei risvolti interessanti. Il primo è che nel predecessore, uscito anch'esso soltanto in Giappone, ciò non era possibile. Il secondo è che il bug non permette matrimoni tra donne. Il terzo è che pare che le vendite siano aumentate proprio grazie a questa feature involontaria, toccando le 758.575 unità. Molti fan si sono detti felicissimi di questa possibilità.

Il risvolto negativo, se così vogliamo chiamarlo, è che l'assistenza clienti di Nintendo si è detta conscia del "problema" e ha dichiarato che è già stata pianificata una patch per risolverlo. Qualcuno spera che invece di togliere il bug verrà aggiunta la possibilità di far sposare anche due donne, visto il gradimento dei videogiocatori. Altri temono però che la grande N voglia semplicemente applicare una forma di censura e bloccare i matrimoni gay.

Per sapere come andrà a finire, non ci resta che aspettare.

Fonte: Destructoid