Magic: The Gathering, rimosse dal Gatherer delle carte razziste

Wizards of The Coast ha annunciato la rimozione dal Gatherer di Magic: The Gathering di alcune carte razziste, di cui molti da tempo chiedevano l'eliminazione.

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   11/06/2020
156

Wizards of The Coast ha annunciato di aver rimosso in via definitiva dal Gatherer di Magic: The Gathering alcune carte considerate di chiara ispirazione razzista. Naturalmente la spinta definitiva è arrivata dalle proteste seguite all'omicidio commesso dalla polizia del nero americano George Floyd negli Stati Uniti, ma anche da alcuni articoli che hanno accusato apertamente il produttore americano di condurre delle pratiche commerciali di stampo razzista, con discriminazioni evidenti degli afro americani.

In particolare la scure di Wizards of The Coast è stata calata sulla carta Invoca Pregiudizio, la cui immagine era chiaramente ispirata all'iconografia del Ku Klux Klan. Fa sorridere il fatto che Wizards of The Coast affermi che questa carta non avrebbe mai dovuto essere inclusa nel Gatherer perché in Magic non c'è spazio per il razzismo, visto che risale al 1994. Comunque sia, meglio tardi che mai.

103479765 692606841285394 5509850387290044370 O

Le altre immagini rimosse sono:

  • Cleanse
  • Stone-Throwing Devils
  • Pradesh Gypsies
  • Jihad
  • Imprison
  • Crusade

Al loro posto viene visualizzata la scritta: "Abbiamo rimosso questa immagine dal nostro database a causa della sua illustrazione razzista, il testo, o la combinazione delle due cose. Il razzismo in ogni sua forma è inaccettabile, e non ha spazio nel nostro gioco, né altrove."