Devil May Cry 5: Hideaki Itsuno ha imparato molto dai Ninja Theory con DmC, "sono l'incarnazione dello stile" 55

Grandi apprezzamenti per DmC e Ninja Theory da parte di Hideaki Itsuno, director di Devil May Cry 5

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   25/08/2018

Il team britannico Ninja Theory gode di ampio apprezzamento presso la comunità di videogiocatori, ma la loro interpretazione di Devil May Cry nel reboot del 2013 ha fatto parecchio discutere i fan della serie.

Particolarmente critico è stato il cambio di look imposto al protagonista Nero, al centro di una polemica piuttosto superficiale che ha finito per soffocare anche le giuste recriminazioni dell'utenza storica su alcuni discutibili cambi di stile nell'atmosfera generale e nel gameplay. In ogni caso, Capcom continua a conservare un ottimo ricordo di DmC: Devil May Cry e anche Hideaki Itsuno, director storico della compagnia e responsabile di Devil May Cry 5, tiene in grande riguardo il capitolo precedente e il team Ninja Theory.

In un'intervista pubblicata da Game Informer, il director Itsuno ha affermato di aver imparato molto da Ninja Theory e da DmC, che ha rappresentato una fase importante nell'evoluzione della serie: "Abbiamo imparato così tanto da Ninja Theory e DmC", ha affermato il director, "Sono stato a Cambridge circa una volta ogni due mesi per lavorare con loro, dunque ho imparato molto da quel team, e se volete parlare di qualcosa di stiloso... Ninja Theory, quei ragazzi sono semplicemente lo stile incarnato", ha affermato Itsuno.

"Quello che hanno fatto con DmC, quell'impianto artistico, quelle animazioni, è tutto stile vero, dunque abbiamo potuto imparare molto da loro. Anche cose come le kill cam, ad esempio, le abbiamo derivate da quel capitolo e abbiamo cercato di implementarle in questo. "Per quanto mi riguarda, DmC è uno dei miei capitoli preferiti, se non il preferito in assoluto e vogliamo fare in modo che chi ha apprezzato quel gioco possa ritrovarsi perfettamente in Devil May Cry 5". Per quanto riguarda eventuali collaborazioni future con Ninja Theory, l'uomo Capcom ha affermato: "Amiamo quei ragazzi e ci piacerebbe moltissimo poter lavorare con loro ancora, in futuro. Ma adesso sono sotto l'ombrello di Microsoft, giusto? Dunque dovremo metterci d'accordo con loro prima", ha riferito Itsuno, ridendo.