Microsoft ha acquisito Zenimax/Bethesda con Doom, The Elder Scrolls, Fallout e altro

Microsoft ha acquisito in blocco il conglomerato Zenimax/Bethesda con tutti i giochi collegati e le proprietà intellettuali all'interno del gruppo, che rientrano dunque in Xbox Games Studios.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   21/09/2020
1203

Microsoft ha acquistato in blocco il conglomerato Zenimax Media e Bethesda, con una mossa che ha alquanto dell'incredibile, considerando la quantità di team collegati, proprietà intellettuali, giochi e serie famose che rientrano all'interno del pacchetto.

Completamente a sorpresa e in maniera stupefacente, considerando la dimensione della compagnia in questione, Phil Spencer ha annunciato l'acquisizione del gruppo all'interno di Microsoft con un messaggio pubblicato direttamente all'interno del blog Xbox Wire, dunque la questione è ufficiale.

Come riportato nel messaggio di annuncio dell'acquisizione e di benvenuto per i nuovi team all'interno di Xbox Games Studios, si tratta di un gruppo con un organico da 2.300 persone in giro per tutto il mondo all'interno di vari team, che comprende le seguenti etichette:

  • Bethesda Softworks
  • Bethesda Game Studios
  • id Software
  • ZeniMax Online Studios
  • Arkane
  • MachineGames
  • Tango Gameworks
  • Alpha Dog
  • Roundhouse Studios

Nel caso ci fosse bisogno ricordarlo, tra i brand compresi nel catalogo Bethesda e Zenimax rientrano giochi come The Elder Scrolls, Fallout, Wolfenstein, DOOM, Dishonored, Prey, Quake, Starfield e tanti altri, tra i quali ovviamente il nuovo The Elder Scrolls VI in sviluppo e anche i particolari casi di Deathloop e Ghostwire: Tokyo che sono stati annunciati come esclusive console PS5.

Si tratta chiaramente di una mossa destinata a cambiare l'intero panorama videoludico, anche se non è chiaro, al momento, se questo comporti necessariamente il passaggio in esclusiva di tutti i giochi provenienti dai team in questione nella scuderia Microsoft, ovvero PC e Xbox Series X e Series S, o se questi siano comunque previsti anche su PS5, Nintendo Switch, Stadia e altre piattaforme, considerando come la compagnia di Redmond sia piuttosto aperta a soluzioni diverse.

Di fatto, si tratta di un ampliamento incredibile del parco team e giochi a disposizione di Microsoft, giunto ovviamente a un costo stellare: in attesa di conferme ufficiali, si parla infatti di un'operazione da 7,5 miliardi di dollari per l'acquisizione totale del gruppo da parte della casa di Redmond.

Bethesdaxbox Hero