L'organizzazione della GDC è inorridita dal bando di alcuni paesi islamici in USA a opera di Trump

Promessi rimborsi agli sviluppatori che non potranno entrare in USA

NOTIZIA di Simone Tagliaferri —   30/01/2017
511

Come saprete, il neo presidente USA Donald Trump ha ristretto l'accesso al suolo USA ai rifugiati e ai residenti di sette paesi a maggioranza musulmana, come forma di lotta al terrorismo. Anche il mondo dei videogiochi sta pagando pegno per il provvedimento. Il primo evento a subirlo è la GDC (Game Developers Conference) di San Francisco, che si svolgerà tra il 27 febbraio e il 3 marzo.

L'organizzazione ha dichiarato su Twitter di essere inorridita dal bando dei musulmani e ha offerto il rimborso a tutti gli sviluppatori provenienti dai paesi coinvolti che avevano già pagato per recarsi a San Francisco. Alcuni utenti gli hanno risposto che in futuro si potrebbe pensare a un cambio di sede per la manifestazione, soprattutto se il bando si inasprirà e coinvolgerà altre nazioni.