Housemarque: Sony non era l'unica compagnia interessata all'acquisizione

Il CEO di Housemarque, Ilari Kuittisen, ha svelato che Sony non era l'unica compagnia interessata all'acquisizione, con altri candidati in lizza.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   04/07/2021
105

Housemarque è stata recentemente acquisita da Sony, ma in una nuova intervista è emerso il fatto che c'erano anche altre compagnie interessate ad effettuare l'operazione, come riferito da Ilari Kuittisen, il CEO dello studio.

In un articolo in finlandese, dunque ovviamente passibile di eventuali errori di traduzione, da parte di Yle.fi, il CEO e co-fondatore di Housemarque, Ilari Kuittisen, spiega come il talentuoso team di Returnal sia stato avvicinato anche da altre entità per una possibile acquisizione in blocco dello studio, che però non hanno superato l'attrattiva di Sony, a quanto pare.

Lo sviluppatore ovviamente non fa nomi, dunque è difficile dire di chi si tratti, ma menziona dei "soliti sospetti" per quanto riguarda i candidati all'acquisizione, provenienti da Cina, Svezia e USA. Questo consente di fare alcune supposizioni sull'identità degli aspiranti compratori.

Per quanto riguarda la Cina, possiamo puntare abbastanza sul sicuro pensando che si potesse trattare di Tencent, vista la continua espansione della compagnia sul mercato videoludico e anche in occidente, come visto di recente.

Parlando della Svezia, gli indiziati sono molto pochi, praticamente uno: Embracer Group, che sta continuando ad acquisire team per incrementare il proprio portfolio di produzioni, giunto ormai a dimensioni veramente impressionanti.

Molto più difficile pensare a chi potessero essere gli acquirenti dagli USA: sebbene molti puntino il dito verso Microsoft, è abbastanza improbabile che possa trattarsi della casa di Redmond, visto che non ci sono praticamente state collaborazioni tra le due compagnie al di là di un paio di giochi minori parecchi anni fa e non si sono mai registrate manovre di avvicinamento tra queste. Più probabile che si trattasse di Epic Games, ma si tratta comunque soltanto di supposizioni.

In ogni caso, "Housemarque è perfetto per PlayStation", ha affermato Hermen Hulst di Sony Worldwide Studios, soddisfatto per aver portato a termine l'operazione di acquisto del team annunciata nei giorni scorsi.