11

Google Gemini inonderà di funzioni Android 15: presentate le ultime novità dell'IA

L'IA di Google sarà profondamente integrata in Android 15 per i dispositivi Pixel, con molte delle nuove funzioni e possibilità presentate all'I/O.

Google Gemini inonderà di funzioni Android 15: presentate le ultime novità dell'IA
NOTIZIA di Luigi Cianciulli   —   15/05/2024

Durante l'evento I/O di Google di ieri, l'attenzione è stata principalmente rivolta all'intelligenza artificiale, con la presentazione di modelli prettamente a tema come Veo.

Google ha integrato l'IA nelle fondamenta della prossima versione del suo sistema operativo, l'atteso Android 15, aprendo la strada a soluzioni finora inesplorate.
È stato chiarito che Gemini è al centro di tutti i progetti di Mountain View e sta gradualmente potenziando l'intera esperienza operativa.

L'app dedicata al modello sta migliorando progressivamente la comprensione del contesto e le integrazioni più profonde con il sistema e il contenuto visualizzato, segnando il percorso per i prossimi significativi passi avanti di Grande G.

Gemini ovunque

Google integrerà profondamente Gemini e Gemini Nano sui dispositivi Android
Google integrerà profondamente Gemini e Gemini Nano sui dispositivi Android

È stato annunciato un nuovo pannello di sovrapposizione, il quale sarà accessibile da qualsiasi schermata del sistema operativo.
Attraverso esso, a partire da Android 15, Gemini potrà essere attivato mentre si utilizzano diverse app per compiere azioni contestuali.

Di conseguenza, sarà possibile effettuare ricerche alimentate dall'IA e trascinare i risultati direttamente nell'app destinataria, come potrebbe essere Note o Messaggi.

Inoltre, è stata mostrata una demo dell'integrazione di Gemini nell'app YouTube, dove gli utenti potranno interagire tramite il pulsante "Chiedi a questo video". Il comando elabora il contesto della domanda e fornisce risposte interpellando il contenuto dei video.
Con Gemini Advanced, sarà possibile fare lo stesso con un documento PDF utilizzando "Chiedi a questo PDF" per cercare e richiedere informazioni dai documenti.

Inoltre, quando la finestra dell'app sarà in sovrapposizione, gli utenti riceveranno Suggerimenti Dinamici in relazione al contenuto visualizzato su schermo.
La tecnologia Gemini Nano di Google sarà impiegata da Android per condurre ricerche e generare contenuti testuali o visivi in base ai comandi dell'utente.

In continuo divenire

Google assicura che le novità a base di IA saranno disponibili nei prossimi mesi su milioni di dispositivi
Google assicura che le novità a base di IA saranno disponibili nei prossimi mesi su milioni di dispositivi

L'azienda sta lavorando per potenziare il supporto per la multimodalità di Gemini Nano, prendendo in considerazione "immagini, suoni e linguaggio parlato": una versione aggiornata sarà lanciata sui dispositivi Pixel nei mesi a seguire.

Questo aggiornamento sarà utile per colmare alcune lacune informative, fornendo dettagli aggiuntivi su materiale multimediale inviato e ricevuto, informazioni, suggerimenti e assistenza durante la navigazione online e gli acquisti.

Gli utenti potranno utilizzare anche TalkBack per generare descrizioni dettagliate per immagini senza etichetta direttamente sul dispositivo.

In fase di test c'è anche un'altra funzionalità interessante che sfrutta Gemini Nano per fornire notifiche in tempo reale durante le chiamate, rilevando modelli di conversazione comunemente associati a truffe, come richieste di informazioni riservate come PIN o password.
Questa funzione si integra in modo naturale con la "Call Screen" esclusiva dei Pixel, consentendo all'utente di rispondere alle chiamate attraverso la trascrizione a schermo del contenuto della conversazione.
Inoltre, Google precisa che questi meccanismi di protezione funzioneranno localmente sul dispositivo, garantendo la privacy delle conversazioni.

Inoltre, l'azienda ha annunciato che arriveranno una serie di strumenti aggiuntivi che integreranno l'IA nel cuore di Android 15 atteso per quest'anno, probabilmente insieme al lancio della nuova serie Pixel 9.

Ulteriori informazioni sulle funzioni presentate ieri saranno disponibili tramite ulteriori aggiornamenti dell'azienda.