Google ha bandito tutte le applicazioni dedicate alla Marijuana da Google Play 60

Google ha messo al bando da Google Play Store tutte le applicazioni dedicate alla Marijuana, anche negli stati dove il consumo è legale.

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   30/05/2019

Google ha annunciato una stretta sulle applicazioni dedicate alla Marijuana, bandendole da Google Play. Ci riferiamo a tutti quei software che aiutano i consumatori di Marijuana a mettersi in contatto fra loro, semplificandone il commercio.

Da notare che la messa al bando sarà globale, nel senso che queste applicazioni non saranno disponibili nemmeno nei territori dove il consumo di Marijuana e Cannabis è legale, come specificato nelle linee guida ufficiali di Google, recentemente aggiornate.

Tutte le applicazioni che conterranno sistemi di vendita o di scambio di Marijuana, oppure metodi per semplificarne la diffusione, saranno considerate fuori dalle linee guida e rimosse da Google Play.

In realtà fatta la legge, trovato l'inganno, come si suol dire: Google stessa, tramite un suo rappresentante, ha spiegato al sito Marijuana Moment che per evitare il bando di un applicazione basterà spostare le funzioni commerciali fuori dalla stessa. Google stessa sta aiutando alcuni sviluppatori nella transizione perché riconosce la popolarità di queste applicazione e non vuole perderne gli utenti. Insomma, si vogliono evitare problemi legali, ma allo stesso tempo non si vuole rinunciare a dei clienti fidelizzati.

#Google

Google