Ghost of Tsushima: un attore di Bullet Train si candida come protagonista

Ghost of Tsushima ha un attore/fan nel casto di Bullet Train, che vorrebbe veramente interpretare il ruolo del protagonista.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   07/08/2022
7

Dal cast di Bullet Train, il nuovo film di David Leitch con Brad Pitt e varie star, arriva una candidatura al ruolo di protagonista per il film di Ghost of Tsushima, anche se non sappiamo bene quanto la questione possa essere presa sul serio: a quanto pare Andrew Koji, che interpreta Kimura nel film, vorrebbe diventare Jin Sakai nell'adattamento del gioco Sucker Punch.

Andrew Koji ha fatto parte del cast di Snake Eyes ed è uno degli attori principali di Bullet Train, ma a quanto pare si diletta anche con i videogiochi, visto che ha espresso la volontà di interpretare il ruolo di protagonista in Ghost of Tsushima, dimostrando di conoscere e apprezzare il gioco di Tucker Punch per PlayStation.

Andrew Koji a destra, Jin Sakai a sinistra
Andrew Koji a destra, Jin Sakai a sinistra

Non si sa ancora molto del film, annunciato di recente da Sony come una delle varie iniziative transmedia che stanno caratterizzando sempre più le produzioni della compagnia.

La regia è stata affidata a Chad Stahelski, che ha diretto in precedenza anche John Wick, mentre Takashi Doscher si occupa della sceneggiatura, ma al di là di queste non ci sono molte altre informazioni al riguardo. "Seguirò Ghost of Tsushima, ecco cosa farò, mi piacerebbe tanto", ha affermato Koji in un'intervista a Entertainment Weekly.

"Credo di poter essere un ottimo Jin Sakai, posso dare una mia interpretazione", ha spiegato. Poi, ha aggiunto: "Ho giocato al videogioco due volte, ci stavo pensando perché l'adattamento è all'orizzonte, il team ne parla da tempo. Ci punterei su, perché il gioco è davvero ottimo". Inoltre ha aggiunto anche una considerazione interessante, applicabile in generale a questo tipo di adattamenti: "Dovrebbero far rimanere il gioco com'è e rendere il film qualcosa di un po' diverso. Altrimenti l'adattamento dai videogiochi può essere problematico".