eFootball 2022: i requisiti di sistema per PC minimi e raccomandati

Konami ha svelato i requisiti di sistema minimi e raccomandati per PC di eFootball 2022 e pubblicato una nuova galleria di immagini.

NOTIZIA di Stefano Paglia   —   16/09/2021
15

Con la data di uscita che ormai dista solo due settimane, Konami ha pubblicato i requisiti di sistema minimi e raccomandati della versione PC di eFootball 2022.

La nuova simulazione calcistica, erede spirituale della serie PES, utilizzerà l'Unreal Engine, un motore grafico che stando a quanto afferma Konami permette di mostrare le animazioni dei giocatori in modo inedito, concentrandoci sugli scontri uno contro uno, con controlli aggiornati per attacco e difesa.

I requisti hardware richiesti per eFootball 2022 non sono particolarmente elevati, con l'i5-2300 / AMD FX-4350 in accoppiata con la GTX 660 Ti per soddisfare il minimo sindacale. Per la configurazione raccomandata, Konami suggerisce l'impiego di un i57600 o un Ryzen 5 1600 in coppia con una GPU GTX 1060 o la Radeon RX590 e RAM da 8GB.

eFootball 2022, un contrasto tra due giocatori
eFootball 2022, un contrasto tra due giocatori

Di seguito l'elenco dei requisiti minimi e raccomandati di eFootball 2022:

Minimi

  • Richiede un processore e un sistema operativo a 64 bit
  • Sistema operativo: Windows 10 - 64bit
  • Processore: Intel Core i5-2300, / AMD FX-4350
  • Memoria: 8 GB di RAM
  • Scheda video: GeForce GTX 660 Ti / Radeon HD 7790
  • Rete: Connessione Internet a banda larga
  • Memoria: 50 GB di spazio disponibile

Consigliati

  • Richiede un processore e un sistema operativo a 64 bit
  • Sistema operativo: Windows 10 - 64bit
  • Processore: Intel Core i5-7600 / AMD Ryzen 5 1600
  • Memoria: 8 GB di RAM
  • Scheda video: GeForce GTX 1060 / AMD Radeon RX 590
  • Rete: Connessione Internet a banda larga
  • Memoria: 50 GB di spazio disponibile

Vi ricordiamo che eFootball 2022 sarà disponibile dal 30 settembre oltre che su PC anche su PS5, PS4, Xbox Series X | S e Xbox One. Al momento è possibile preordinare un DLC "premium" da 40 euro, che però sarà bloccato per ben due mesi dopo il lancio.