Metro 2033, MGM ridiede i diritti a Glukhovsky nel 2016, Il film è stato congelato 10

La notizia di ieri sullo stato dei lavori del film di Metro 2033 era falsa, nata da alcuni siti russi che l'avevano riportata in modo deformato.

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   12/12/2018

A quanto pare lo stato dei lavori sul film di Metro 2033 è molto diverso da come avevamo riportato ieri in un'altra notizia. Un nostro lettore di origine russa, che ringraziamo sentitamente, ci ha segnalato che in realtà l'intera storia era falsa e che fonti ufficiali l'hanno smentita categoricamente.

Stando alla versione ufficiale, MGM avrebbe ridato i diritti di Metro 2033 a Glukhovsky nel 2016, che quindi sarebbero stati venduti a Solipsist Films. Il motivo della rottura tra lo scrittore e MGM non sarebbe quindi da ascriversi ad alcuna divergenza artistica con lo sceneggiatore incaricato di realizzare l'adattamento e nessuna presunta americanizzazione della storia. Detto questo, da allora la nuova casa di produzione non ha fatto alcun progresso con il film, che per adesso è congelato, ossia i lavori avanzano con grande lentezza.

Rimane il fatto che è improbabile l'uscita a breve di un film su Metro 2033, a meno che Metro Exodus non abbia un successo tale da sbloccare la situazione.