Remedy non sta lavorando ad Alan Wake 2, ma gli piacerebbe farlo 20

Purtroppo prima che il progetto vada in porto ci sono da considerare molti fattori, prima di tutto il business

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   26/05/2017

Nel corso di un'interessante intervista con eurogamer.net, Sam Lake, il direttore creativo di Remedy, lo studio cui dobbiamo Max Payne 1 e 2, Alan Wake e il recente Quantum Break, ha parlato della possibilità di poter un giorno giocare ad Alan Wake 2.

"P7 non è Alan Wake 2," ha dichiarato Lake, che ha poi aggiunto: "Mi piacerebbe farlo. Attualmente non stiamo lavorando ad Alan Wake 2. Alan Wake è nostro [intende la proprietà intellettuale], credo che Alan Wake valga qualcosa, mi piacerebbe fare altri Alan Wake, ma si tratta di una questione che va oltre le idee: bisogna considerare il lato affaristico. Ci sono molti tasselli che devono incastrarsi prima che diventi possibile."

Remedy ha provato a portare dei concept del gioco a diversi publisher, ma ogni volta gli sono stati chiesti troppi compromessi che avrebbero alterato la visione del gioco e non gli avrebbero permesso di realizzare il seguito che vogliono. Insomma, secondo Lake Remedy vuole realizzare Alan Wake 2 nei suoi termini. Quindi, per adesso, non se ne fa nulla.