iPhone, Apple accusa i ricercatori Google: diffondono allarmismi sui loro dispositivi 1

I ricercatori Google alimenterebbero allarmismi circa i rischi per la sicurezza degli iPhone e dei dispositivi Apple: la dura critica della società.

NOTIZIA di Simone Pettine   —   09/09/2019

I ricercatori Google e in generale la compagnia di Mountain View diffonderebbero inutili allarmismi circa i dispositivi Apple, alimentando la falsa credenza che siano facilmente vittime di hacking. Questa la dura critica mossa da Apple a Google nelle ultime ore.

Il tutto sarebbe partito da alcune dichiarazioni di Project Zero di Google, secondo il quale nell'ultimo periodo una serie di hacker avrebbe avuto facilmente accesso ai dispositivi Apple (iPhone e iPad), tramite un ristretto numero di siti web a loro volta vittime di hacking. "Questo attacco molto sofisticato non è stato un gigantesco exploit pensato a tavolino per hackerare gli iPhone con un attacco in massa", ha sottolineato Apple. Il report di Google, secondo Apple, avrebbe diffuso infatti la falsa convinzione che gli iPhone di molti clienti siano stati da tempo hackerati e compromessi, e "le cose non stanno affatto in questo modo".

La querelle, tra l'altro, non finisce qui: Google ed Apple non concorderebbero sul tempo che è stato necessario per la società della Mela per riparare ai danni dell'attacco hacker, molto lungo secondo il parere di Google, di appena pochi giorni stando ad Apple. Per maggiori dettagli potete fare riferimento al campo Fonte di questo articolo. Non è la prima volta che Google ed Apple battibeccano tra di loro sfruttando anche i più piccoli pretesti; ad ogni modo, e solo per il momento, l'attacco ai dispositivi in questione sembra molto più limitato di quanto si potrebbe credere.

#Apple

Apple