Avengers: Endgame, un regista ci svela l'Avenger più difficile da interpretare 6

Joe Russo, uno dei registi di Avengers: Endgame, il film record d'incassi, ci svela qual è stato l'Avenger in assoluto più difficile da interpretare.

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   12/08/2019

Joe Russo, uno dei due fratelli registi di Avengers: Endgame, il film che ha superato ogni record d'incassi della storia del cinema, ha svelato qual è stato l'Avenger più difficile da interpretare.

Fate attenzione, perché nelle prossime righe sveleremo alcuni elementi della trama di Avengers: Endgame. Se non volete avere anticipazioni, non leggete oltre e fermatevi qui.

Secondo Joe Russo, che ne ha parlato con la rivista Men's Journal, l'interpretazione più difficile è stata quella di Captain America di Chris Evans. Russo: "è uno dei ruoli più difficili che puoi chiedere a un attore d'interpretare. Deve incarnare l''integrità e la forza morale e deve renderle complesse e interessanti allo stesso tempo. Può essere davvero difficile."

Da parte sua, Evans ha dichiarato che interpretare Steve Rogers è stata una sfida che l'ha trasformato: "Quando interpreti un personaggio per molto tempo, inizi a vedere i parallelismi tra ciò che il personaggio vivendo e ciò che stai vivendo tu. Inizi a guardare ai tuoi conflitti interiori e alla tua condizione attraverso gli occhi di qualcuno che potrebbe gestire tutto meglio di te."

Per Evans girare la scena finale di Avengers: Endgame è stato come diplomarsi o laurearsi, tanto che ha pianto per l'emozione provata al momento della fine delle riprese.

#Cinema

Cinema