La madre gli toglie il computer, ragazzo si butta dal quinto piano 159

Un ragazzo di 19 anni di Torino si è lanciato dal quinto piano in seguito a una lite con la madre che, esasperata dal continuo isolamento del figlio, gli aveva tolto la tastiera del computer.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   01/07/2019

Un ragazzo di 19 anni si è lanciato dalla finestra del quinto piano a Torino in seguito a una lite con la madre, durante la quale quest'ultima gli aveva tolto la tastiera del PC.

Il ragazzo, il cui atteggiamento sembra avere i contorni tipici degli affetti da hikikomori, passava gran parte del suo tempo davanti al computer, recluso in camera, cosa che portava a frequenti scontri con la madre. Al termine di uno di questi sarebbe scattata la reazione estrema del ragazzo, che vedendosi impossibilitato ad utilizzare il PC con la tastiera strappata di mano dalla madre ha deciso di lanciarsi dalla finestra. Dopo un volo di cinque piani, il ragazzo è stato soccorso e trasportato al CTO dell'ospedale locale ma le sue condizioni sono gravi e la prognosi è riservata, per il momento.

Non ci sono ancora dettagli per valutare il caso anche se la descrizione dello stile di vita del ragazzo è in effetti piuttosto compatibile con quella degli hikikomori, i giovani che scelgono di vivere in una sorta di auto-reclusione lontani dalla vita sociale, comportamenti spesso derivanti da cause familiari e sociali.

#Cronaca

Cronaca