Final Fantasy XV: il caos nello sviluppo non è colpa di Nomura, secondo un designer 47

La lentezza dello sviluppo di Final Fantasy XV e il fallimento del progetto Final Fantasy Versus XIII non sono colpa di Nomura ma di tanti altri elementi insieme.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   06/05/2019

Viste le lunghe attese che solitamente caratterizzano i suoi progetti, come successo con Final Fantasy XV e Kingdom Hearts 3, su Tetsuya Nomura si sono costruite delle idee piuttosto controverse per quanto riguarda il suo modo di lavorare, ma secondo uno sviluppatore che ha vissuto da vicino le vicende interne di Square Enix sembra che Nomura non abbia particolari colpe.

Intervistato da Game Informer, il lead game designer Wan Hazmer, che ha lavorato al nuovo capitolo di Final Fantasy, fa capire come le difficoltà del progetto abbiano poco a che fare con Nomura. Hazmer ha seguito lo sviluppo fin dai tempi di Final Fantasy Versus XIII e poi dopo la riconversione totale del gioco nel nuovo progetto Final Fantasy XV e il cambio di director con il subentro di Hajime Tabata, tutte cose che hanno provocato degli enormi scombussolamenti al team di sviluppo.

In definitiva, il caos organizzativo all'interno di Square Enix intorno al progetto in questione ha avuto poco a che fare con la singola figura di Tetsuya Nomura, a cui non può essere imputato esclusivamente il fallimento del progetto Final Fantasy Versus XIII e la lunga attesa per Final Fantasy XV. "Non si tratta veramente del director, ci sono così tante altre cose da prendere in considerazione, molte delle quali anche al di fuori del controllo della compagnia, come gli ecosistemi e il cambio delle piattaforme", ha riferito Hazmer. Anzi, quest'ultimo ha un ricordo molto positivo del modo di lavorare di Nomura, il quale a quanto pare "ha già nella sua testa" una forma definitiva del gioco mentre lo sviluppo è ancora in corso.