Apple, Tim Cook: la guerra commerciale tra USA e Cina non avrà ripercussioni sull'azienda 9

Il CEO di Apple si dice ottimista e conferma di avere un ottimo rapporto con la Casa Bianca e Donald Trump.

NOTIZIA di Davide Spotti —   05/06/2019

Intervistato da CBS News, Tim Cook è intervenuto su uno degli argomenti che sta facendo più discutere nell'ultimo periodo, ovvero la scontro commerciale in corso tra Stati Uniti e Cina.

Nonostante gli scenari non preannuncino niente di buono per i mercati, il CEO di Apple ha dichiarato che il confronto tra le due potenze non avrà ripercussioni per l'azienda. Questo perché la casa di Cupertino non sembra essere finita nel mirino di Pechino.

Secondo Cook questo rischio non ci sarà nemmeno in prospettiva futura, o per lo meno è ciò che si augura. Stando alle stime degli analisti, il costo di iPhone potrebbe incrementare del 14%, ma in casa Apple si respira aria di ottimismo.

Cook ha poi ribadito di essere in buoni rapporti con la Casa Bianca e con Donald Trump, che si è dimostrato attento ai suggerimenti che gli sono stati proposti. Il leader di Apple afferma peraltro di voler fare il possibile per individuare una soluzione alla guerra commerciale in atto, auspicando la strada del dialogo e del confronto.

Durante l'intervista si è parlato anche delle recenti novità introdotte da Apple relativamente al tempo di utilizzo dei dispositivi iOS. Cook dice di aver rivisto le proprie abitudini dopo aver letto il rapporto settimanale sul tempo speso sul proprio iPhone, aggiungendo di non voler vendere un prodotto su cui le persone trascorrono la maggior parte del tempo, ma piuttosto uno strumento che semplifichi la vita degli individui.

#Politica

Politica