Nadia Toffa, morta la giornalista di Le Iene, si occupò anche di dipendenza da videogiochi 157

Morta Nadia Toffa, la conduttrice della trasmissione televisiva Le Iene, che si occupò anche di dipendenza da videogiochi e del settore del gioco d'azzardo in Italia.

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   13/08/2019

Purtroppo Nadia Toffa non ce l'ha fatta. Da tempo malata di cancro, la giornalista e conduttrice della trasmissione televisiva Le Iene è infine morta all'età di quarant'anni, stroncata dalla malattia, che nell'ultimo anno si era aggravata, costringendola ad abbandonare il lavoro.

Del triste evento ha dato notizia lo staff di Le Iene sui social network, con un messaggio di cordoglio cui ci uniamo sentitamente:
"Hai combattuto a testa alta, col sorriso, con dignità e sfoderando tutta la tua forza, fino all'ultimo, fino a oggi", si legge sulla pagina Facebook de Le Iene. "Il destino, il karma, la sorte, la sfiga ha deciso di colpire proprio te, la nostra Toffa - prosegue il post della trasmissione Mediaset -, la più tosta di tutti. Sei riuscita a perdonare tutti, anche il fato, e forse anche il mostro contro cui hai combattuto senza sosta: il cancro. Non ci resta che sperare che tu sia riuscita a perdonare anche noi, che non siamo stati in grado di aiutarti quanto avremmo voluto. Ed ecco le Iene che piangono la loro dolce guerriera, inermi davanti a tutto il dolore e alla consapevolezza che solo il tuo sorriso potrebbe consolarci. Niente per noi sarà più come prima".

Nadia Toffa era conosciuta anche nel mondo dei videogiochi per un servizio che fece molto discutere, relativo alla dipendenza da videogiochi (lo potete vedere qui). Suo anche il libro inchiesta 'Quando il gioco si fa duro', dedicato al gioco d'azzardo e al business che c'è dietro.

#Cronaca

Cronaca