Apple iPhone in calo all'inizio del 2019, Samsung cresce ma il segmento premium è in negativo 5

Il report di Counterpoint Research fotografa un andamento negativo generalizzato per il settore degli smartphone premium, trascinato giù dalle performance negative di Apple iPhone.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   19/06/2019

Il nuovo report di Counterpoint Research mostra l'andamento del mercato mobile in particolare per quanto riguarda il segmento degli smartphone premium, che vede un netto calo corrispondente alla riduzione nelle vendite e nei ricavi per Apple iPhone e un incremento per Samsung, ma con un andamento generalmente negativo per l'intero settore premium.

Vengono insomma presi in considerazione solo quei modelli considerati di fascia alta, segmento in cui ovviamente Apple ha una grande influenza. Il calo generalizzato è dunque associabile alla netta flessione subita dalle vendite di iPhone, che trascina giù tutto il settore premium nonostante l'incremento di Samsung. Apple non fornisce più i dati precisi relativi alle vendite di unità, come spesso accade quando questi dati incontrano un trend negativo, ma ha parlato di una riduzione dei ricavi di circa il 17% per iPhone, con una contrazione di circa il 20% nelle vendite di iPhone su base annua.

Questo calo notevole di Apple trascina giù tutto il segmento premium che fa registrare un -8% nel primo trimestre del 2019. La casa di Cupertino mantiene la maggioranza delle quote di mercato nel settore in questione con il 47%, ma Samsung guadagna terreno arrivando al 25%, incrementando i tre punti percentuali la propria quota rispetto al trimestre precedente. Questo cambio nell'assetto è dovuto sia all'aumento del ciclo medio di utilizzo di un iPhone, passato da due a tre anni prima di passare al modello successivo, sia al fatto che Samsung ha ora tre modelli di fascia alta sul mercato. Huawei si trova terza con il 16%, in una situazione che ancora non ha risentito degli influssi del famoso ban di Trump.

856561