Dipendenza da videogiochi riconosciuta come malattia dall'Organizzazione Mondiale della Sanità 128

L'Organizzazione Mondiale della Sanità ha ufficialmente riconosciuto la Dipendenza da videogiochi come una malattia, definendone le caratteristiche.

NOTIZIA di Tommaso Pugliese   —   26/05/2019

La dipendenza da videogiochi è ora ufficialmente una malattia riconosciuta dall'Organizzazione Mondiale della Sanità, con caratteristiche ben definite.

La decisione di introdurre il gaming disorder nella lista dei disturbi conosciuti è stata presa ieri, nel corso della settantaduesima World Health Assembly: il pronunciamento era atteso da alcuni giorni.

Stando alle linee guida stabilite dalla OMS, la dipendenza da videogiochi ha queste specifiche caratteristiche:

  • Incapacità di controllare l'attività di gioco (esempi: intensità, durata, capacità di concludere, contesto).
  • Dare priorità ai videogiochi al punto da metterli davanti agli altri interessi e alle attività giornaliere.
  • Prosecuzione dell'attività a prescindere da conseguenze negative, al punto da tradursi in disturbi della personalità, problemi familiari, sociali, educativi e occupazionali.

Per ulteriori dettagli sulla questione della dipendenza da videogame nel quadro della situazione italiana, vi consigliamo di leggere l'intervista alla dottoressa Viola Nicolucci.

#Curiosità

Curiosità