Gamestop, vendite colate a picco a Natale 2019, azioni di nuovo in crollo 108

Il periodo natalizio non è riuscito a risollevare Gamestop, con le vendite della catena che sono letteralmente crollate a picco, trascinando le azioni al ribasso.

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   14/01/2020

Le azioni di Gamestop sono crollate, raggiungendo un picco negativo del -13.54%, dopo che il gruppo ha svelato un calo delle vendite di più del 25% nel periodo natalizio. Sostanzialmente nelle nove settimane del periodo festivo, concluse il 5 gennaio 2020, le vendite globali sono scese del 27,5% (1,83 miliardi di dollari in meno) rispetto all'anno precedente.

La causa di questo pessimo risultato pare essere l'hardware, con le console che hanno venduto molto meno dell'anno passato durante il Black Friday e per tutto il mese di dicembre. Per l'anno fiscale, che si chiuderà a fine marzo 2020, Gamestop prevede un declino nelle vendite compreso tra il 19 e il 21%.

La speranza è che il lancio delle console di nuova generazione, ossia Xbox Series X e PS5, possa aiutare il gruppo a risollevarsi durante il prossimo anno fiscale. Rimane però il problema del declino del mercato dell'usato, quello che faceva buona parte del fatturato di Gamestop, frenato dai nuovi modelli di business videoludici e dal digitale.

Gamestop