Pokémon Players Cup 2020: l'Italia domina ancora nelle competizioni Pokémon 21

La Pokémon Players Cup 2020 sta dimostrando come l'Italia domini ancora nelle competizioni Pokémon, con la metà dei qualificati europei composta da italiani e 3 sui 16 posti disponibili per la finalissima.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   31/07/2020

La Pokémon Players Cup 2020, primo grande evento competitivo mondiale dedicato ai videogiochi di ottava generazione Pokémon Spada e Pokémon Scudo per Nintendo Switch, ha dimostrato ancora una volta come l'Italia domini nelle competizioni internazionali dedicate a Pokémon.

Ai Campionati Mondiali 2019, il 45% degli invitati europei e il 37% dei top 16 qualificati automaticamente per la seconda giornata di tornei era composto da italiani. Quest'anno, nella Pokémon Players Cup 2020, prima competizione mondiale dedicata ai videogiochi Pokémon Spada e Pokémon Scudo, la metà dei qualificati europei è composta da italiani e, sui 16 posti disponibili per la finalissima, ben 3 sono occupati da giocatori provenienti dall'Italia.

L'evento competitivo più importante dell'anno per quanto riguarda Pokémon è ormai in arrivo, con la fase finale della Pokémon Players Cup che si terrà dal 22 al 23 agosto e potrà essere seguita in diretta grazie allo streaming con commento italiano organizzato da Nintendo.

Solamente 4 giocatori europei avranno la possibilità di partecipare alla finalissima contro Oceania, Nord e Sud America e tra questi ci sono Nico Davide Cognetta ed Edoardo Giunipero Ferraris, che sono riusciti ad aggiudicarsi due dei pochissimi posti disponibili in una dura fase di qualifica con ben 256 partecipanti. Saranno loro a portare alta la bandiera italiana insieme ad Alessio Yuri Boschetto, vincitore dell'evento di inaugurazione su invito, al quale hanno partecipato 8 giocatori selezionati tra i migliori al mondo.

Si dice che gli italiani siano un popolo di santi, poeti e navigatori, ma, a quanto pare, anche di abili giocatori Pokémon. Ebbene sì, perché ogni anno, nelle maggiori competizioni dedicate ai mostriciattoli tascabili, il Bel Paese riesce regolarmente a spiccare e a portare a casa risultati che gli hanno garantito la nomea di uno tra i più forti Paesi al mondo. Basti pensare che ai Campionati Mondiali dello scorso anno, dei 131 europei invitati alla competizione, ben 58 erano italiani. Ma non solo, perché tra i 16 migliori europei che hanno avuto accesso automaticamente alla seconda giornata di tornei, c'erano 6 italiani. Quest'anno, in occasione della Pokémon Players Cup, non sono stati da meno: tra i 16 migliori al mondo che si sfideranno nella finalissima, 3 sono italiani e due di loro rappresentano la metà degli europei qualificati.

Pokemon Spada Scudo Starter 1