Padre giapponese sfida il fidanzato della figlia a un picchiaduro: dopo averlo massacrato viene cacciato di casa perché lo considera indegno della ragazza 58

Come sono cambiati i tempi...

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   14/12/2017

Ricordate quando i genitori chiedevano ai pretendenti delle figlie rassicurazioni sulle loro famiglie e sulla loro serietà, oltre che sulla loro virilità, durante degli incontri conoscitivi, solitamente tesi come il triello del film "Il Buono, il Brutto e il Cattivo"? I tempi sono cambiati, soprattutto in Giappone.

L'utente Twitter giapponese @buppa_stone ha una figlia adolescente che, come molte ragazze della sua età, ha un fidanzato / compagno / lui speciale / scopamico / chiamatelo come vi pare. Un malaugurato giorno la giovane ha deciso di portare il ragazzo a casa per fargli conoscere la sua famiglia.

@buppa_stone ha iniziato a raccontare l'incontro su Twitter. Niente di strano al tempo dei social network, senonché ha scoperto di avere un interesse in comune con lui: i videogiochi. In particolare i picchiaduro a incontri, tra i quali la serie Guilty Gear di Arc System Works. Due videogiocatori appassionati di picchiaduro che si incontrano cosa possono finire a fare? Ovviamente giocano.

Fin qui siamo ancora nella normalità. Senonché @buppa_stone si è fatto prendere un po' troppo dalla competizione: "Questo teppistello ha detto che vuole sfidarmi a Guilty Gear. Ora gli darò una bella lezione. Adesso sono nascosto nel bagno, ma sto per fargliela vedere. Oh, e giocatori come lui che usano personaggi come Slayer sono delle merde, quindi non gliela farò passare liscia."

Lo scontro, ovviamente raccontato su Twitter, ha visto @buppa_stone prevalere per 10 a 6. E anche fin qui, nonostante la particolarità della situazione, non ci sarebbe niente di strano da raccontare... se poi @buppa_stone non avesse iniziato a ingiuriare il ragazzo, dichiarandolo indegno di sua figlia perché incapace con il gioco.

L'uomo, diventato evidentemente insopportabile, è stato infine cacciato di casa e non gli è stato permesso di partecipare alla cena. Comunque, una volta fatto rientrare, non ha cambiato opinione: a un simile incapace non dovrebbe essere permesso di entrare in casa sua e stare con la sua bambina...

Per ora la storia finisce qui, ma probabilmente riparleremo di @buppa_stone quando la figlia gli porterà in casa un casual gamer. Abbiamo una sezione di cronaca nera su questo sito?