Bambino spende 16.000 dollari in microtransazioni su iPad, nessun risarcimento

Un bambino di 6 anni ha speso più di 16.000 dollari in microtransazioni su Sonic Forces per iPad, genitori sconvolti non avranno alcun risarcimento.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   14/12/2020
107

È emerso in USA un altro caso di spese folli in microtransazioni da parte di un minore, con il caso di un bambino di 6 anni che ha speso oltre 16.000 dollari sulla versione iPad di Sonic Forces, in base a quanto riportato da New York Post.

La questione è iniziata l'estate scorsa, attraverso una lunga serie di acquisti rilevati successivamente sulla carta di credito dei genitori: in particolare la madre, Jessica Johnson, di Wilton in Connecticut, aveva rilevato una serie di acquisti non riconosciuti effettuati sulla propria carta di credito e aveva pensato inizialmente a un qualche tipo di frode.

Gli acquisti sono proseguiti fino a raggiungere la somma di 16.293,10 dollari nel corso di vari mesi a partire da luglio 2020. Solo successivamente si è scoperto che si trattava di acquisti in-app effettuati dal figlio sulla versione iPad di Sonic Forces, con l'acquisto di pacchetti da 1,99 fino a 99,99 dollari.

La faccenda è diventata evidente una volta contattata Apple, che ha messo al corrente la famiglia dei vari acquisti, con diversi dei quali rimasti peraltro scoperti rispetto alla carta di credito. Vedendo l'icona di Sonic associata alla lunga lista di microtransazioni, la coppia di genitori ha finalmente capito cos'era successo.

"È come se mio figlio di 6 anni avesse iniziato a farsi delle strisce di cocaina", ha riferito Johnson, "e continuato a farsele sempre più massicce". Purtroppo, sembra che Apple non abbia acconsentito ad alcun risarcimento: il problema è infatti dato dalla contestazione giunta troppo in ritardo, a distanza di mesi. Il fatto che la coppia abbia pensato inizialmente a una truffa e si sia attivata in maniera sbagliata, senza andare subito a indagare precisamente su quanto era accaduto, sembra sia stato fatale per la possibilità di ottenere l'annullamento degli acquisti, su cui Apple sembra si sia dimostrata anche particolarmente inflessibile.

Bambino spende 16.000 dollari in microtransazioni su iPad, nessun risarcimento