Ex-leader neo nazista confessa che il suo gruppo reclutava nei giochi online

C'era il sospetto che avvenisse qualcosa del genere, ma ora è confermato che i gruppi neo nazisti vanno alla ricerca di nuove leve nei giochi online

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   29/06/2018
35

Christian Picciolini, un ex-leader dei suprematisti bianchi americani (un gruppo neo nazista), ora pacifista e impegnato contro le campagne d'odio, ha svelato in un AMA su Reddit come il suo gruppo utilizzasse i giochi online per reclutare nuovi adepti.

Picciolini ha raccontato che inizialmente i suoi andavano alla ricerca di giovani emarginati cui veniva promesso il "paradiso" (ma pensa tu, la stessa cosa che fanno i tanto vituperati terroristi islamici, che ovviamente i suprematisti bianchi odiano... forse perché sono il loro specchio). Oggi invece i posti più battuti per cercare nuove leve sono i forum in cui si discute di malattie mentali, in particolare quelli dedicati a chi soffre di depressione, e i videogiochi online.

Di base i reclutatori entrano nei server dei titoli online più famosi (nell'AMA si parla di Fortnite, Minecraft, Overwatch, i Call of Duty e League of Legends, ma immaginiamo che ce ne siano anche altri) e lanciano dei messaggi esca per attirare le potenziali prede, tirando poi la lenza quando hanno abboccato.

Picciolini non ha spiegato quante persone si riescano a reclutare in questo modo, ma visto come sono ridotte certe comunità online non devono essere poche.

Nazisti Bianchi